BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Aspettando Godot apre il nuovo anno al teatro di Lovere

Sabato 12 gennaio sul palco del teatro Crystal un grande classico mai uguale: Aspettando Godot, di Samuel Beckett nella versione di Natalino Balasso e Jurij Ferrini

Al Teatro Crystal di Lovere sabato 12 gennaio alle 20.45 appuntamento con la stagione di prosa e con un classico sempre di attualità: Aspettando Godot di Samuel Beckett, con la regia di Jurij Ferrini, nella nuova versine di Natalino Balasso e Jurij Ferrini.

Due uomini si incontrano ogni giorno fino al calar della notte presso una strada di campagna, vicino ad un albero. Passano le loro giornate ad aspettare un certo Godot, con il quale sembrano avere un vago appuntamento. Nulla di sicuro, ma loro aspettano. Di lì passano altri due personaggi Pozzo e Lucky, il padrone e il servo. Anche di loro non si sa nulla, da dove vengano e dove stiano andando. In questa storia fin dalle prime battute ci si ritrova immersi in un non–luogo, dove spazio e tempo sembrano sospesi.

I personaggi rappresentano tutta l’umanità, o meglio tutti gli uomini e le donne che la compongono: ognuno di noi, attende invano un cambiamento della propria condizione esistenziale. Poco importa chi sia effettivamente Godot: se sia Dio, un’occasione del nostro destino oppure ancora un semplice uomo, ricco e potente, in grado di cambiare la nostra condizione esistenziale, così vuota e angosciosa proprio perché spesa ad attendere un futuro diverso.

Biglietti – sabato platea € 28,00; galleria € 14,00. Domenica platea € 26,00; galleria € 13,00. Domenica per giovani sotto 25 anni platea € 18,00 e galleria € 10,00. Prevendita biglietti ufficio parrocchiale tutte le settimane a partire da martedì a venerdì dalle 9 alle 12 al Teatro Crystal in via Valvendra. Per informazioni: 333 10 900 49; Tel. 035 983 567 info@teatrocrystal.it –

www.teatrocrystal.it

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.