BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Biomasse da filiera corta, se ne parla a Clusone e Adrara San Rocco

Due date per salvaguardare i boschi e l’ambiente: a tenere gli incontri Massimo Negrin, il presidente Associazione Italiana Energie Agroforestali Valter Francescato, Giulio Zanetti e Attilio Melesi dell’Associazione Regionale Imprese Boschive Lombardia.

Più informazioni su

Il Settore Agricoltura della Provincia di Bergamo, in collaborazione con i 2 Gruppi di Azione Locale territoriali (GAL 4 Comunità delle valli e dei laghi e GAL Valle Seriana) e i comuni di Adrara S.Rocco e Clusone, ha programmato due incontri informativi sulla filiera bosco-legno-energia e sulla gestione forestale dal titolo “Biomasse da filiera corta – Energia intelligente per scaldare gli edifici con risorse locali”.

Il primo è in programma venerdì 26 ottobre nella Sala consiliare del Comune di Adrara S. Rocco: alle 9.30 il Sindaco Alfredo Mossali aprirà i lavori che continueranno poi con gli interventi di Giulio Zanetti ed Attilio Melesi, che si occuperanno del tema della commercializzazione e della produzione delle biomasse forestali. Sarà poi la volta di Valter Francescato e Massimo Negrin, i quali interverranno riguardo le caldaie a cippato di piccola e media potenza.

L’incontro si concluderà con la degustazione dei prodotti tipici, a partire dalle 13, e infine con la Visita alla Caldaia a cippato e minirete di teleriscaldamento di Adrara San Rocco.

Il secondo incontro, che tratterà le stesse tematiche, si terrà venerdì 16 ottobre alle ore 20.00 presso l’Auditorium Scuole Elementari di Clusone.

Obiettivo è quello di migliorare la conoscenza delle opportunità e delle prospettive legate al comparto forestale e alle relative attività di manutenzione territoriale, con positive ricadute sulla gestione del bosco e dell’ambiente.

Gli incontri vogliono inoltre stimolare le aziende forestali e boschive all’introduzione di attività alternative e all’utilizzo di nuovi macchinari legati alla filiera forestale e di moderne tecnologie, con particolare riferimento all’incentivazione della filiera bosco-legno-energia attraverso la realizzazione di piccoli impianti di biomasse alimentate a cippato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gianfranco

    Prego controllare la data di Clusone che dovrebbe trattarsi di venerdì 16 novembre. Anche i consorzi forestali Alto Serio e Presolana potrebbero arrichhire il dibattito

  2. Scritto da Alberto

    Ottima iniziativa, da attuare: boschi puliti e sani, combustibile ecologico e locale (non petrolio o gas importati), minori costi per riscaldamento e nuovi posti di lavoro.
    Sarebbe importante studiare modalità di conferimento della materia prima anche da parte di privati, che spesso dispongono di scarti da pulizie boschive e prative e le bruciano in loco all’aria aperta senza alcun beneficio economico e ambientale.

  3. Scritto da makio

    bene avanti così, risparmi evidenti