BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gabrieli e Moltrasio firmano l’appello per la Terza Repubblica

Due nomi importanti del mondo imprenditoriale bergamasco, Gianmarco Gabrieli e Andrea Moltrasio, sono tra i cento firmatari dell'appello della fondazione Italia Futura di Luca Cordero di Montezemolo. Il prossimo 17 novembre a Roma ci sarà il primo incontro pubblico.

La fondazione "Italia futura" di Luca Cordero di Montezemolo lancia un appello dall’inequivocabile titolo “Verso la Terza Repubblica”. E dà appuntamento a Roma per il 17 novembre per il primo incontro pubblico, una settimana prima delle Primarie del Pd e a un mese esatto dalle Primarie del Pdl.

Tra i nomi importanti che hanno già firmato l’appello figurano due bergamaschi: Gianmarco Gabrieli, portavoce del comitato Italia Futura Lombardia, e Andrea Moltrasio, imprenditore e già presidente di Confindustria Bergamo. Spiccano anche le firme di Raffaele Bonanni, segretario nazionale della Cisl e il ministro Andrea Riccardi, fondatore della Comunità Sant’Egidio e ora Ministro per la Cooperazione Internazionale.

Sul sito di Italia Futura è stata pubblicata una sintesi dell’obiettivo del comitato promotore.

“Per uscire dalla crisi italiana – si legge – è urgente aprire una stagione di riforme di ispirazione democratica, popolare e liberale, legittimate dal voto di milioni di italiane e di italiani, in continuità con quanto di meglio ha realizzato il governo guidato da Mario Monti che ha avuto il merito di rasserenare il clima di intollerabile antagonismo della politica italiana e di restituire prestigio e credibilità all’Italia”.

“Una tale soluzione – prosegue la nota – non verrà dai partiti politici così come li conosciamo, ma da una presa di responsabilità corale di forze sociali, culture civiche e realtà associative capaci di contribuire attivamente alla rigenerazione e al governo della nazione”.

“È in pericolo la stessa tenuta del Paese frammentato e preso dal pessimismo – continua il documento – con rischi di cedimento della coesione sociale e del vivere insieme”.

“L’Italia può e deve tornare a giocare in attacco come nei momenti migliori della sua storia tornando ad essere un territorio accogliente per l’impresa e gli investimenti, accettando la sfida dell’internazionalizzazione e dell’innovazione e rafforzando i legami di cooperazione tra lavoratori e imprenditori – si conclude l’appello –. Su queste basi rivolgiamo un appello alle realtà associative, ai movimenti civici e alle personalità della società civile affinché partecipino insieme a noi ad una giornata di riflessione pubblica sulla ricostruzione civile dell’Italia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Bla ba bla

    Ma venite giù dalla pianta Italia Futura.
    Un’altro partitello da 5% che renderá ancora più ingovernabile il sistema.
    Ma questi due non hanno altro da fare nelle loro aziende.
    Ma andate a quel paese, c’è giá abbastanza confusione che non serve il vostro bla bla bla

  2. Scritto da RIFORME

    Se non si parte dal presupposto che si devono ridurre le tasse, a partire dall’infelice IMU sulla prima ed unica casa, i riferimenti vaghi alle riforme divengono proclami nel deserto.

  3. Scritto da Fabio

    Basta, questi sono più antichi di matusalemme. Ora dopo aver preso parte alla prima repubblica, alla seconda si candidano alla terza e già pensano a come traghettare nella quarta.
    Il ritorno del sempre uguale.

  4. Scritto da Gianni

    basta con salvatori della patria. …stile berlusca. …
    M5S x esclusione. ….

  5. Scritto da Red Cloud

    Bonanni che critica Monti sottoscrive un documento che parla di continuità con Monti?
    Interessante… Quando si parla di idee chiare

  6. Scritto da a.c.

    Fuori il Berlusca ci tocca Montezuma? Ma questo è masochismo, sigh.

  7. Scritto da superpippo

    lasciamo perdere luchino che ha vissuto con tutti i soldi dati dai contribuenti per anni alle aziende gestite da lui…
    parla parla ma conclude poco…