BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Andreoletti l’implacabile: “A Bergamo diamo fastidio, ma noi non molliamo”

Il presidente seriano si confessa in una chiacchierata con Luciano Passirani: “Sul calcioscommesse ho il rammarico di non aver notato gli atteggiamenti di certi miei giocatori. Cosa penso di Percassi? Meglio che non lo dica”

di Luciano Passirani

L’occasione sono i reciproci auguri per un migliore 2013. L’opportunità quella di stanare il presidente dell’AlbinoLeffe Gianfranco Andreoletti con una serie di domande, con il sincero auspicio che il 2013 permetta di lasciare definitivamente alle spalle un periodo terribile per l’AlbinoLeffe, ma soprattutto per la persona del presidente.

E, dopo che ne abbiamo viste proprio di tutti i colori, non poteva mancare per chiudere il 2012 horribilis la sciocchezza di Cissè, trovato positivo alla canapa al controllo antidoping. Devo confessare che ho sempre provato per Gianfranco Andreoletti ammirazione e stima, quasi invidia per la calma e riservatezza con cui ha sempre affrontato le più complicate e differenti situazioni, così non è da tutti doverlo tirare per la giacchetta anche l’ultimo giorno dell’anno, mentre mi confida che dovrebbe trovarsi anche in azienda.

Ne esce un simpatico scambio di opinioni. Ho di fronte un presidente fiero delle scelte fatte, a cui non posso nascondere le domande che la gente bergamasca continua a porsi.

Come ha vissuto tutta la vicenda scommesse, trovarsi in casa decine di giocatori che hanno tradito soprattutto la sua fiducia? Mi permetto questa domanda perchè ora l’andamento della squadra credo conceda di guardare indietro, ma sono molti che ancora oggi mi chiedono: "Ma Andreoletti avrà dubitato di qualcuno?". Anch’io sono stato uomo di campo e vorrei porre la domanda a chi stava con la squadra.

“Ho il grande rammarico di non aver colto personalmente alcuni atteggiamenti non propriamente sportivi e quindi non me la sento di fare alcun addebito ai componenti lo staff, in definitiva solo l’uso delle intercettazioni mi ha convinto della verità".

Dieci punti di penalizzazione sono tanti – senza, la squadra, malgrado tutte le vicessitudini, sarebbe tra le prime cinque. Dal Tnas spera in qualche sconto considerato che il suo personale atteggiamento di non patteggiare qualcosa di non commesso ha dato buoni risultati?

“Sono fiducioso perché ho due attaccanti importanti, parlo degli avvocati Chiacchio e Tettamanti, da loro ho avuto gol importanti e spero che gli arbitri nel rispetto della responsabilità oggettiva sappiano fare giurisprudenza in linea con i dettami della Fifa, la quale in assenza di comprovate colpe gravi o negligenze della società propende per una penalizzazione quasi nulla".

L’unico quotidiano locale dedica da sempre poche righe all’AlbinoLeffe, non facendo certo un buon servizio al lettore bergamasco. Come spiega questo atteggiamento?

“E’ evidente che non merito un diverso atteggiamento forse perché non tendo a sfruttare la passione sportiva dei bergamaschi per altri fini che possono essere politici, economici o editoriali, fin troppo chiaro che non raccolgo le simpatie dell’editore a cui la testata locale deve fare riferimento".

Il presidente dell’Atalanta, Antonio Percassi, afferma di volere tenere buoni rapporti con l’AlbinoLeffe, poi ricorre al giudice per impedire alla sua squadra di giocare allo stadio che è proprietà del Comune. Sembra tutto un paradosso, me è tristemente vero. A proposito come sta procedento la vicenda, visto che non se ne parla più?

“Mi limito ad evidenziare che come porto sempre rispetto nei confronti degli altri, pretendo di essere rispettato; penso comunque che gli sportivi bergamaschi abbiano capito le vere ragioni e le contraddizioni che la sua domanda evidenzia. Purtroppo si sta ripetendo lo stesso atteggiamento del passato, evidentemente diamo fastidio, e pensare che siamo sempre stati tifosi nerazzurri anche sottoscrivendo abbonamenti per tutti i settori".

Facciamo finta che la vicenda non fosse capitata a Bergamo. Con una parola definisca quel presidente.

"Mi permetta di non rispondere a questa domanda per il rispetto della società che rappresenta".

Andrea Belotti, il vostro gioiellino classe ’93 è seguito da mezza serie A, lo ha richiesto anche l’Atalanta?

"E’ uno dei tanti ragazzi che stiamo valorizzando e la miglior vetrina sono i gol, per noi prima di tutto è motivo di grande soddisfazione perché è un prodotto della nostra cantera. Spero possa con l’applicazione costante emulare altri nostri giocatori, mi riferisco ai vari Marchetti, Biava, Diamanti, Peluso che sono quelli che mi vengono in mente. Per stare alla domanda non ho avuto richieste da parte dell’Atalanta, piuttosto visto che siamo in conclusione devo ringraziare Lei e Bergamonews per avermi dato l’opportunità, senza alcun condizionamento, di chiarire le non piacevoli vicende capitatemi in questo 2012".

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Francesco

    Gli ultras atalantini dovrebbero pagare i danni a tutti i bergamaschi per le innumerevoli figuracce collezionate negli anni. “Grazie” a loro nel resto d’Italia ci vedono come dei bifolchi violenti ed ignoranti. Lunga vita ai “quattro pensionati” che seguono l’AlbinoLeffe per passare una piacevole domenica senza rendere difficile la vita dei residenti della zona, senza far spendere a tutti un sacco di soldi per mobilitare polizia che serve da freno per l’ignoranza di pochi.

  2. Scritto da giuliopanza

    Da Atalantino, le auguro la salvezza che avrebbe dell’incredibile.
    Buon 2013 alla mia Atalanta, all’Albino Leffe e alla Foppa!

    1. Scritto da Ivan

      Idem

  3. Scritto da cam

    solo A B C !!!

  4. Scritto da piero palpa

    albinoleffe va a soga al velodromo…o al campo de l’oratore…tanto per chei tri o quater gac che i ve a et la partita al vansa anche… forza sabe!!! e poi la sara mia na squadra l’albinoleffe!!!

    1. Scritto da zio

      ma set mai ndac a et ona partida ? poer marter l albinoleffe le la squadrs po forta de la bergamasca.!

  5. Scritto da Max

    è veramente stucchevole l’odio degli atalantini nei confronti dell’Albinoleffe. Che qualcuno mi spieghi per quale motivo c’è questo odio… io veramente non riesco ad immaginarmelo! Andreoletti non ha mai voluto ne dichiarato di voler diventare la prima squadra di bergamo, allora perchè tutto questo astio? Sul giornale cittadino c’è + spazio x il calcio provinciale piuttosto che x i seriani, singolare no? i 150 o 300 tifosi blucelesti sono molto meglio di quella marmaglia che occupa la nord

    1. Scritto da vito

      sono tifoso Atalantino, credo di interpretare la stragrande maggioranza di essi e cioe’ non nutriamo sentimenti di odio per Albinoleffe, ma una semplicissima indifferenza (se ci e’ consentito)

      1. Scritto da paolo

        certo che vi è consentito, cosi come deve essere consentito a me, tifoso, di andare allo stadio, di proprietà del comune, a vedermi le partite che voglio!!!! Questo lo capirà percassi???? Boh!

        1. Scritto da Pieri

          Certo, il comune di Albino o quello di Leffe…..

          1. Scritto da Paolo

            Perchè, l’Atalanta gioca forse a Zingonia (dove ha sede)?

          2. Scritto da Luca

            Se non sbaglio dal 17 ottobre del 1907 a Bergamo esiste l’Atalanta BERGSMASCA calcio… Forse è per quello che giochiamo a Bergamo!!

    2. Scritto da Paolo

      …mi fai un esempio di due squadre della stessa città che si vogliono bene?

      1. Scritto da Dario

        Veramente, io mi ricordo i primi derby a Bergamo, c’era molto rispetto tra le società e le tifoserie. Quella atalantina provava anche simpatia per l’Albinoleffe. Quando, sul tabellone dello stadio, compariva la scritta di un gol della celeste, gran parte dello stadio ne era contenta. Poi le cose son cambiate quando è arrivata la nuova dirigenza atalantina.

        1. Scritto da gutembergem

          Da Atalantino abbonato non posso che confermare. Purtroppo basta che il presidente ballerino prenda una posizione, che parte della tifoseria lo segua ad occhi chiusi. Ritengo che per Bergamo per i bergamaschi avere due squadre professionistiche sia un pregio. Non per tutti purtroppo!!!

  6. Scritto da nickvero

    AL signor pippo 1907 lei è COMPLETAMENTE DISINFORMATO MA DIRE STUPIDAGGINE CREDO LE FACCIA BENE E IL suo MODO DI VIVERElei NON SA NIENTE NE DI MOROSINI MA ANCORA MENO DI BELOTTI

  7. Scritto da nickvero

    non meraviglia piu’ nessuno che il tifoso dell’atalanta sia arrogante e presuntuoso, nemmeno il barcellona ha dei tifosi così.
    caro signore sappia che il settore giovanile dell’albinoleffe ormai a livello nazionale è piu’ considerato dell’atalanta. poi per quanto riguarda BELOTI eMOROSINI lei è completamente disinformato ma lo ritengo solo una persona ACCIDIOSA

    1. Scritto da Luca

      Ehhh be se l’ha detto il vostro allenatore Pala ci dobbiamo credere!!! Inizi a contare tutti i giocatori usciti dal settore giovanile dell’atalanta poi ne riparliamo..

  8. Scritto da Pippo1907

    Grazie presidente di aver liberato a pochi soldi un certo Morosini che ora gioca e fagol in serie B da voi fuori rosa e ringrazi un certo allenatore che ora è a Brescia che Belotti sia rimasto lo avevate scartato come società padre padrone del suo giocattolo questo e lei !!!!!

    1. Scritto da paolo

      hai un’idea di quanti giocatori sono stati scartati dalle giovanili dell’Atalanta che sono diventati ottimi giocatori??
      Fammi un favore…….

  9. Scritto da Renzo

    Come non provare simpatia per Davide che lotta contro Golia. Buon anno all’Albinoleffe.

  10. Scritto da Domanda facile

    Quando Atalanta e Albinoleffe erano entrambe in b (presidenza Ruggeri), il programma del lunedì sera su bergamotv si chiamava “Tuttoatalanta e Albinoleffe”. Con la presidenza Percassi, lo stesso programma si chiamava solamente “Tuttoatalanta”. Perchè?

    1. Scritto da luca

      abbi pazienza ma il programma tuttoatalanta esiste dalla fine degli anni 80, solo durante le prime stagioni di parmanenza in serie B dell’ “altra squadra della provincia di bergamo” la trasmissione venne chiamata con i due nomi

  11. Scritto da RubenBG

    VIA L’ALBINOLEFFE DA BERGAMO!

  12. Scritto da genu

    voglio ricordare al polemico che i tifosi dell’albino leffe saranno si e no 300,punto.

    1. Scritto da luca

      perchè esistono tifosi dell’albinolecce??? semmai sono tifosi di milan inter juve che simpatizzano x l’albinolecce oppure sono pensionati che si spostano del boccodromo alla tribuna per prendere una boccata d’aria fresca…..
      SU DAI NON SCHERZIAMO!!!

      1. Scritto da Rudy

        Ciao bel simpaticone, sono un tifoso dell’albinoleffe, ho 25 anni e tifo solo per l’albinoleffe, ho sempre seguito la squadra, anche in trasferta, e anche quando i tifosi dell’atalanta facevano i bulli insultandoci durante le partite contro di loro perchè si sentono forti in 10mila contro 100! Solo con l’albinoleffe però sanno fare i bulli! Un pò come te, tifoso da tastiera!

        1. Scritto da Luca

          Scusa se ti correggo ma NOI siamo un po’ più di 10 mila… voi forse non arrivate a 100!!

    2. Scritto da il polemico

      pure i tifosi dell’atalanta rispetto a quelli della juve,milan ,inter,napoli ecc sono in netta minoranza,quindi è giusto discriminarli?

      1. Scritto da genu

        mi sembra assurdo che una squadra di provincia di serie c con 150 tifosi (prima ero stato troppo abbondante)abbia pagine intere di sport. e’ gia un lussso avere lo stadio della squadra di bergamo.

  13. Scritto da poeret

    brutta cosa l’invidia!! I tifosi neroazzurri ricordano bene le affermazioni di Andreoletti subito dopo il caso Doni..e ora?! “Ho il grande rammarico di non aver colto personalmente alcuni atteggiamenti non propriamente sportivi e quindi non me la sento di fare alcun addebito ai componenti lo staff, in definitiva solo l’uso delle intercettazioni mi ha convinto della verità” COERENZA,parola a lei sconosciuta..e intanto il comunale l’ha sistemato Percassi..

    1. Scritto da veritas

      poeret, ma lo stadio è di proprietà del Comune di Bergamo o di Percassi ?
      Mi sa che fai molta confusione e non hai ben chiaro il concetto di proprietà. Come se domani venissi a casa tua e la dipingessi di rosso, scusa di neroazzurro, mentre il tuo colore preferito è un altro.
      Cosa diresti o è troppo complicato per te il ragionamento ?

  14. Scritto da il polemico

    ha perfettamente ragione,sul quotidiano bergamasco si scrive veramente poco dell’albinoleffe.ricordo anni fa quando l’atalanta era in serie b,lo stesso quotidiano se la prendeva con gli altri quotidiani perchè parlavano pochissimo della serie b,che è poi la cosa che succede adesso in casa bergamasca.per quanto riguarda lo stadio,si nota la perenne arroganza di percassi,che aizza la folla per far valere le proprie ragioni o richieste

    1. Scritto da Luca

      Ma l’albinolecce non è’ più in serie b.. o sbaglio?