BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Improvvisazioni d’organo per atmosfere d’epoca in Sala Piatti

Improvvisazioni sul film muto Metropolis di Ferruccio Bartoletti, martedì 23 ottobre in Sala Piatti, una delle pochissime sale da concerto che gode della presenza di un organo a canne, per una serata d’altri tempi.

Più informazioni su

Il Festival Organistico Internazionale “Città di Bergamo” giunge alla settimana conclusiva del suo ventennale con due appuntamenti dedicati interamente all’arte per cui è nato: l’improvvisazione.

Martedì sera in Sala Piatti, porta a Bergamo una novità assoluta sia per il Festival che per la città di Bergamo, una ‘chicca’ artistica mai sperimentata alle nostre latitudini: l’improvvisazione come colonna sonora di un film muto.

E’ questa un’arte ancora molto diffusa in USA e alcuni paesi Europei, Inghilterra in primis, dove nei primi decenni del secolo scorso, con la diffusione della scoperta dei fratelli Lumière, molti teatri si dotarono di organi a canne costruiti appositamente per commentare musicalmente le proiezioni.

Famosissimi per esempio sono gli organi Wurlitzer, dotati di un enormità d’effetti speciali.

Vedi http://en.wikipedia.org/wiki/Theatre_organ

Sala Piatti è una delle pochissime sale da concerto italiano che gode della presenza di un organo a canne. Per questo martedì si cercherà di ricreare l’atmosfera dei cinematografi dell’epoca, combinando la proiezione di un film muto con il commento estemporaneo affidato ad uno specialista del settore, lo spezzino Ferruccio Bartoletti.

La pellicola scelta è uno dei capolavori dell’espressionismo tedesco, Metropolis, di Fritz Lang, girato nel 1927.

Ferruccio Bartoletti, nato a La Spezia nel 1962, ha iniziato gli studi musicali e pianistici con Mario Fiorentini e Martha Del Vecchio, diplomandosi in organo e composizione organistica al Conservatorio “Cesare Pollini” di Padova con il massimo dei voti.

Si è perfezionato con l’organista danese Knud Vad, docente all’accademia superiore di musica di Lubecca. Dal 1991 è direttore artistico dell’Associazione Musicale “Cesar Franck”, attraverso la quale ha promosso studi, convegni, concerti sugli antichi organi del territorio della Spezia. È consulente per il restauro degli antichi organi presenti in Liguria e in Toscana.

www.organfestival.bg.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.