• Abbonati
L'appello

Nicora sull’ospedale: “Vorrei tanto la fermata del treno” fotogallery video

Il direttore generale dell'azienda ospedaliera auspica la realizzazione di una fermata del treno davanti all'ospedale e intanto annuncia due progetti per la realizzazione per due stazioni delle biciclette.

La polemica sul costo dei parcheggi al nuovo ospedale Papa Giovanni XXIII infuria, intanto fuori da piazza Oms debutta il capolinea di due linee dell’Atb, l’11A e il 4. Anche se il direttore generale Carlo Nicora pensa al treno: “Una fermata qui vicino sarebbe un bel traguardo. Lanciamo un appello perché ci sia una condivisione di questo progetto e si spinga alla sua realizzazione”.

Non è un appello solitario. Nicora ha in testa anche altre idee.

“Abbiamo presentato alcuni progetti per la realizzazione di due stazioni per le biciclette, una settantina di posti in tutto, e per le moto all’ingresso dell’ospedale – afferma Nicora –. Il tempo che la giunta regionale dia il via libera e in un paio di mesi potremmo realizzarli. Credo sia un segnale che dobbiamo dare come azienda ospedaliera: la bicicletta è un mezzo ecologico e salutare. Certo che se si potesse collegare l’ospedale alla rete di piste ciclabili della città sarebbe un bell’esempio. E poi sì, lasciatemelo dire: vorrei tanto una fermata del treno per il Giovanni XXIII”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
Più informazioni
leggi anche
Nuovo ospedale di Bergamo
La denuncia
Trasloco, lavori e disagi Il sindacato attacca L’ospedale risponde
Un rospo all'ospedale
La segnalazione
Nuovo ospedale, un rospo nell’hospital street Guarda la fotografia
Guasti al nuovo ospedale
Sanità
Umidità, sporcizia, guasti e disservizi Le foto del nuovo ospedale
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI