BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La biblioteca intitolata a Carlo Cattaneo? Se ne parla in consiglio

Tra gli altri punti in programma, i consiglieri dalminesi dovranno decidere se intitolare al patriota dell’800 - considerato il padre dei politici federalisti in Italia – la biblioteca civica di piazza Matteotti.

Più informazioni su

Intitolare la biblioteca civica di Dalmine a Carlo Cattaneo? Se ne parlerà questa sera, martedì 23 ottobre, nel consiglio comunale in programma a partire dalle 19.

Tra gli altri punti in lista, i consiglieri dovranno decidere se intitolare al patriota dell’800 – considerato il padre dei politici federalisti in Italia – la biblioteca civica di piazza Matteotti.

Cattaneo, nato a Milano nel 1801 e ricordato per essere stato un grande filosofo e scrittore, è rimasto nella storia per le sue idee federaliste impostate su un forte pensiero liberale e laico. All’alba dell’unificazione italiana, il patriota è stato fautore di un sistema politico basato su una confederazione di stati italiani sullo stile della Svizzera, il Sunderbund. Cattaneo, legato alla terra elvetica anche per via della forte amicizia con il politico ticinese Stefano Franscini, aveva ammirato nei suoi viaggi l’organizzazione e lo sviluppo economico della Svizzera interna, cose che il filosofo milanese imputava proprio a questa forma di governo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Stefano

    Dopo Rosy e Francesco, barbari sognanti e trote galleggianti a pancia in su ,i leghisti dalminesi non potendo lasciare positivi segni della loro gestione mirano a lasciare ai posteri almeno qualche segno tangibile della loro triste amministrazione?

  2. Scritto da brembanus

    Se può interessare, le origini bergamasche di Carlo Cattaneo sono state dimostrate in un recente e assai documentato studio di Natale Arioli “Le radici di Carlo Cattaneo. Storia di una famiglia da Valleve alla Bassa Milanese”, edito nel marzo di quest’anno a cura del Centro Storico Culturale Valle Brembana e del Comune di Valleve.