Quantcast
Grillo accetta candidati di Casapound movimento neofascista? - BergamoNews
Letto per voi

Grillo accetta candidati di Casapound movimento neofascista?

Una chiara apertura di credito al movimento neo fascista Casapound da parte del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo? Sembra di sì da quanto scrive l'Huffington Post, seguito da altri quotidiani

Una chiara apertura di credito al movimento dichiaratamente neofascista Casapound da parte del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo? Sembra proprio di sì da quanto scrive l’Huffington Post, seguito da altri quotidiani.

Beppe Grillo apre a CasaPound. Anzi, spalanca le porte del suo movimento, avallando addirittura l’eventuale ingresso della formazione neofascista in Parlamento.

La scintilla è scoccata questa sera davanti al Viminale, dove – in vista della presentazione dei simboli – tutti i rappresentanti dei partiti politici che vogliono presentarsi alle prossime elezioni attendono pazientemente in fila.

A cercare l’incontro con il leader grillino è Simone di Stefano, vicepresidente di CasaPound e candidato alla presidenza per la Regione Lazio.

I Fascisti del Terzo Millennio hanno avviato la raccolta firme per candidarsi alle Politiche. Per questo, il movimento capitanato da Gianluca Iannone (che, per adesso, non si è voluto esporre, né a livello nazionale e né nella corsa al Comune di Roma o alla Regione Lazio), cerca di trovare degli alleati.

Un’impresa non semplice, per un movimento estremista che si richiama agli ideali mussoliniani.

E Grillo viene visto come un potenziale supporter degli occupanti del palazzo di via Napoleone III, a giudicare dall’attenzione che gli dedicano i militanti tartarughini (anche sui social network).

Di Stefano si avvicina a Grillo, e lo affronta sul tema dell’antifascismo. "Quelli di CasaPound vogliono sapere se sei antifascista o no", la domanda.

La risposta è chiara ed è sicuramente destinata a far discutere i grillini: "Questo è un problema che non mi compete. Questo movimento è ecumenico. Se un ragazzo di CasaPound volesse entrare nel M5S e avesse i requisiti, ci entra. Voi siete qua come noi".

Grillo si spinge oltre, arrivando a dire che "alcune delle idee di CasaPound sono condivisibili". Tra i due scatta anche un’intesa sulle politiche economiche: "Se vi leggete il programma, non possiamo non essere d’accordo sui concetti", dice Grillo al vicepresidente dei Fascisti del Terzo Millennio. Il comico, nel corso dell’incontro, è anche arrivato a dire che "in Parlamento è meglio CasaPound di Monti”. Un’affermazione resa nota da CPI sul suo profilo Facebook ufficiale.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Generico
Politica
Bergamo a cinque stelle, gli Amici di Beppe Grillo puntano Palafrizzoni
Luigi Bresciani, segretario Cgil
Politica
Bresciani, Cgil: “Demonizzare Grillo? Si sveglino gli altri”
Beppe Grillo
Movimento 5 stelle
Beppe Grillo caccia i dissidenti Favia e Salsi
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI