BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’appello di Colantuono: “Contiamo sui tifosi, ma dobbiamo fare gol”

Dopo tre sconfitte consecutive l’Atalanta torna in campo domenica alle 15 al Comunale per affrontare i bianconeri toscani: “Loro come sempre ci aiuteranno, però bisogna evitare certi errori commessi nelle ultime due gare”

Più informazioni su

“Ora più che mai ci serve la spinta del nostro pubblico”. Stefano Colantuono chiama a raccolta i tifosi nerazzurri. Dopo tre sconfitte consecutive contro Catania, Torino e Roma, e due settimane di sosta per la Nazionale, l’Atalanta torna in campo domenica alle 15 al Comunale per affrontare il Siena.

Una partita molto importante per la Dea, che deve assolutamente tornare a fare punti: “Sono certo che come sempre la nostra gente ci darà il suo fondamentale aiuto, del resto noi viviamo in simbiosi con loro –le parole di mister Colantuono nella conferenza stampa della vigilia-. Più che scendere in campo con l’assillo dei tre punti, noi come prima cosa dobbiamo pensare a giocare bene. In questo modo i risultati arriveranno. Vorrei vedere il gioco delle ultime due gare, smussando gli errori che abbiamo commesso e cercando di essere più concreti in avanti”.

Un avversario, il Siena, che sulla carta sembra alla portato della formazione nerazzurra: “Mai come in questo momento possiamo permetterci di sottovalutare qualcuno –puntalizza Colantuono-, quella di Cosmi è una squadra che sta facendo il suo bel campionato. Senza penalizzazione sarebbe a metà classifica, un po’ come noi. Sono giocatori abituati a lottare e fare stagioni di questo tipo”.

Ancora qualche dubbio sulla formazione da opporre ai bianconeri toscani, alla luce anche di alcuni importanti rientri: “Mi prendo ancora un po’ di tempo per scegliere. Devo valutare alcune cose, anche in base ai nostri avversari. Come a centrocampo, dove abbiamo molte possibili soluzioni è difficile. Carmona non è ancora al meglio della condizione ottima, visto che ha ricominciato da poco ad allenarsi con noi. In difesa, fortunatamente, a parte le assenze di Bellini e Ferri siamo quasi al completo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Non interessa far vedere che ci ammazziamo nella corsa, che sudiamo come muli, che abbiamo fatto il nostro dovere e non abbiamo nulla di cui rimproverarci. Queste cose sono importanti ma sono comunque secondarie rispetto ad usare per tutta la partita il cervello a mille e puntare alla vittoria con tutti i mezzi. E calma, perchè anche troppi falli, troppi corner regalati, ammonizioni, espulsioni, potrebbero essere determinanti. I bergamaschi tutti CI SONO!

  2. Scritto da d

    Un grande ragionamento….