BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Consorzio di bonifica, azzerati i compensi del Cda

Il consorzio di bonifica della media pianura bergamasca rende noto che è entrato in vigore il nuovo statuto dell'ente. Niente più compensi per i componenti del Consiglio di amministrazione.

Il consorzio di bonifica della media pianura bergamasca rende noto che è entrato in vigore il nuovo statuto dell’ente. Niente più compensi per i componenti del Consiglio di amministrazione.

Pubblicato sul bollettino ufficiale della regione Lombardia e quindi immediatamente in vigore il nuovo Statuto del Consorzio di Bonifica. Effetti immediati la conferma delle elezioni del nuovo consiglio di amministrazione già programmate per l’1 ed il 2 dicembre prossimo. Azzerati i compensi per il consiglio di amministrazione in carica e già eletto nell’ultima seduta scorsa il secondo vice-presidente nella persona del consigliere Umberto Dolci della lista cittadini e consumatori. L’altro vice-presidente in carica Romeo Andreini espressione della Coldiretti bergamasca è divenuto vice-presidente vicario. Viene così ad essere composto il nuovo comitato esecutivo del consorzio, formato dai suddetti due vice e dal presidente Aldo Ghilardi, rimarrà in carica fino al rinnovo delle cariche in seguito alle citate elezioni del dicembre prossimo. Adempimento rimasto in sospeso è soltanto l’applicazione del nuovo Piano di Classifica già approvato dal Consorzio nel mese di gennaio 2010 e che è ancora in Regione in attesa delle prescritte approvazioni superiori. Altro importante rinnovo atteso dal Consorzio è quello relativo al diritto a derivare acqua dai Fiumi bergamaschi ed in particolare dal Fiume Brembo nell’ambito di tale derivazione va ricordato che è anche inserito l’attingimento dalla cava cosiddetta della Vailata recentemente finita sugli organi di stampa perché prossima ad essere adibita a cava per eternit. Risulta chiaro che i due utilizzi sarebbero incompatibili. Agli organi Regionali sono quindi ora demandati importanti decisioni in tal senso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da GMazz.

    E’ un Ente da mettere in liquidazione.
    Si indica subito un’Assemblea Straordinaria a cui siano invitati i cittadini che pagano le bollette e si faccia votare democraticamente.
    Il risultato sarà scontato: chiusura e liquidazione.
    GMazz.

  2. Scritto da alessandro

    sopprimere, sopprimere, sopprimere.

  3. Scritto da Ebbasta!

    Va chiuso l’ente , non vogliasmo più i costi di struttura di tanti enti in lombardia che fanno lo stesso tiipo di attività . Cosa c’entra con la politica un consorzio di bonifica ? NULLA.

  4. Scritto da Roberto

    Ente inutilissimo buono solo per distribuire favori… E mi spiegate perche’ dobbiamo continuare a pagare tasse? per bonificare che???
    E perche’ non e’ possibile abolirlo? Forse perché si dovrebbero cancellare inutili posti di lavoro?

  5. Scritto da Lapiderò

    …vedremo altre poltrone inserirsi dopo un po’ di tempo , altre tassepagatedai cittadini per mantenere qualcuno…..

  6. Scritto da Lapiderò

    …vedremo altre poltrone inserirsi dopo un po’ di tempo , altre tassepagatedai cittadini per mantenere qualcuno…..

  7. Scritto da Marco

    Ente da sopprimere altro che azzerare i compensi, vergogna.

  8. Scritto da mao

    Questa tassa va eliminata,ente totalmente inutile.

    1. Scritto da ugo

      inutile per noi ma molto utile per chi deve prendere lo stipendio con i soldi della tassa.