BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Da Jannone toni populisti inadeguati a una società quotata in Borsa”

L'associazione Amici di Ubi Banca dopo le conferenze stampa di Milano e di Bergamo del leader degli Azionisti Ubi Giorgio Jannone interviene per stigmatizzare le dichiarazioni del deputato pidiellino.

Più informazioni su

L’associazione Amici di Ubi Banca dopo le conferenze stampa di Milano e di Bergamo del leader degli Azionisti Ubi Giorgio Jannone interviene per stigmatizzare le dichiarazioni del deputato pidiellino.

 

Le dichiarazioni rilasciate oggi dall’on. Jannone ci inducono ancora una volta a sottolineare la profonda differenza di stile e di contenuti rispetto alla nostra Associazione Amici di UBI Banca.

Il metodo utilizzato da Jannone è da campagna elettorale politica, non adeguato ad una società quotata in Borsa.

Infatti si denigra l’attuale gestione denunciando presunte malversazioni con atteggiamento populista, creando pregiudizi alla reputazione della Banca e danni ingenti per tutti gli stakeholder.

La nostra Associazione persegue invece da sempre l’assoluta indipendenza della Banca dalla politica e non intende prestarsi a ingerenze pericolose in particolare in una Banca di natura cooperativa.

Riguardo ai contenuti l’Associazione Amici di UBI Banca, a differenza di quelli di Jannone, ha sviluppato in questi mesi una tenace dialettica con il management della Banca per individuare le aree di miglioramento, trovando ascolto e reattività positiva.

Gli ultimi dati sono infatti confortanti.

A puro titolo d’esempio: 1. la Banca è tra le più solide a livello italiano (core tier one pari al 10,24% al 30 giugno 2012),

2. UBI è la seconda Banca in Europa per patrimonio sul totale attivo (vedi rapporto Likanem – Commissione Europea),

3. l’andamento del titolo ha performato meglio rispetto all’indice dei titoli bancari negli ultimi 12 mesi.

Infine la nostra Associazione ha già messo in moto da tempo iniziative atte a predisporre un adeguato background culturale e recentemente anche un profondo lavoro di gruppo, con una commissione ad hoc, per individuare le linee programmatiche e le persone che possano davvero rinnovare la governance, salvaguardando quel patrimonio di valori che ha caratterizzato la storia della Banca Popolare di Bergamo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ilgiustiziere

    perche non spiegate in una bella intervista la cacciata odierna del vostro AD di ubileasing. Tanto per trasparenza

  2. Scritto da el zorro

    Questa dirigenza è vecchia e non esalta, rispecchia il conservatorismo di Bergamo legato ai vecchi poteri. Non dimentichaimo al suo interno l’imbarazzante presenza di CDO. Ma da che pulpito viene la predica? Da Jannone il politico trasformista che incarna il peggio del Lega-forzismo. Un soggetto capace di intruffolarsi ovunque ci sia potere e soldi, per avidità, non certo per buon cuore come la sua storia personale e famigiare insegna. In ubi chi sono un sacco di sprechi da tagliare a cominciare dalle consulenze e stipendi d’oro per finire ai bus che vanno e vengono da Bergamo a Brescia e viceversa, segno di una confusione organizzativa assurda.Tagliati gli sprechi gli esuberi diventano 1/3

  3. Scritto da Azionista ubi

    C’è da augurarsi che i punti 1 e 2 siano veritieri perchè Jannone ha evidenziato dei punti molto oscuri sull’andamento della gestione da parte dei dirigenti in carica, ci si chiede se Ubi riuscirà a reggere fino alla prossima primavera!!!!

    1. Scritto da berghem

      Se la profezia Maya è una bufala, allora a primavera UBI ci arriva…il problema è quante primavere vedrà! Mps docet

  4. Scritto da Ferruccio

    Di politici e di tecnici che fanno i politici ne abbiamo già abbastanza: i risultati sono sotto gli occhi di tutti!
    Si tengano quantomeno distanti dagli affari e soprattutto dalle banche.

    1. Scritto da A.L.

      Avrai anche lo pseudonimo di De Bortoli ma con lui condividi gran poco…di certo non l’acutezza!

  5. Scritto da basta aria fritta

    L’associazione amici di ubi banca è l’espressione dell’attuale governace e come è ovvio se la canta e se la suona ma è finito il tempo dell’aria fritta.

  6. Scritto da Orio Zaffanella

    L’Associazione Amici di Ubi Banca riferisce di aver “già messo in moto da tempo iniziative atte a predisporre un adeguato background culturale etc.etc.”. Non s’era mai visto qualcuno dare lezioni di politichese ad un politico… Una replica che sa molto di “aria fritta” perchè irrisposta rimane la “ciccia”: l’On. Jannone, fra sottolineature, progetti ed iniziative future, nella gestione di Ubi denuncia “reati in ambito penale, di ruberie, di vere e proprie truffe ai danni degli azionisti e dei soci”. Etica, morale, trasparenza, fanno così schifo non solo al….background culturale ma anche agli agli uomini che lo tracciano? Orio Zaffanella, presidente Associazione di cittadini “Mordilavita”

    1. Scritto da ilgiustiziere

      complimenti mi ritrovo molto nlla sua associazone
      Continuate cosi fatevi sentire
      A presto e grazie

  7. Scritto da digeo

    Jannone dice sacrosante verità. L’istituto è stato affossato da questa dirigenza vecchia. Gli azionisti che hanno perso tutto il loro patrimonio hanno almeno il diritto di vedere facce nuove nei prossimi anni. Sarebbe auspicabile che qualcuno si facesse da parte senza neppure ripresentarsi alle elezioni di primavera.

  8. Scritto da rello76

    visti i dati confortanti … come ci si pone davanti alla richiesta di tagli sul personale per 115 milioni di euro ? … Tante statistiche, ma nessuna spiegazione relativa all’argomento piu’ scottante … i 1500 esuberi dichiarati che vanno “purgati” meta’ entro fine anno e il resto entro fine 2013.

  9. Scritto da berghem

    la banca va bene, è la più solida, ecc…eppure ai dipendenti si dice che c’è la crisi, bisogna tagliare costi, filiali e dipendenti….ci prendono per il c…??? La banca va male. troppe consulenze (ed ex consulenti assunti), auto aziendali, amministratori e soprattutto….TROPPA POLITICA!!! volete farmi credere che Bazoli, Faissola, Breno ecc… non sono legati alla politica cattolica??? ma mi faccia il piacere!

  10. Scritto da virgola

    …e mettere qualche virgola ogni tanto? Specie nel titolo!!!

    1. Scritto da diletta

      cavoli questo è il tuo gironale che dai ordini? Sei il proprietario di bgnews o solo un maleducato. E anche inesperto in termini di titoli: se un titolo va a capo la virgola non serve, svegliati.

  11. Scritto da Piero

    Molto bene , dati che certamente rafforzano la solidità della banca ma dove sarebbe oggi ,con quanto detto dall’On. Jannone, l’Istituto senza tutti gli sprechi economici pagati? Il personale di ogni azienda, e’ bene ricordarlo, se ben motivato porta utili maggiori a beneficio di tutti

  12. Scritto da curioso

    Perchè avete cambiato 3 foto in meno di mezzora.
    Prima c’era Moltrasio, poi questo signore anziano e infine ancora questo signore con dietro una scritta amici…
    Cosa succede???

    1. Scritto da Redazione Bergamonews

      Buonasera Signor Curioso, è molto semplice, siamo un giornale on-line e nella fretta cercavamo una foto degli Amici di Ubi Banca. Così prima abbiamo messo Andrea Moltrasio che è uno dei componenti, poi abbiamo messo il notaio Antonio Parimbelli che ne è il presidente di Amici di Ubi Banca, ed infine ci è sembrato più opportuno mettere una foto del notaio con la scritta dell’associazione sullo sfondo. Cordialità. La redazione

  13. Scritto da Alberto

    Ma JANNONE oltre alla facia ha anche un nome e cognome e quel signore li chi è ?

    1. Scritto da Ferruccio

      Quel signore lì è uno stimatissmo notaio di Bergamo, il dott.Parimbelli, che avrebbe molto da insegnare ai politici sotto diversi punti di vista, a cominciare dall’etica, dalla competenza e dal bon ton.

      1. Scritto da nessuno ne parla....

        ma la gestione dell’ Affare CDO del ciellino BRENO e’ gia’ dimenticata dall’esimio notaio