BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bagnatica e Marocco uniti nel segno della convivenza

Insolita castagnata di inizio autunno all'insegna del dialogo reciproco con dolci tipici del Marocco e cous cous: un modo per promuovere la neonata associazione "Beni Amir".

Più informazioni su

La globalizzazione come apertura nei confronti delle minoranze attraverso un processo di integrazione. E’ stato questo è il leitmotiv della giornata interculturale che si è svolta a Bagnatica. Durante la tradizionale castagnata parrocchiale, l’associazione di Bagnatica "Il Cantiere delle Idee" ha voluto promuovere e presentare alla comunità la neonata associazione "Beni Amir" presieduta da Serraoui Ali, costituita da immigrati residenti in Italia da molti anni e provenienti per la maggior parte dal Beni Amir (una regione del Marocco).

Il gruppo, iscritto regolarmente all’albo delle associazioni del comune, coinvolge non solo Bagnatica ma anche altri paesi della bergamasca con lo scopo di promuovere l’integrazione delle minoranze mediante attività sportive e culturali, creando momenti di incontro e condivisione necessari per conoscere una cultura diversa da quella italiana.

"E’ importante puntare sul dialogo e sulla diversità culturale -queste le parole di Benali Mohammed, Console del Marocco, presente all’evento-, rafforzando le relazioni tra popoli che, come l’Italia e il Marocco, hanno come punto di incontro e base comune il Mediterraneo e la cultura ad esso legata. La diversità culturale che passa attraverso il rispetto reciproco è un potenziale arricchimento per tutti, pertanto nessuno di noi deve esimersi dal promuoverla. L’Italia è un paese molto recettivo e non è chiuso come spesso appare, ma c’è ancora molta strada da fare soprattutto a livello associativo in seno alle stesse minoranze; quello che emerge è un quadro molto interessante sul quale si deve lavorare".

Giorgia Latini

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.