BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ad Alzano con le emozioni di De Andrè

Ad Alzano Lombardo mercoledì 31 serata di musica e poesia sui testi e nelle canzoni di Fabrizio De Andrè con la band Feritoie della Notte e la voce narrante di Marco Blanchi e Rebecca Valenti.

Luoghi Meno Comuni, Concerto-Recital dedicato alla musica e alla poesia nei testi e nelle canzoni di Fabrizio De Andrè.

Mercoledì 31 ottobre alle 21 all’Auditorium del Parco di Montecchio di Alzano Lombardo con Marco Blanchi regista e attore, Rebecca Valenti attrice e le Feritoie della Notte band formata da Fausto Billi voce, Stefano Naldi chitarra acustica, Emanuele Coggiola chitarra acustica e percussioni.

“Che i testi delle canzoni di Fabrizio De Andre’ siano poesia vera, è evidente ogni volta che un suo verso torna alla memoria. Purtroppo, però, in questi nostri tempi così rapidi e tecnologici, la memoria sembra fare sempre più fatica a depositarsi nelle nostre coscienze. Tendiamo a dimenticare in fretta, e soprattutto corriamo il rischio di valutare in modo forse non giusto le cose che ci accadono, i sentimenti che viviamo e la poesia che in essi vive. La memoria ci sfugge, diventa labile, ecco allora che insieme al gruppo musicale “Feritoie della notte” e all’attrice Rebecca Valenti abbiamo avvertito l’esigenza di questo concerto-recital attraverso il quale, insieme allo spettatore, possiamo ripercorrere le tappe principali del cammino artistico di Fabrizio De Andre’”.

Lo spettacolo si compone di alcune delle canzoni del cantautore genovese arrangiate ed eseguite da Le feritoie della notte e di interventi recitati dalla stessa Rebecca Valenti e da Marco Blanchi. Alle canzoni verranno accostate le poesie e i poeti che più lo hanno ispirato proprio con l’intento di dimostrare che De Andre’ non è stato solo un magnifico cantautore ma anche un grande poeta. Uno spettacolo che si colloca esattamente a metà strada tra concerto e teatro dove la parola e la musica diventeranno un cuore pulsante, vivo, mutevole.

Lo spettatore potrà assistere al percorso artistico di Fabrizio De Andre’, un percorso non semplice, ne’ lineare, ma comunque meraviglioso dal punto di vista delle emozioni che ci ha regalato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.