Gazebo della Lega Nord raccoglie firme contro la discarica di Almè - BergamoNews
Villa d'almè

Gazebo della Lega Nord raccoglie firme contro la discarica di Almè

Domenica 21 ottobre la Lega Nord di Villa d'Almè raccoglie firme contro la discarica di rifiuti inerti che il Comune di Almè vuole realizzare nell'ex cava Ghisalberti.

La Lega Nord di Villa d’Almè scende in piazza domenica 21 ottobre. Lo fa con i gazebo per raccogliere firme sui referendum sulla riduzione delle tasse, l’abolizione dell’Imu e l’abbandono dell’Euro. Contemporaneamente raccoglierà firme anche contro la prevista discarica di Almè.

"E’ una discarica a tutti gli effetti – afferma Renato Fuselli della Lega Nord di Villa d’Almè – che il Sindaco e la maggioranza del comune di Almè intendono realizzare sul loro territorio con ripercussioni gravi di vivibilità anche sul paese di Villa d’Almè. Tutto questo tra l’indifferenza generale dell’ amministrazione Villese". Il Consiglio Comunale di Almè recentemente ha approvato un accordo con la Società Energia & Ambiente Srl per la “riqualificazione” dell’area denominata “cava e fornace Ghisalberti”.

"La riqualificazione secondo questo accordo – continua Fuselli – prevede la prosecuzione dell’escavazione di argilla per un totale di 150mila metri cubi, ma soprattutto l’utilizzo come materiale di riempimento della cava, oltre che di terre e rocce di scavo, anche di rifiuti inerti per un totale stimato di 1.500.000 metri cubi. Questa “attività” avrà una durata di almeno 15 anni! Su quest’area poi grava l’incognita della possibile destinazione d’uso una volta terminata l’attività di escavazione e successivo riempimento. Ci chiediamo: chi si prenderà carico di un’area all’apparenza attraente, ma che nei fatti nasconde tonnellate di rifiuti nel sottosuolo?".

La sezione della Lega Nord di Villa d’Almè è allarmata.

"Segnaliamo che tra i rifiuti inerti sono compresi anche quelli derivanti dall’attività edilizia e di demolizione che necessiterebbero di controlli seri e continui – affermano gli esponenti del Carroccio -. Praticamente nella discarica finirebbe di tutto! Tracciare la “storia” e controllare i rifiuti rimarrebbe un’impresa ardua. Inoltre questa nuova attività comporterebbe l’attraversamento giornaliero nel paese di Villa d’ Almè di decine di automezzi pesanti diretti alla cava con conseguenti gravi ricadute sulla già martoriata tranquillità Villese e la conseguente dispersione di polveri che potrebbero essere anche nocive".

La Lega Nord di Villa d’Almè sarà presente con un proprio gazebo dove si potrà firmare dalle 8 alle 13 di domenica mattina al Parco del Borgo per raccogliere le firme contro questo progetto dell’amministrazione di Almè.

leggi anche
  • Consiglio comunale
    Sorisole si schiera: “Discarica nel parco un binomio improponibile”
  • Il piano
    “Patto di stabilità rispettato ad Almè grazie alla cava”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it