BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lombardia express, treno “vip” verso il flop? “50 passeggeri a corsa” fotogallery

Nonostante i prezzi lancio, secondo l’associazione ambientalista, il Lombardia Express viene utilizzato solo dal 21% dei passeggeri potenziali. Il treno non sembra riscuotere il successo sperato da Trenord.

Il Lombardia Express, treno d’élite che ha debuttato lo scorso 17 settembre, non sembra riscuotere il successo sperato da Trenord. Legambiente diffonde qualche dato sull’utilizzazione del nuovo mezzo di trasporto, all’avanguardia, ma non certo alla portata delle tasche dei pendolari. Nonostante i prezzi lancio, secondo l’associazione ambientalista, il Lombardia Express viene utilizzato solo dal 21% dei passeggeri potenziali. Ad oltre un mese dall’entrata in vigore della nuova coppia di treni diretti per le tratte Milano-Varese e Milano-Bergamo, è già possibile un primo bilancio.

I treni, seppur collegando Milano con Bergamo in 39 minuti e Varese in 45 minuti, hanno una frequentazione molto bassa, basta pensare che su un totale di 228 passeggeri trasportabili sul nuovissimo treno della Alstom, messo in rete da Trenord per unire i due capoluoghi lombardi, sono solo tra i 50-60 i passeggeri trasportati per ogni singola corsa. Si tratta di un coefficiente di utilizzazione molto basso,che oscilla tra ilo 21% e il 26%, nonostante il prezzo del biglietto a corsa semplice sia ancora promozionale a 9,90 euro per il Varese contro i 5,80 dei treni locali e i 7,90 euro per il Bergamo contro i 5,25 euro degli altri treni, ma che da Gennaio verrà a costare ben 12 euro, con una prevedibile ulteriore contrazione della domanda. Questo innovativo servizio che ha tariffe a prezzi di mercato e che quindi non dovrebbe ricevere sussidi dalla regione, con questo andamento è destinato ad un probabile disavanzo.

Probabilmente gli orari sono troppo posticipati rispetto alle fasce orarie dei pendolari sia del mattino sia del pomeriggio e andrebbero anticipati. L’ex assessore Raffaele Cattaneo aveva promesso che ogni euro di utile sarebbe stato utilizzato per potenziare il servizio pendolare, ma al momento è solamente Trenord a finanziare i disavanzi dei treni (nuovi) ed il personale viene tolto ai servizi locali. C’è da chiedersi come mai non sia possibile ad altri vettori ferroviari operare sulle tratte locali senza sussidi ed a Trenord invece sia permesso. Inoltre va ricordato che questi due treni potrebbero essere meglio impiegati su linee dove il materiale rotabile è obsoleto, come spesso lamentano i pendolari per questo devono per essere mantenuti migliorare le loro performance numeriche. Forse sarebbe stato meglio avviare questa innovazione tramite una gara per l’affidamento del Lombardia Express: in questo modo si renderebbe più trasparente il quadro economico e vincerebbe il migliore, in questo caso chi effettivamente non ha bisogno di contributi pubblici. Insomma il condivisibile obiettivo di spostare utenti dall’auto al treno non si consegue con un intervento che sembra più di facciata che di sostanza; i pochi passeggeri del Lombardia Express infatti sono i pendolari che già usavano i treni pendolari e neppure i benefici ambientali sbandierati si vedono. Questo episodio dimostra ancora una volta che la Regione Lombardia dovrebbe togliersi dalla scomoda posizione di proprietario, gestore, programmatore e finanziatore dei servizi ferroviari lombardi in particolare quando si vuole impostare un’ iniziativa innovativa come quella dei servizi a mercato dove la trasparenza dei costi e dei ricavi è indispensabile, come pure la concorrenza.

Dario Balotta

Responsabile trasporti Legambiente della lombardia

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Silvia Piccolo

    Sono un’abbonata della linea Milano – Domodossola. Da quando c’è il Lombardia express i nostri treni fanno costantemente ritardo di 10 minuti per farlo passare vuoto, mentre noi siamo tanti. É assurdo.

  2. Scritto da giovanni

    Intanto no si capisce perche’ i treni felle FS impiegano un ‘ ora Milano Brgamo, o almeno 50 minuti per i diretti, mentre il Lombardia express solo 40 , i binari son sempre quelli, la linea nuovissima porta una velocita’ di 160 o piu’ , e perche’ Moretti li fa viaggiare a 100???, inoltre quando si decidono a toglire quella insulsa fermata di Pioltello?, costa di piu’ perche’ e’ un ALTRO viaggiare

  3. Scritto da andy baumwolle

    orari assurdi
    se devi essere come tutte le persone normali a Millano alle 9 questo treno che è una cosa ottima non serve allo scopo
    deve partire 1 ora prima

  4. Scritto da Narno Pinotti

    Stando a http://www.miol.it/stagniweb/costi_se.htm, un treno regionale medio (6 carrozze) costa 13,03€/km, compreso il pedaggio pagato per circolare sulla rete Trenord; LombExpress ha meno carrozze, ma il pedaggio è cresciuto nel tempo. Poniamo 15€/km: da Bg a Mi ci sono 55 km=825€ a corsa=104 passeggeri a prezzo scontato e 69 a prezzo pieno. Il riempimento indicato da Legambiente copre già il 50-55% dei costi, dopo sole 6 settimane e poca pubblicità. Da gennaio aumenteranno gli abbonati, ma il prezzo pieno degli altri rendererà di più.

  5. Scritto da il polemico

    se il biglietto costa in doppio,per quale motivo uno deve acquistarlo?per i 20 minuti in meno rispetto al treno tradizionale?e poi non dimentichiamoci che molti che vanno a milano,non partono solo da bergamo,ma pure da treviglio ,e se si prende il regionale in arrivo da brescia,in max 30 minuti siamo ugualmente a milano spendendo meno della metà……..ma chi ha fatto i calcoli prima di introdurre i treni?

  6. Scritto da Bastapolemiche

    Concordo su quanto detto relativamente ai treni dei pendolari da migliorare. Anche se spesso vedo persone irrispettose che trattano i treni come cassonetti. Credo che il LombEx non possa avere orari adatti alle esigenze di tutti. Io con l’attuale mi trovo benissimo. Sono un semplice impiegato, orario di lavoro 10-19.

  7. Scritto da LISA64

    sono gli orari sbagliati e perche’ nessuno ha avvisato che domenica scorsa c’era lo sciopero dei treni?

  8. Scritto da Corrado

    La corsa Bg/MI andrebbe bene se inserita in un sistema di traffico metropolitano, così com’è, è solo fine a se stessa. La soluzione sarebbe di reinserire la linea per Bergamo nel percorso Milano/Venezia, che ci è stata tolto malamente da Zanardelli.
    Bergamo merita la freccia d’argento, il resto sono chiacchere….

  9. Scritto da Massimo

    La domanda da porre a Trenord sarebbe questa: potete rendere pubbliche le analisi di mercato (del tipo, analisi della domanda, costi/ricavi, etc etc) che sono CERTAMENTE state fatte prima di spendere un discreto quantitativo di soldi pubblici per introdurre questo innovativo servizio?

  10. Scritto da le bugie fan bene

    è normale che risulta un flop.chi ha disponibilita economiche a milano ci va in suv o con il macchinone figo.non ce lo vedo un riccone con la moglie che va in stazione a prendere il treno,per loro il treno è roba da plebe.piuttosto si fanno la colonna,ci mettono 2 ore,pagano lecopass e il parcheggio ma con la gente comune non viaggiano……………spero che queste risorse vengano distribuite per i pendolari che sono la vera economia per le ferrovie

    1. Scritto da andre43

      grandee!! purtroppo è tutto vero quel che dici ed in poche semplici parole hai riunito il concetto che solo i “poveretti” , la gente normale usa i mezzi sebbene hanno l’auto, come me! tutti pensano all’ecologia e all’ambiente, dai ministri alla marina ripa di meana fino ai ricchi e arricchiti (macellai, idraulici, orefici…) che si fanno belli contro l’inquinamento, ma poi sempre in giro col loro suv o la loro auto lussuosa! e noi su treni, bus e metro! siamo italiani, io penso a me e basta!!

  11. Scritto da nico

    …secondo me era calibrato in funzione dell’orario preferito da qualche consigliere o assessore regionale… solo che hanno avuto altro a cui pensare in queste settimane e quindi non lo hanno preso! e poi disdetta è caduto anche il consiglio regionale !! L’idea è buona la sostanza è poca: non si può spacciare per novità l’arrivare a milano in 39 minuti. La vera novità sarebbe avere TUTTI i treni che in 40/41/42 minuti arrivano a milano SEMPRE senza avere ritardi, avere TRENI PULITI, FREQUENTI e PUNTUALI.

    1. Scritto da vacanze romane

      concordo

  12. Scritto da pirlate

    Perchè, non è già abbastanza CARO il treno dei comuni mortali?
    Ecco il treno di lusso…Tanto sono tasse nostre no?….

  13. Scritto da gigi

    E dei 50 passeggeri trasportati quanti sono quelli che viaggiano gratis (ferrovieri, politici ecc.)? come avveniva sulla prima classe dei treni normali che era sempre semivuota mentre sulle altre carrozze si viaggiava stipati come bestie…
    Ma a Trenord non sanno che si possono fare indagini di mercato per verificare il potenziale di un servizio prima di buttare inutilmente soldi dalla finestra?

    1. Scritto da andre43

      hai ragione te!! allora tutti in coda in autostrada sulla bg-mi!!! lì si che godo io come un altro tipo che gode sul pseudo flop di 3nord!!! vai all’estero e vedi come le prime classi sono sempre piene di “gente comune”!! ma loro stranieri usano il treno, nn cm noi italiani che usiamo l’auto anke x andare in bagno!! quella è civiltà!! l’auto ormai è da terzo mondo!!!

  14. Scritto da edoardo

    ma cosa vi aspettavate da gente che vive sulla luna, treni a misura di pendolari stundenti/impiegati? perchè non hanno coinvolto, ad esempio, i comitati pendolari nella definizione dei nuovi servizi, che guarda caso sarebbero anche i destinatari del servizio…ah no, così si rischiava di azzeccarla, meglio far proclami e guadagnare visibilità sui tg…per sistemare i danni ci sarà tempo e modo

  15. Scritto da errori

    Gli orari non vanno bene e i sistemi di pagamento e prenotazione e i prezzi invece pure !

  16. Scritto da rello76

    dov’e’ il caro Narno ? … il difensore della “valida alternativa” della “trovata commerciale per stimolare chi il treno non lo usa o lo usa poco”. Bel flop eh ?

    1. Scritto da Narno Pinotti

      Eccomi. Dei dati di Legambiente non si sa la base statistica, perciò nemmeno la validità. Chi se ne intende (fra loro c’è anche rello76? Mah, se solo si firmasse con nome e cognome…) sa che per il bilancio affidabile di un nuovo servizio ferroviario si aspettano da 12 a 18 mesi (si v. la navetta Treviglio-Bg). Da http://www.miol.it/stagniweb/costi_se.htm si evince che un regionale che fa una sola corsa di 50km – quasi il nostro caso – ha dalla Regione un sussidio di 406€. 50-60 passeggeri a 7,90€=395-474€. Lombardia Express ripaga già, con ogni corsa, quel che costerebbe alla Regione se fosse servizio pubblico; e il sussidio è il 50% circa del costo totale: non male, dopo sei settimane.

      1. Scritto da convinto te

        Grande vittoria allora !

        1. Scritto da Narno Pinotti

          Gli anonimi, oltre che con il metterci la faccia, hanno spesso qualche difficoltà anche con i numeri. Quando in una frase ce n’è qualcuno di troppo, meglio buttarla in vacca e contestare ciò che non è mai stato oggetto di discussione.

  17. Scritto da makio

    ma svegliatevi, che è ora , mettete ste treni che siamo in Europa, la gente sarebbe anche disposta a spendere qualcosa in più,basta rottami ,siamo stanchi di continuare a viaggiare privi di ogni confort.BASTA

    1. Scritto da andre43

      niente di più sbagliato, dici!! la gente, gli italiani, usano l’auto anche per andare al wc,esempio il giorno dei morti,dove alla faccia del rispetto del defunto, il 90% degli italiani entrerebbe al cimitero in auto!!oppure allo stadio,nonostante i mezzi potenziati,tutti in macchina.solo noi italiani.all’estero no.lavoro in austria e loro anche in vacanza vanno in treno!noi ci vergognermmo!!italiani,andate in palestra a smaltire e poi non fate 2 passi a piedi! pecore!!!

  18. Scritto da fb

    se trenord si occupase di più degli utenti “normali”!!!: abbonamento mensile trenomilano online: transazione a buon fine, stazione di carica su tesera itinero:milani lambrate dal 29/10. Risultato: l’abbonamento non viene caricato sulla tessera, in bigliettria dicono che si può fare il cartaceo, ma pagandolo…dopo mezz’ora di attesa al numero verde di trenord parlo con un operatore che, dopo altri 10 minuti mi annulla l’operazione e mi consiglia di andare in stazione x l’abbonamento. A tutt’ora sul profilo di trenor l’abbonamento risulta ancora in via di perfezionamento….mah

  19. Scritto da Lela

    godo anche io!
    non avevo nessun dubbio in merito!
    è una vergogna che per il capriccio di qualcuno siano state tolte risorse ai pendolari che ne hanno sempre più bisogno, visto il modo in cui si viaggia – ritardi – treni sporchi e puzzolenti – posti in piedi negli orari di alto traffico – soppressione di fermate importanti come Treviglio Ovest!
    complimenti al genio che ha avuto questa brillante idea!!!
    dovete solo vergognarvi, anche a chi fa la guerra ai poveri volendo a tutti i costi sopprimere Treviglio ovest…auguro a queste persone di passare tutto il tempo che noi utilizziamo per andare da Treviglio centrale a Treviglio ovest di passarlo in ritardo sui loro bei treni diretti!!!!

  20. Scritto da Alberto

    C’era poco da essere ottimisti, con quegli orari e prezzi.

  21. Scritto da Alberto

    Poco da aggiungere… VERGOGNA

  22. Scritto da Il Conte

    Oramai (e, forse, per fortuna) non si possono neppure più chiedere le dimissioni di Cattaneo.

  23. Scritto da essebi

    nell’articolo si dice :”Questo innovativo servizio…”.
    ho preso il Lombardia Express una volta sola per andare da Bergamo a Milano; quello stesso giorno, rientrando con un normale treno a tariffa normale, da Milano centrale a Bergamo sono arrivata in 45 minuti.
    mi sfugge che cosa ci sia di innovativo. il prezzo, e poi ?

  24. Scritto da rello76

    godo ! godo ! godo ! … questo flop e’ dedicato a Trenord che vive in un mondo tutto suo, e a tutti i commentatori di BGNews che nel vecchio articolo (quello in cui si presentava in pompa magna il nuovo mirabolante servizio) osannavano questa iniziativa priva di senso pratico. Ora, per recuperare i soldi investiti a vuoto mi raccomando, rendete ancora piu’ scadente i servizi per i pendolari ! … e chissa’ quando il prezzo sara’ pieno … ahahaha !