BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ok alla legge elettorale Il Consiglio regionale si scioglie: al voto

Entro gennaio si voterà in Lombardia per il rinnovo del consiglio regionale. L'assemblea del Pirellone ha approvato la nuova legge elettorale (che abolisce il listino) e ora, come annunciato da tutti i gruppi, prende il via la procedura di dimissioni dei consiglieri

Più informazioni su

Entro gennaio si voterà in Lombardia per il rinnovo del consiglio regionale. L’assemblea del Pirellone ha approvato la nuova legge elettorale (che abolisce il listino) e ora, come annunciato da tutti i gruppi, prende il via la procedura di dimissioni dei consiglieri che porta allo scioglimento anticipato della legislatura.

Formigoni, entrando in aula, aveva confermato che oggi sarebbe l’ultima riunione, perché così è stato concordato". E sulla data delle elezioni: "Ho parlato anche stamattina col ministro Anna Maria Cancellieri, la quale mi ha confermato che il governo fisserà la data delle elezioni in una domenica compresa tra 16 dicembre e il 27 gennaio 2013".  

L’aula ha approvato le dimissioni del consigliere Gabriele Sola, Idv, che nei giorni scorsi aveva deciso di fare un passo indietro "per rinunciare al vitalizio".

Prende il suo posto il bergamasco Franco Spada, primo nella lista dei non eletti dell’Idv, nonostante il voto contrario della Lega Nord, unico partito che si è opposto alle dimissioni. "La decisione del consigliere Sola ci ha lasciati amareggiati – ha spiegato il capogruppo del Carroccio, Stefano Galli – Qualcuno potrebbe credere che si tratta di un’operazione studiata a tavolino, per ritagliarsi un posto al sole in vista delle elezioni nazionali".

Affermazioni alle quali ha risposto in aula lo stesso Sola: "Mi spiace che i leghisti non abbiano raccolto il messaggio. Il mio era un appello rivolto a tutti i consiglieri, ma purtroppo è rimasto isolato

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da sandro

    wiitapona ma guarda in casa tua, se tutti gli indagati PdL e Lega si dimettessero di colpo, le istituzioni dovrebbero tutte essere sciolte per mancanza di membri.
    Vendola ha detto che se lo condannano si ritira, spero che non faccia come Veltroni che doveva andare in Africa ed è ancora qui a spaccare le anime agli italiani.

  2. Scritto da Entradec

    Godo!!!!

  3. Scritto da Luca

    Se ne va CieLLoni?

  4. Scritto da wiitapona

    Ma l’emiliano errani e il pugliese vendola non si dimettono?Eppure sono indagati e vanno a processo…strano eh?Sarà che i piddini sono moralmente superiori,del resto errani governa l’emilia da soli 18 anni….

    1. Scritto da ProprioCosì

      Ebbene sì wiitapona, sono moralmente superiori, ENORMEMENTE SUPERIORI .Dopo lo spettacolo che avete dato a voi è superiore anche la banda bassotti.

    2. Scritto da Paolo

      Prenda atto che Formigoni NON si é dimesso, ha fatto dimettere gli altri. Ventola ha comunicato che in caso di condanna già in primo grado si DIMETTERA’. Poi bisogna distinguere anche la portata e le motivazioni per cui sono indagati questi governatori: si va dalla semplice raccomandazione alla corruzione!!!

    3. Scritto da Paolo

      Prenda atto che Formigoni NON si é dimesso, ha fatto dimettere gli altri. Ventola ha comunicato che in caso di condanna già in primo grado si DIMETTERA’. Poi bisogna distinguere anche la portata e le motivazioni per cui sono indagati questi governatori: si va dalla semplice raccomandazione alla corruzione!!!

    4. Scritto da tanto x parlare

      vasco errani governa l’emilia dal 1999, e’ al terzo mandato come da statuto, formigoni ERA al quarto, OK?!

    5. Scritto da gianni

      formigoni si dimette dopo che per anni sono emersi delle colossali corruzzioni che hanno coinvolto il consiglio regionale della lombardia.non e’ formigoni che si dimette!!!! capito la differenza tra le malefatte dei suoi collaboratori che l’hanno reso attaccabile e le responsabilita’ di errani e vendola che sono di abuso d’ufficio, e che ne risponderanno al loro processo. a casa ogni corrotto comunque, e’ semplicemente doveroso, non e’ che formigoni e’ un fuoriclasse dopo questo comportamento, avrebbe dovuto dimettersi molto tempo fa’ dato quanto appurato dalla magistratura e confessato da pierluca locatelli, ovvero tangenti su tangenti a molti consiglieri, sembri leghista che spara a vuoto.

    6. Scritto da fabiolino

      Stai sereno!