BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fiamme Gialle in azione contro i “furbetti” di ricevute e scontrini

Oltre 120 agenti della Guardia di Finanza di Bergamo stanno svolgendo dal pomeriggio di venerdì 19 ottobre una vasta operazione di controllo e verifica contro gli evasori fiscali nel commercio.

Più informazioni su

E’ in pieno svolgimento a cura di oltre 120 militari dei Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bergamo, un vasto “Piano Coordinato di Controllo Economico del Territorio” che interessa la città ed il territorio della provincia di Bergamo.

Sin da venerdì 19 ottobre, numerose pattuglie di finanzieri "in divisa" stanno svolgendo una serie di attività operative volte a contrastare la cessione di merce contraffatta mentre altre, in "abiti civili", sono contestualmente impegnate nel controllo della regolare emissione di scontrini e ricevute fiscali da parte degli esercenti attività commerciali nell’area orobica nonché per l’individuazione di lavoratori irregolari.

Sono in corso controlli nei confronti di liberi professionisti attraverso innovative modalità operative già collaudate in analoghe attività d’inizio anno.

A Bergamo le zone maggiormente interessate dall’operazione sono quelle centrali di “Città Bassa” (Via XX Settembre, Viale Giovanni XXIII, Via Camozzi, via Quarenghi, Zona Malpensata, Borgo Palazzo e zona ospedale) e “Città Alta”, mentre in provincia l’attività viene svolta in numerose località tra cui Treviglio, Costa Volpino, Clusone e Sarnico.

Il servizio si inserisce tra le consolidate metodologie d’azione, sistematicamente attuate, nella specifica prospettiva di utilizzare i dati "caldi" acquisiti sul campo per integrare ed attualizzare le attività di monitoraggio ed analisi del tessuto "economico-finanziario".

La "mappatura del territorio" e le correlate "analisi di rischio" sono infatti divenute usuali strumenti di cui si avvalgono i reparti del Corpo al fine di meglio "mirare" ben più approfondite attività ispettive o di indagine (anche di polizia giudiziaria) verso i soggetti nei cui confronti emergono significativi indizi di comportamenti illeciti e di "infedeltà fiscale". Si evidenzia che l’odierno "Piano Coordinato" ha quali obiettivi non solo quello di tutelare gli operatori economici "regolari" dalla sleale ed illecita concorrenza degli abusivi e di coloro che vendono merci fuori norma, ma anche quello di evitare che gli esercenti ed i liberi professionisti che rispettano gli obblighi di emissione dei documenti fiscali finiscano con il risultare indebitamente “svantaggiati” rispetto a loro concorrenti che violano le norme tributarie.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da la zia francy

    ho appena assistito a una conferenza che dice che le aree dove c’è maggiore evasione e maggiori infiltrazioni di mafia sono proprio al nord, fra cui bergamo. quindi, napoli ormai è una realtà di dilettanti. Non era ” roma ladrona? ” hahahahhaah, ridicoli.

  2. Scritto da venezuelano

    Molti commercianti dopo aver visto la finanza, han perso la baldanza………………..

  3. Scritto da ANTONIO

    NONsono un economista ma basterebbe che l’utente finale avesse la possibilita di scaricare sulla dichiarazione alcune tasse che subito si vedrebbe come la chiede la ricevuta..
    INVECE IL GOVERNO E’ CIECO E SORDO COSI I GRANDI FANNO IL BELLO E CATTIVO A LORO DISCREZIONE
    PERCHE NOI ITALIANI SIAMO REFRATTARI A PAGARE LE TASSE..

  4. Scritto da lamagraz

    Siete i benvenuti e che la forza sia con voi !

    RIDATE DIGNITA’ A TUTTI I LAVORATORI ONESTI !

  5. Scritto da gianni

    I miei piu’ sinceri auguri per la “cattura” di chi ci fa pagare le tasse al loro posto! grazie e operate bene!

  6. Scritto da gigi

    grazie finanza, quando c’è la finanza i commercianti triplicano l’incasso chissa perchè !

  7. Scritto da Arturo

    Mai che lo facciano a napoli,tra i loro concittadini mi raccomando

    1. Scritto da silvio

      mai che leggi i giornali, paga le tasse invece di fare le solite battute

    2. Scritto da Napoli

      L’hanno fatto eccome, a Napoli. Era su tutti i giornali, compreso il fatto che avevano beccato gente che il registratore di cassa non l’aveva mai neanche comprato. Inutile cercare di sviare l’attenzione: lo stanno facendo in tutta Italia. Finalmente.

    3. Scritto da nardoleo

      quelli che ho incontrato oggi sono di Lecce… ahahahah

    4. Scritto da gigi

      concordo ma che lo facciano quà è giusto e mi fa piacere, poi giù al sud non pagano allo stato ma a qualcun’altro pagano