BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Di Pietro al gazebo raccoglie le firme per quattro referendum

Antonio Di Pietro domenica mattina a partire dalle 9.30 sarà in piazza Trieste a Mozzo con il gazebo dell’Italia dei Valori per raccogliere le firme sui quattro referendum contro la casta e per il lavoro.

Più informazioni su

Antonio Di Pietro domenica mattina a partire dalle 9.30 sarà in piazza Trieste a Mozzo con il gazebo dell’Italia dei Valori per raccogliere le firme sui quattro referendum contro la casta e per il lavoro.

“Siamo in piazza – spiega Domenico Cangelli, consigliere provinciale dell’Idv – per abolire i rimborsi elettorali ai Partiti, la diaria dei Parlamentari e soprattutto per ripristinare l’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori, abrogato con la Riforma Fornero, ma anche per ripristinare l’Articolo 8 per la contrattazione collettiva nazionale, abrogata l’estate scorsa dal Governo Berlusconi. Vogliamo in questo modo dare un segnale forte ai cittadini, rendendoli di nuovo protagonisti con le loro firme, per difendere i diritti e il lavoro del nostro Paese".

In particolare, due referendum si propongono di colpire i privilegi della Casta. Il primo chiede la completa abolizione del finanziamento pubblico per i partiti. Il secondo quesito vuol invece cancellare la diaria dei parlamentari.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Simo

    Non sono d’accordo. Vorrei ricordare a tutti quanti voi che IDV é stato l’unico partito a spedire immediatamente a casa il loro consigliere regionale del Lazio Maruccio perché indagato. Gli altri partiti del Pdl , Lega, PD hanno fatto altrettanto? Non mi risulta. O sbaglio?
    Si fa in fretta a dare sentenze, ma prima di criticare sempre e cmq, informatevi come stano le cose.
    Ricordo ancora a tutti che poco più di un anno fa Berlusconi ci aveva rassicurati che l’Italia era un paese sano e che non avremmo mai avuto nessuna crisi. Mi risulta non essere così….
    Potete rispondere a queste domande per piacere?

  2. Scritto da ANTONIO

    Adesso tutti si affannano a scaricare la colpa agli altri e si danno IL merito per tutto quello che magari sono riusciti a stappare-
    .ma chi ha messo li’ il MONTIKILLER ????
    GOVERNO LADRO E FURBO NON SIAMO PIU I
    FESSI A CUI MANDARE ILCONTO
    MI SPIACE DI PIETRO MA SEI BOCCIATO TU E I TUOI
    COMPARI

  3. Scritto da Stefano

    http://www.corriere.it/inchieste/reportime/societa/gli-insaziabili/f4231284-2016-11e2-9aa4-ea03c1b31ec9.shtml

    magari vedere anche report la sera stessa

  4. Scritto da Piero

    ..cominciamo con rimborsare quanto e’stato preso in questi anni , questa e’ la firma che i cittadini faranno , poi insieme rifacciamo l’Italia e allora quelli saranno i valori che l’ Italia necessita…

  5. Scritto da Rossovivo

    Certo è curioso Di Pietro fa un banchetto in centro sui referendum e subito i giornali ne parlano. Peccato che tutti gli altri banchetti in giro li fanno la FIOM e Rifondazione Comunista, ma di questi no parla nessuno,chissà come mai?

  6. Scritto da oscar

    che vita dura eh?

  7. Scritto da Poveretto

    Poveretto, che le tocca fare per stare a galla

  8. Scritto da Giorgio

    Di Pietro datti una mossa, così non vai da nessuna parte e rischi pure lo sbarramento.

  9. Scritto da andrea

    “e soprattutto per ripristinare l’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori, abrogato con la Riforma Fornero,” è un po un controsenso questo referendum visto e considerato che l idv ha appoggiato la nascita del governo illegittimo di monti.

    1. Scritto da a onor del vero

      A parte che lo sappiamo tutti che questo governo è legittimo:
      1- Di Pietro se ben ricordo era per andare alle urne
      2 – nei confronti del governo Monti ha sempre manifestato chiaro e motivato (dal suo punto di vista) dissenso radicale
      3- ha espresso sin da subito forte e chiaro dissenso nei confronti dell’abolizione dell’art. 18
      Mi scusi, ma lei li legge i giornali?

      1. Scritto da andrea

        se non ho letto male il 13 novembre 2011 ,davanti al sig napolitano,l idv non ha detto di non volere la nascita di un governo tecnico

  10. Scritto da NoReferendum

    Prima di proporre altri referendum dovrebbe rispettare quelli gia fatti dove la gente si è espressa chiaramente contro il finanziamento ai partiti, invece mi pare che anche IDV passi sistematicamente all’incasso di quanto i cittadini non vorrebbero dargli.

  11. Scritto da il polemico

    avendo il suo partito goduto dei rimborsi e lui la sua diaria ,trovo strano i 2 referendum..che sia per acchiappare voti?