BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Elezioni in Sicilia: primi exit poll danno Grillo vincente

Il primo exit poll palermitano dice che a vincere le elezioni regionali in Sicilia è il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo. Di più, se l'esito di questo primo sondaggio sarà confermato, i grillini "rubano" voti soprattutto a sinistra.

Più informazioni su

Il primo exit poll palermitano dice che a vincere le elezioni regionali in Sicilia è il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo. Di più, se l’esito di questo primo sondaggio sarà confermato, i grillini "rubano" voti soprattutto a sinistra.

Alle 22 di ieri sera si sono chiusi i seggi nei 390 comuni siciliani in cui si è votato er eleggere il presidente della Regione e rinnovare l’Assemblea regionale.

Senza neppure aprire le urne si può affermare che ad aver ‘vinto’ sono gli astensionisti, dato che appena il 47% degli aventi diritto ha votato. Lo spoglio delle schede inizia alle 8 di stamane, ma secondo gli exit poll potrebbe profilarsi un clamoroso risultato per il Movimento 5 Stelle, che sarebbe il primo partito nella città di Palermo con il 26% dei voti.

Il candidato governatore grillino, Giancarlo Cancelleri, otterrebbe oltre il 27%, seguito da Nello Musumeci del Pdl al 23,35%.Aldilà di questi numeri, da prendere con le dovute cautele, una cosa è certa: chiunque candidato avrà la meglio sarà un governatore sotto la pressione dell’Assemblea Regionale Siciliana, nel senso che quasi sicuramente non avrà una maggioranza nel parlamento siciliano.

La legge elettorale regionale prevede infatti solo uno striminzito premio di maggioranza circoscritto ad 8 seggi del listino del presidente. E visto che nessuno dei candidati viene dato oltre il 30% verosimilmente nessuno avrà a disposizione 46 deputati. Quindi il prossimo governatore sarà quasi certamente senza una maggioranza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da 2 pesi 2 misure

    Notare il pd alleato con l’udc(remember cuffaro?)….si vede che fra “onestoni” e “moralmente superiori” si intendono!Inoltre si dice che in sicilia la mafia non perde mai le elezioni….I piddini bergamaschi sempre così caustici contro la lega non hanno nulla da dire al riguardo?

    1. Scritto da vacario

      Sinceramente non sono in grado di dire che in Sicilia la mafia non perde mai le elezioni.
      Posso però affermare che le forze politiche (PDL in particolare) che hanno governato la Sicilia negli ultimi 20 anni a Roma erano alleate con la Lega.
      Aggiungo anche che il risanamento dei buchi di bilancio (diverse centinaia di milioni di euro) dei comuni di Catania e Palermo, amministrati dal c-dx, è passato anche con i voti della lega….secondo il suo ragionamento quali conclusioni dovremmo trarre?

  2. Scritto da ANTONIO

    FORSE 5 STELLE E’ UN PO’ OTTIMISTA PERCHE’ NON VORREI MAI COMINCIARE DALLA SICILIA CHE PER TANTO TEMPO
    E’ STATA DI POSSESSO ESCLUSIVO DELLA MAFIA E RIVOLTARE CERTE COSE NON SARA’ FACILE .
    SPERO CHE CHI DI DOVERE ABBIA LE PALLE E LA FORTUNA
    DI CAMBIARE …. AUGURI SINCERI

  3. Scritto da Vittorio

    Secondo me prima di sapere chi ha vinto in Sicilia, sapremo se Obama sarà stato riconfermato alla Casa Bianca.

  4. Scritto da makio

    potrebbe essere una soluzione, ma parta riducendosi il lauto compenso , vediamo se ha voglia di continuare, o solo per arraffare come altri ….

  5. Scritto da Carolus

    Se si confermasse che Grillo ha portato via dei voti sopratutto alla sinistra non dovremmo stupirci.
    Si tratta solo di voti che si spostano da un comico all’altro.

    1. Scritto da Gulp !

      Già , perchè le “persone serie” osannate da Pdl e Lega quando hanno fatto cappotto alle ultime politiche sono dei fari di capacità e rettitudine !!!!!!! Carolus , sei sicuro di padroneggiare al 100% le tue facoltà mentali ? Così, tanto per sapere ……

  6. Scritto da Stefano

    Il problema e’ che il candidato m5s non potra’ MAI avere la maggioranza nell’assemblea e pertanto non potranno essere promosse vere riforme in quel pozzo senza fondo che e’ la Sicilia.
    Gli altri candidati presidente invece forse si, potranno allearsi e formare gattopardeschi accordi post elettorali con ovvi risultati

  7. Scritto da Il giacobino

    Evviva, così comincia la comica. Un’altro Pizzarotti che non governa sulla scena.
    Meglio così. Finisce prima l’impero con il crollo del sistema. A breve quello bancario-finanziario: la causa di tutti i mali. Poi fuori dall’euro e dall’Europa, e inizia, con sacrificio, una nuova era.
    Proprio come dopo una guerra. A breve toccherà alle elezioni politiche una tal fine.
    W l’Italia sovrana che rinascerà come sempre, dalle proprie ceneri.

    1. Scritto da Asenkopf

      Hai dimenticato di dire che questo scenario comporta il fallimento della nazione e dei suoi sistemi finanziario e produttivo. In questa tua “nuova italia” vedi di non dimenticare i dettagli. Sai, gli italiani devono pur prepararsi a far la coda per il piatto di minestra.

    2. Scritto da Vittorio

      In questo scenario dove collocheresti la Dott.ssa Minetti?

  8. Scritto da iniziodelcontoallarovescia

    Per quanto “rivoluzionario” non credo che la sicilia, soffocata da decenni dall’influenza mafiosa, possa essere un banco di prova credibile per il movimento 5 stelle. Gente incensurata e perbene finira’ in consiglio regionale ma state tranquilli che con le buone o con le cattive (la gente per bene e’ piu’ facile da minacciare di un politico sporco e navigato….) alla fine la politica connessa con la mafia continuerà a fare quello che ha sempre fatto. Rimane comunque impressionante che tanti siciliani non si siano fatti “condizionare” ed abbiano dato un segnale di speranza al resto d’italia. Son convinto che ne vedremo delle belle in lombardia, lazio e alle politiche del prossimo anno!

    1. Scritto da E&L&P

      L’ultimo a stravincere nella maniera più totale in sicilia è stato il PDL , penso anch’io che la sicilia sarà la tomba del Movimento 5 Stelle. Per sua natura è totalmente sprovvisto di sistema immunitario .

  9. Scritto da Renzo

    Sto asistendo all’arrampicata sugli specchi dei nostri… stagionati politici, che giustificano con argomentazioni patetiche i loro fallimenti.
    Incrociamo le dita

  10. Scritto da Piero

    Ben venga un nuovo movimento che elimini tutta la vecchia spazzatura politica adeguato anche della. Sconcertante trasmissione di domenica sera Reporter Rai 3 su On Di Pietro , maconquale coraggio ha effettuato l’acquisto di 48 atti immobiliari senza considerare quelli dei figli edel ex moglie ,scandaloso……..

    1. Scritto da poeraITALIA

      perchè il nuovo movimento risana il 6 miliardi di debito che ha la
      SICILIA? ma per cortesia anzi sarà una buona attenuante per lasciare i problemi come sono cosa andranno a TAGLIARE?????
      Con quale metodo togliere o tagliare tutti i benefit che hanno avuto la
      i cittadini la vedo dura AUGURONI