BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Buona Dea anche in 10, ma è mancato il gol 0-0: due punti persi

L'Atalanta tiene in mano la partita nonostante l'inferiorità numerica per 45' (rosso a Peluso) ma a Pescara non va oltre lo 0-0: al 22' clamoroso palo di Brivio, ma nel finale super Consigli evita la beffa.

Più informazioni su

Una buona Atalanta non va oltre lo 0-0 all’Adriatico di Pescara: all’undici di Colantuono è mancato solo il gol ma il problema sta ancora una volta nel poco cinismo sotto porta. Alla luce di quanto visto i nerazzurri meritavano certamente miglior sorte contro un Pescara quasi sempre costretto a difendersi e uscito dal guscio solo nel finale di gara con due fiammate di Quintero e Abbruscato. Il rosso di Peluso in avvio di ripresa ha certamente complicato i piani di Colantuono ma la squadra non ha risentito dell’inferiorità numerica, andando anzi vicina al gol con un bolide di Brivio che si è stampato sul palo.

Si comincia a ritmi blandi e il primo squillo della gara lo regala il talentuoso colombiano Quintero che prova a sorprendere Consigli da distanza siderale ma va lontanissimo dallo specchio della porta. L’Atalanta si fa vedere al 7’ con Schelotto che si accentra dalla destra ma calcia debolmente. Al 12’ bel cross di Raimondi per Bonaventura che, dall’altezza del dischetto del rigore colpisce bene di testa: palla fuori di poco. Al 21’ gran botta di Cigarini in controbalzo da fuori, Perin si oppone con i pugni. Sulla ripartenza pescarese Weiss brucia Cazzola che lo trattiene e si becca il primo giallo di giornata.

Alla mezz’ora Bonaventura fa gridare al gol i tifosi nerazzurri con un destro a giro di prima intenzione ma Perin vola e mette in angolo un pallone che sembrava destinato a entrare in rete. Sempre Bonaventura al 40’ riceve da Cigarini e salta Perin ma Zanon fa da schermo e salva la propria porta. All’ultimo respiro del primo tempo Cigarini inventa per Schelotto che colpisce malissimo da buona posizione.

La ripresa inizia malissimo per l’Atalanta: fallo a metà campo di Peluso che, già ammonito, va anticipatamente sotto la doccia. Colantuono cambia subito Cazzola, anche lui già ammonito, e butta nella mischia Scozzarella. Fuori anche Maxi Moralez e dentro Brivio che va a coprire il buco lasciato da Peluso sulla sinistra.

Al 9′ strepitoso intervento di Manfredini su Abbruscato, subentrato a inizio ripresa a Vukusic, che era a pochi passi dal gol del vantaggio. 2′ più tardi Cigarini è costretto a buttare giù Quintero: giallo per il regista nerazzurro che, diffidato, salterà la sifda di mercoledì con il Napoli. L’Atalanta è in dieci ma non si nota: il Pescara continua a soffrire e solo il palo salva Perin sulla gran botta di Brivio. Il conto dei pali viene pareggiato al 32′ da Quintero che con un calcio di punizione perfetto mette i brividi a tutti ma la palla scheggia il montante e va sul fondo.

L’ultima emozione del match è di marca abruzzese con Abbruscato che da posizione ravvicinata trova l’opposizione miracolosa di Consigli: l’Atalanta si salva ma al triplice fischio finale la sensazione è che si siano buttati due punti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Un portiere molto buono e la più scarsa squadra di serie A: ecco il Pescara. Colantuono è riuscito con dei cambi assurdi a rivitalizzarla. Moralez l’ha fatto giocare solo 10 minuti dietro Denis e per niente vicino all’area avversaria. Marilungo e De Luca in panchina per tutta la partita ed ha lasciato in campo due fantasmi come Schelotto e Denis. Per fortuna che in questa andata c’è Cazzola, altrimenti povera Atalanta. Col Napoli in mezzo Palma e Cazzola e rientro da titolare fisso di Lucchini.

  2. Scritto da digeo

    Ingenerosa la bocciatura di Denis. Nel secondo tempo il migliore insieme a Schelotto; in 10 ha tenuto su tutti i palloni possibili. Certo deve migliorare in fase realizzativa, ma se contiunuiamo a produrre questo gioco torneranno anche i gol

  3. Scritto da Francesco

    Peluso e’ con la testa gia’ alla Juve. Non ha nessuna intenzione di rischiare un infortunio per una causa che non e’ piu’ la sua.
    Il momento difficile del centrocampo e’ da imputare piu’ alla sfortuna che alle scelte di mercato. Forse si poteva prendere un vice Cigarini tenendo conto dell’infortunio di Carmona ma ricordiamoci che siamo l’Atalanta.
    Dove la Societa’ e’ mancata – e diventa sempre piu’ evidente partita dopo partita – e’ all’attacco. Marino abbia la decenza di spiegare l’acquisto di Parra invece di arruffianarsi i tifosi. Denis unica punta con Moralez e Bonaventura a sostegno e’ l’unica opzione da serie A a disposizione del Mister. Il resto sono alchimie da bar dello sport.

  4. Scritto da daniele

    secondo me, il problema non è tanto denis (al quale arrivano 2-3 palle decenti a partita) ma chi fornisce gli assist… schelotto e maxi non rendono come l’anno scorso.

  5. Scritto da bombo71

    La classifica non e’ molto incoraggiante, visto che a meta’ del girone di andata siamo nei bassifondi, e che non abbiamo ancora incontrato le prime in classifica, dove anche nel caso dovessimo fornire buone prestazioni ci saranno gli arbitri a far tornare i conti (per le grandi) ….
    La classifica di oggi e’ da imputare alla societa’ e non all’allenatore:
    manca il terzino destro, manca un’alternativa a centrocampo (e’ un mese che giocano Cigarini e Cazzola senza sosta, con Carmona sempre out ma sempre pronto al riento (per la societa’)), manca l’alternativa a Denis (magari Parra non si e’ ancora ambientato causa l’arrivo in mongolfiera?!?).
    Siamo scarsi.

  6. Scritto da pier solo atalanta

    basta con peluso

  7. Scritto da Accontentiamoci

    Per come si è messa, accontentiamoci.
    Nel secondo tempo Denis si è riscattato.
    Schelotto sempre peggio!!!

  8. Scritto da Accontentiamoci

    Per come si è messa, accontentiamoci.
    Nel secondo tempo Denis si è riscattato.
    Schelotto sempre peggio!!!

  9. Scritto da SB

    albitraggio scandaloso atalanta salvata dall’albitro

    1. Scritto da Narno Pinotti

      “Albitro” e “albitraggio” credevo si sentissero solo al bar sport. Invece qualcuno lo scrive pure, e proprio con la elle, come si pronuncia in curva. È un buon segno: si vede che almeno alcuni tifosi sanno scrivere.

      1. Scritto da sergiopelato

        professor pinotti….siamo a novembre ormai e la classifica e’ li da vedere…..si preoccupi con quella…..

  10. Scritto da Dai Colantuono

    Schelotto come al solito “latitante”.
    Proverei anche se mi dispiace a tenere negli spogliatoi Denis troppo fermo. Per come va la partita il pareggio è perdere 2 punti.
    Dai Colantuono, un po di coraggio.