BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gattile di Treviglio Per salvarlo interviene anche Licia Colò

La nota conduttrice televisiva Licia Colò, da sempre impegnata nella difesa dei diritti degli animali, rivolge un appello al sindaco di Treviglio affinchè intervenga per salvare il gattile e invita tutti i trevigliesi a scrivere al primo cittadino.

Più informazioni su

La sopravvivenza dello storico Gattile di Treviglio passerà probabilmente dal “Gatto Party” del prossimo 11 novembre quando una raccolta firme proverà a salvare un’avventura nata nel 1998 grazie alla generosità di due volontarie e che rischia di fermarsi dopo il parere negativo dell’Asl, arrivato nel 2011.

I volontari dell’Organizzazione di Volontariato “Amici del Gattile Onlus” hanno chiesto la presenza massiccia di tutti gli amanti degli animali e tra le tante adesioni già annunciate è arrivato anche un appello autorevole, quello della nota conduttrice televisiva Licia Colò, da sempre attenta ai temi legati al mondo della natura e, in particolare, impegnata nella difesa dei diritti degli animali.

Schierandosi a difesa della missione che porta avanti il Gattile di Treviglio la Colò ha chiesto ai cittadini di scrivere al sindaco Giuseppe Pezzoni affinchè intervenga sulla questioni e consenta alla struttura di continuare a prendersi cura dei gatti randagi.

“Sindaco di Treviglio – si legge su animalieanimali.it – non chiuda ma sostenga il Gattile. Aderisco all’iniziativa della Onlus che a Treviglio ha in questi anni effettuato un’azione meritoria da un punto di vista morale oltre che sociale nell’accudire gatti di ogni genere ma che ha così anche dato una mano all’Amministrazione comunale, proprietaria di questi animali “di nessuno”. L’11 novembre spero che il Sindaco e il Comune tutto annuncino in occasione della Festa di sostegno per il gattile, non uno sfratto ma un sostegno concreto!”.

In quattordici anni il Gattile si è preso cura, tra mille difficoltà e alcune polemiche, di migliaia di felini della zona e la raccolta firme dell’11 novembre sembra proprio essere l’ultima spiaggia visto che anche l’ipotesi di salvataggio più concreta (quella presentata nel maggio scorso da parte di un artigiano locale) è stata frenata sul nascere dalla burocrazia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Sabrina

    Si potrebbe parlare per ore sul tema del rispetto per gli animali, sul progresso della normativa volta alla loro tutela, sugli sprechi inutili delle pubbliche Amministrazioni…..
    Fino a quando le norme rimarranno solo carta stampata non serviranno a nulla!
    Che ognuno faccia la sua parte, i volontari la fanno da tempo senza chiedere ed avere nulla in cambio.
    Non può il Sindaco esonerasi da un compito che è suo!
    Forza ragazzi! come disse Marcos “Siamo invincibili perchè siamo un esercito di sognatori!”

  2. Scritto da chiudere per rinascere

    Il gattile trevigliese deve essere chiuso e riaperto in altro loco con standard di sicurezza ed igiene correttti… magari ci fosse anche un vero canile PUBBLICO, invece ci si rivolge ai privati di Calvenzano.

  3. Scritto da silvia

    TUTTI NOI SIAMO, senza a volte saperlo; VOLONTARI PER UNA BUONA CAUSA. Basta iniziare, farlo anche solo una volta, o saltuariamente, aiutando laddove serve o, più semplicemente, collaborando affinchè non peggiori la situazione.

    FATE STERILIZZARE I VOSTRI GATTI, USATE IL VETERINARIO QUANDO SI AMMALANO, USATE IL PASSAPAROLA PERCHé PIu’ GENTE SI RENDA CONTO CHE AMARE GLI ANIMALI VUOL DIRE RISPETTARLI E…alla fine, RISPETTARE IL CONCETTO DI VITA STESSA.
    NON SOLO A PAROLE:
    SONO I FATTI; in ultima analisi, QUELLI CHE CONTANO.

    AGITE!

  4. Scritto da silvia

    Immaginate recarsi TUTTI I GIORNI DEGLI ULTIMI 14 ANNI nello stesso posto, col bello e il cattivo tempo, un sito che l’ASL non ritiene idoneo MA che è stato FORNITO DAL COMUNE stesso per questo scopo! Come dire: ma sì, tieni e fattelo bastare: il randagismo felino non è una cosa VERAMENTE IMPORTANTE…!
    Ma stiamo scherzano? Il randagismo è un problema della comunità, cioè di tutti non delle solite buone anime.

  5. Scritto da Lino Carfagna

    Ci sono ben altre cose che dovrebbero chiudere in Italia….un gattile, se ben gestito, può essere utile per salvare tante vite di piccoli animali!!!

  6. Scritto da Antonella

    Assolutamente NO, NON deve chiudere !!!!!!!! Che fine farebbero tutti i pelosi, ma che fastidio danno?

  7. Scritto da Milvia Angela Codazzi

    Io l’11 novembre vado al Gatto Party anche se sono di MIlano e li sostengo.

    1. Scritto da Umberto

      Beh , non penserai di aver percorso tanta strada da Milano a Treviglio .
      W i bimbi pelosi …

  8. Scritto da dani

    Il gattile non deve chiudere. Noi umani abbiamo la caratteristica di sciupare le poche cose buone create da noi stessi. Una volta tanto,agiamo con coscienza e amore, per il bene di queste creature indifese…

  9. Scritto da lucy

    Questo appello al sindaco vi prego non chiudete il gattile si sono buttati tanti soldi in strutture stupide tipo percorso salute in geromina quei soldi avrebbero sistemato il gattile grazie. LUCY

  10. Scritto da Tiziana Carella

    Chiudere un gattile vuol dire assicurare la morte a tante creature indifese. E chi provoca la morte di un gatto commette reato.

  11. Scritto da Parsiphal60

    Speriamo che non chiuda anche perchè oltre ad essere utile a tutti i poveri gattini abbandonati queste due ragazze aiutano e supportano anche che come me, non avendo mai avuto un cane o un gatto si è trovato nella situazione di trovare un gattino e chiedendo aiuto a loro se potevano tenerlo mi hanno aiutato e persuaso a tenere io il gattino, spiegandomi come sanno essere affettuosi.
    Certo non è stato facile ma con i loro consigli come allattarlo con la pompetta, come fagli imparare la lettiera, come fagli inparare a lappare……. tutte cose che ci hanno fatto amare, a me, mia moglie e le mie figlie, questo battuffolo di pelo.
    Un grazie a queste ragazze da parte mia e da parte di Tequila