BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Collaudato il nuovo ponte della variante di Zogno

Continuano a ritmo serrato i lavori per la realizzazione della variante di Zogno, opera molto attesa dagli abitanti della valle Brembana che grazie alla nuova strada potranno percorrere molto più velocemente il tragitto verso la città.

Più informazioni su

Continuano a ritmo serrato i lavori per la realizzazione della variante di Zogno, opera molto attesa dagli abitanti della valle Brembana che grazie alla nuova strada potranno percorrere molto più velocemente il tragitto verso la città. I tecnici della Provincia di Bergamo e dell’Itinera Spa hanno eseguito il collaudo del ponte “inzogno”, lungo 12 metri, grazie alla collaborazione delle imprese Regazzoni Antonio Costruzioni e L’Orobica che han messo a disposizione i mezzi. Il cantiere procede con passo spedito su tutti e tre i fronti. L’avanzamento della galleria Inzogno è di 136 metri. Dopo aver superato la prima fase che prevedeva un fitto sistema di consolidamenti gli operai ora si trova di fronte un materiale con migliori caratteristiche geologiche che permette una migliore produttività. La seconda galleria invece viaggia ancora più velocemente: sono stati raggiunti 160 metri di avanzamento. Anche in Ambria i lavori continuano e nei giorni scorsi sono stati posati numerosi pannelli prefabbricati a cura della torinese Tensiter Spa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    E la chiesetta decrepita che si trova alla fine della variante in mezzo alla strada? La Chiesa ha dato due versioni diverse ed opposte. Don Angelo (già ottimo curato ad Arcene) ha detto che si può demolire mentre la sovrintendenza (sempre della curia è) dice che bisogna lasciarla. Tutto chiaro come l’acqua trobbia?

    1. Scritto da Zogno

      La chiesetta resta li dov’è e verrà restaurata.