BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Imu, sconto all’Aler ma il salasso rimane: 1,8 milioni di euro

Sconto sull'Imu per l'Aler, azienda che si occupa di edilizia residenziale pubblica. Secondo le previsioni del Comune di Bergamo la società avrebbe dovuto pagare una cifra intorno ai 2,2 milioni di euro, corrispondenti a un'aliquota del 10,6 per mille.

Sconto sull’Imu per l’Aler, azienda che si occupa di edilizia residenziale pubblica. Secondo le previsioni del Comune di Bergamo la società avrebbe dovuto pagare una cifra intorno ai 2,2 milioni di euro, corrispondenti a un’aliquota del 10,6 per mille, il massimo consentito dalla legge. Il Consiglio comunale ha deciso per una riduzione dell’1,6%, arrivando allo 9 per mille. La modifica è arrivata su invito dell’opposizione che aveva richiesto una riduzione ulteriore, fino alla minima aliquota consentita, ma a quel punto le casse comunali avrebbero dovuto privarsi di 2,2 milioni di euro. La trattativa è durata a lungo, quasi un’ora: l’intesa è stata trovata su una diminuzione dell’1,6 per mille, circa 400 mila euro. “L’impatto dell’Imu deve essere minimo su questa categoria di alloggi – spiega il capogruppo del Pd Elena Carnevali -. Non è una proprietà, ma un servizio. E’ gravoso considerarli alla stregua di attività produttive. Tutti i Comuni capoluogo hanno riconosciuto il valore sociale in un momento di particolare crisi. Diminuire l’Imu per gli alloggi Aler è un obbligo morale”.

Il sindaco Franco Tentorio la definisce una “guerra tra poveri”: “La richiesta dell’Aler e dei consiglieri di minoranza non ci lascia insensibili. Ma è una guerra tra poveri, il Comune è più povero dell’Aler. Non è condivisibile ridurre le entrate sottraendole alle disponibilità del Comune. Prendiamo atto della richiesta quindi proponiamo di ridurre l’aliquota allo 0,9 per cento, cercheremo di recuperare i 400 di parte corrente. E’ un grosso sacrificio che chiediamo ai cittadini perché i servizi che il Comune fornisce sono degni di quelli dell’Aler. Non stiamo spostando contributi da un ente che merita a un ente che non merita, anche Perché il nostro diritto dovere è di rappresentare tutti i cittadini”. Bocciata invece la proposta, sempre presentata dall’opposizione, per chiedere la riduzione fino allo 4 per mille per gli alloggi di proprietà di “enti non lucrativi concessi in godimento a terzi, a qualsiasi titolo, ad uso abitativo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da rita

    Tentorio che delusione, dov’è la destra sociale che considerava gli ultimi per primi?
    E poi questi alleati leghisti che fanno votare l’IMU per le case popolari e poi raccolgono le firme contro l’IMU. Non si capisce più nulla, eccetto che ci prendete in giro.
    Qui si perde ogni credibilità, che delusione.

  2. Scritto da "Ladroni a casa nostra"

    Sono i leghisti i peggiori adroni a casa nostra, per venti anni non hanno combinato nulla (Ma sono stati ben pagati dai cittadini), E ORA QUEST’ ULTIMA SCHIFEZZA togliere agli ultimi poveracci per favorire i noti evasori fiscali commercianti e ristoratori del centro di Bergamo!
    E sarà bene che certe cose i leghisti se le stampino a fuoco, perché noi qui certe schifezze come l’IMU sulle case popolari non le dimenticheremo..

  3. Scritto da domenico

    Tentorio dice “il Comune è più povero dell’Aler. Non è condivisibile ridurre le entrate sottraendole alle disponibilità del Comune”, e quindi perchè ha rinunciato a un milione di IMU che dovevano pagare commercianti e ristoratori? Ci vuole dire che questi sono più poveri del comune e soprattutto degli inquilini ALER.
    INDECENTE..

  4. Scritto da stufo

    E cosa ha da dire l’assessore al Bilancio il leghista Facoetti che ha proposto questa tassa iniqua (L’IMU) anche sulle case ALER? Domenica dove era a fare i banchetti contro l’IMU?

  5. Scritto da Giuseppe

    In effetti la lotta paga.
    Bene hanno dovuto fare i conti con l’incavolatura dei cittadini, era ora. Ora la Lega spieghi perchè domenica era per abolire l’IMU e lunedì ha tassato le case popolari con L’IMU. Si attende rispsota da facoetti…..

  6. Scritto da OL BEPI

    UNA PRIMA VITTORIA DELLA MOBILITAZIONE DEGLI INQUILINI CHE ERANO PRESENTI IN PRESIDIO QUESTA SERA SOTTO IL MUNICIPIO. BRAVI I COMUNISTI E I SINDACATI CHE HANNO ORGANIZZATO LA LOTTA (ANCHE SE BERGAMONEWS NON NE PARLA IN QUESTO ARTICOLO)!