BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Esplosivo in galleria La terra trema, spavento a Zogno

I boati e le scosse sono ormai all'ordine del giorno nella zona, provocando apprensione tra gli abitanti. Ma per fortuna si tratta soltanto dei lavori per la costruzione della nuova variante.

Più informazioni su

Essere svegliati dalla propria casa che trema e dalle ante degli armadi che vibrano non è il modo migliore per iniziare la giornata. E’ quanto è successo nei giorni scorsi a Zogno, quando la terra ha tremato per diversi secondi nella località della conca. Una leggera scossa di terremoto, si è pensato inizialmente, ma l’istituto di Geofisica e Vulcanologia italiano non segnalava nessun evento sismico nella zona. Il pensiero è andato allora alla variante in costruzione nelle viscere del monte di Zogno, dove il centro della cittadina è adagiato.

Già nelle settimane successive l’inizio dei lavori erano pervenuti sordi boati dal cantiere, ma mai scosse di forte intensità. La zona più colpita è il quartiere San Bernardino, dove a detta degli abitanti si convive ormai da giorni con un terremoto quotidiano accompagnato da numerose vibrazioni degli edifici, soprattutto al mattino e alla sera. Da quando i lavori si sono spostati all’interno della montagna i botti si sono attutiti ma sono aumentate le vibrazioni del terreno dovute alle detonazioni.

A rovinare il sonno degli abitanti si aggiunge anche il rumore provocato dal transito dei camion del cantiere fino a tarda sera. Una situazione poco piacevole insomma per gli zognesi, che sperano i lavori possano concludersi il prima possibile: sia per poter usufruire della nuova variante, che soprattutto per tornare a dormire sonni tranquilli.

Nicolò Belloli

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.