BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Blitz delle Fiamme Gialle: ricevute e scontrini il 60% è irregolare

La maxi operazione della Guardia di Finanza a Bergamo e provincia nelle ultime 48 ore ha portato alla luce 132 violazioni per mancata emissione di documenti fiscali con una percentuale di irregolarità pari al 60%.

Più informazioni su

E’ in fase di ultimazione il "Piano Coordinato di Controllo Economico del Territorio" che la Guardia di Finanza ha eseguito a Bergamo e nel suo hinterland nelle giornate di venerdì ed oggi con l’impiego di oltre 120 militari. In materia di emissione di scontrini e ricevute fiscali sono stati eseguiti 220 controlli, che hanno portato alla constatazione di 132 violazioni per mancata emissione di tali documenti fiscali con una percentuale di irregolarità pari al 60%.

Sia i soggetti controllati, che coloro a cui sono state contestate irregolarità di varia natura, risultano riconducibili alle molteplici categorie di esercenti che compongono il tessuto economico-commerciale del territorio. Sono stati segnalati alle autorità competenti per la sospensione dell’attività commerciali 6 esercizi (1 ambulante, 1 ristorante, 2 bar, 1 panificio e 1 negozio di articoli per la casa) avendo commesso nell’ultimo quinquennio la 4ª violazione in materia di mancata emissione scontrino/ricevuta. Ora rischiano la chiusura dell’attività da 3 giorni fino ad 1 mese (art. 12, comma 2 del d. lvo 471/1997). Dall’inizio dell’anno le proposte di chiusura sono state già 54.

Le irregolarità in materia di mancata emissione di scontrini e ricevute vanno ad aggiungersi alle oltre 1000 violazioni (con una percentuale di irregolarità pari a circa il 31%) già individuate dalla Guardia di Finanza sul territorio dell’intera Provincia dall’inizio dell’anno. Inoltre si segnala che, attraverso innovative modalità operative, sono stati eseguiti 10 controlli nei confronti di libero professionisti (notai, avvocati, commercialisti, medici, consulenti, ect.).

In particolare sono state acquisite informazioni dai clienti che avevano appena ricevuto prestazioni dai professionisti al fine di verificare se per le stesse sia stata, o sarà emessa (trattandosi in taluni casi di prestazioni continuative nel tempo) regolare parcella.

Durante il controllo del territorio sono state individuate 33 autovetture di lusso alcune delle quali meritevoli di ulteriori sviluppi sotto il profilo fiscale. Tra queste, si segnalano, a titolo esemplificativo:

• un Range Rover, del valore di 70.000 euro intestato ad una società ma utilizzato da un evasore totale;

• un Porsche Cayenne del valore di 72.000 euro, con un reddito dichiarato dal locatore nel 2009 di 22.000 euro;

• un Volkswagen Touareg del valore di 35.000 euro, con un reddito dichiarato del proprietario di 5.700 euro nel 2010.

Sono stati effettuati anche controlli su autovetture con targa straniera al fine di verificare eventuali impropri utilizzi dei cosiddetti “leasing” esteri. Per alcuni dei soggetti saranno comunque avviati ulteriori accertamenti allo scopo di procedere alle verifiche delle rispettive posizioni fiscali e reddituali.

Tali tipologie di operazioni si inquadrano in consolidate metodologie d’azione, sistematicamente attuate anche nella specifica prospettiva di utilizzare i dati "caldi" acquisiti sul campo per integrare ed attualizzare le attività di monitoraggio ed analisi del tessuto "economico-finanziario" da eseguire in una seconda fase. In materia di Contrasto all’abusivismo ed alla vendita di prodotti contraffatti o non conformi alle norme di sicurezza, sono stati eseguiti diversi interventi, che hanno portato al sequestro di n. 793 pezzi e alla denuncia di 2 persone. Dall’inizio dell’anno sono stati sequestrati oltre 65.000 prodotti in materia di contraffazione marchi e/o sicurezza merci con 48 persone denunciate all’Autorità Giudiziaria.

Infine si segnala il notevole incremento di telefonate giunte al numero di pubblica utilità 117 dovute sicuramente alla presenza “visiva” sul territorio. Dall’inizio dell’anno al 30 settembre il numero delle chiamate al Comando Provinciale di Bergamo è aumentato del 750% rispetto ad un incremento di chiamate a livello nazionale del 92%.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da assurbanipal

    Questa notizia ha le fondamenta marce: l’alta percentuale di irregolarità è dovuta al fatto che i finanzieri spesso NON RILASCIANO il verbale, come dovrebbero, per i controlli che non portano a sanzione.
    Se non ci credete fate un salto presso i mercati rionali e date un’occhiata. Vedrete anche che si “dimenticano” di controllare i banchi di cinesi e magrebini e non “vedono” mai nessun venditore abusivo.
    Non è tutta colpa loro, hanno istruzioni in merito.
    Con ciò non giustifico gli evasori, pretendo solo che i controlli si facciano in ugual misura a tutti (finanzieri compresi….) e su tutto il territorio nazionale.
    Poi si potrà scrivere di percentuali bulgare in maniera veritiera.

  2. Scritto da marco

    Corruzione: Italia come Ghana e Macedonia. A picco gli investimenti esteri. (Titolo on-line di oggi di un noto quotidiano economico italiano).
    Ahahahahahaha!
    Figurati è tutta colpa dell’evasione lo sfascio del Paese.
    Ripeto: evasione piccoli quantificata in 8 mld di € all’anno.
    Bevetevi tutto tanto quando le attività produttive chiuderanno rimarrete in 4 gatti a pagare le tasse ed a chiamare il telefono per denunciare.

  3. Scritto da Lucky

    Spero solo che non sia pura delazione e che le Fiamme Gialle intervengano a ragion veduta e non solo perchè qualcuno segnala.

  4. Scritto da Tommaso

    Chi è infedele nel poco, è infedele anche nel molto (opininone autorevole, non mia). La legge va rispettata senza se e senza ma. Altrimenti una giustificazione per non pagare le tasse la può trovare chiunque. E con uno scontrino (omesso) dopo l’altro si possono fare bei soldi. E chi sta alla cassa e deve batterlo, quello scontrino, pensi a chi paga tutto, subito e in silenzio.

  5. Scritto da me

    bene anche questa volta lo stato riesce a scatenare la guerra tra poveri. complimenti , non ho visto tanti commenti nemmeno quando i giudici e i manager p.a. non si sono ridotti lo stipendio, complimenti ci meritiamo ciò che siamo.
    evadere è sempre sbagliato ma anche spremerci per pagare i loro porci comodi proprio no.

  6. Scritto da marco

    Come è faccile abbindolare l’italiano! Adesso i 2000 mld di debito pubblico sono creati da 4 commercianti che non battono lo scontrino.
    Andate a leggervi i dati e guardate a quanto ammonta la piccola evasione (circa 8 mld l’anno). Tutto il resto è da ascrivere a criminalità e grandi società di capitali.
    Ma si sa è meglio cercare un piccolo nemico piuttosto che dire la verità ed attaccare i grandi evasori.
    Vi dicono che la crisi dipende dall’evasione del vicino di casa e tutti a crederci!
    Mi risulta che ogni giorno escono scandali sul furto di denaro pubblico ma nessuno si scandalizza.

  7. Scritto da el gringo

    La galera ci vuole ! Altro che evasori di tipo a A di tipo B … Bello vedere i commenti di certi utenti che per la festa del raccolto sarebbero andati ad arrestare tutti perche’ e’ illegale fumare e davanti a questi esempi di evasione si giustificano inventandosi categorie A e B o ritenendo questi generi di controlli inutili. In questi casi la legge non va rispettata vero ? Dov’e’ il vostro supergiustizialismo tanto caro quando parlate delle infrazioni altrui ? Questo e’ rubare ! Ma vi rendete conto o no ???

  8. Scritto da makio

    sarebbe utile fare una legge che consenta di scaricare dal 730 lo scontrino fiscale, tutti lo chiderebbero ,l’evasione verrebbe molto meno

    1. Scritto da il polemico

      se scarico il 20% di quello riportato sullo scontrino,ma il commerciante se non faccio lo scontrino mi fa uno sconto del 30%,lei che deciderebbe?il 30% subito,o il 20% tra 1 anno?.che è poi quello che succede nella realtà.ma poi sarà vero che più entrate corrispondano a meno tasse?io non le ho mai viste scendere,sia che si incassava poco o tanto

      1. Scritto da Kurt Erdam

        Provi ad avere un familiare con problemi di epilessia e pagare 50 €/scatola i medicinali salvavita dopo aver pagato una vita TUTTE le tasse da lavoratore dipendente e capirà cosa vuol dire specie dopo aver letto questo http://www.ilgiornale.it/news/economia/evasionenei-paradisi-fiscali-sono-nascosti-21mila-miliardi.html .
        Chiaro che annullare le disastrose politiche berlusconiane di anni di condoni,scudi fiscali,depenalizzazioni di falsi in bilancio ecc…. ce vorrà ancora ma avere un governo che comincia a fare qualcosa per frenare l’evasione è tutta salute Meno male che Monti c’è(e che berlusconi non c’è più,speriamo non ci siano più neppure i ciula che continuano a incensarlo)

  9. Scritto da 081

    …ops…

  10. Scritto da alessandro

    Mi aspetto una secca smentita dalla ASCOM! ci deve essere per forza una spiegazione; siamo a Bergamo

    1. Scritto da 081

      gent.mo sig. alessandro, lei scrive “siamo a Bergamo”: cosa vuol dire?

  11. Scritto da perplesso

    wow,se l’evasore con il suv ieri è rimasto in casa o era in giro con l’utilitaria della moglie ,l’ha scampata bella,alla faccia dei controlli a tappeto pubblicizzati.sembra che solo chi ha il suv sia un potenziale evasore,quindi l’evasore che non ci tiene a mostrare le sue ricchezze,la farà sempre franca,che è un pò come quella persona che truffa e deruba i propi clienti e viene nominato superministro nel governo attuale

    1. Scritto da PerplessoDiPerplesso

      E’ pieno di gente che compra il cayenne e poi lo tiene nel box . Alla domenica passano a guardarlo.

      1. Scritto da perplesso

        io ho detto solo che se sabato erano in casa,l’hanno scampata bella,non ho detto che tutti i week end la tengono nel box,come diceva il polemico tempo fa,ma voi leggete prima di commentare?

        1. Scritto da Kurt Erdam

          Allora, vedo che come sempre ha qualche difficoltà dunque se si vogliono controllare gli esercizi pubblici si va nei negozi,nei bar ecc..se si vogliono controllare le automobili si va nelle officine,nelle carrozzerie ecc…siccome,purtroppo, gli agenti della guardia di finanza in Italia sono di meno degli evasori si deve selezionare di volta in volta l’obiettivo della verifica quindi una volta a Cortina,una volta a Sanremo,una volta i parrucchieri di Milano ecc…E purtroppo sempre i ciula che continuano a sostenere evasori (ladri a tutto titolo) sicuri di fare cosa gradita al loro referente politico che ha abbondantemente dimostrato di apprezzare e incentivare comportamenti di questo tipo,

  12. Scritto da Fabrizio Calvo

    Avanti cosi’, GdF bergamasca! Le persone perbene non possono che essere con voi

  13. Scritto da daniela

    Tanto di cappello alle Fiamme Gialle (gli darei un bacio in fronte) e a chi, al governo, li appoggia nello svolgere i loro compiti. Spero sia solo l’inizio e che serva a farci cambiare cultura al riguardo. Arduo compito.

  14. Scritto da La verità fa male

    Faccio presente a tutti i commentatori una cosa già largamente nota e cioè che esistono due tipi di evasione fiscale. Una piccola, di sopravvivenza, messa in atto da piccolissimi esercenti o da dipendenti e pensionati che “arrotondano” per importi esigui, che serve loro solo per pagarsi spese e debiti, non chiudere attività, liberarsi di una burocrazia asfissiante e spesso assurda e condurre una vita dignitosa. Poi c’è l’evasione pianificata, fatta avvalendosi di professionisti e banchieri complici, per importi di milioni di euro e spesso con fughe di capitali all’estero. Nel mio personale giudizio sarei indulgente con i primi e severissimo (anzi inflessibile) con i secondi

    1. Scritto da baz

      e anche il tuo primo di evasori tipo fa concorrenza sleale agli altri, rendendo loro ancora più impossibile andare avanti. Chi lasciamo in piedi: chi comunque prova a farcela con onestà (con il risultato di guadagnare alla fine molto ma molto meno per sè), o chi ce la fa solo con disonestà?

      1. Scritto da La verità fa male

        Un governo serio dovrebbe 1) dimezzare degli adempimenti fiscali visto che almeno la metà di essi sono inutili: in tal modo le imprese risparmiano soldi e tempo, il Fisco ha a disposizione più persone per i controlli mirati sugli evasori “veri” 2) lasciar perdere gli scontrini e i “piccolini”, che fanno ridere, e concentrarsi sulle disparità tra tenore di vita, movimenti di capitale (anche esteri) e reddito dichiarato: ne salterebbero fuori delle belle, altro che i SUV. Solo che in tal caso emergerebbero le complicità di grandi banche d’affari e affermati professionisti, e siccome nessuno vuol disturbare il manovratore si preferisce tartassare artigiani e commercianti

        1. Scritto da stefanorossi

          esatto!! oltretutto una cosa semplice si puo’ fare una tassa unica e semplice al 45%(invece di tasse e tassine sparse per tutto l’anno) da pagare al comune di residenza (e’ molto piu’ facile da controllare)lo stato risparmierebbe un sacco di soldi e i controlli sarebbero piu’ semplici pero’ ooppss ….. si ridurrebbe molto il lavoro di commercialisti ed avvocati ! quindi impossibile da realizzare!!

    2. Scritto da Eugenio

      Vuoi dire che tutti i suv che si vedono in giro e le seconde case in montagna sono di dipendenti e pensionati che arrotondano ?

      1. Scritto da poeraITALIA

        DIPENDE DA SUV E suv i primi sono SUV cioè q7-x5-ecc,ecc
        poi ci sono gli operai che comperano DACIA DASTER suv 13,000 euro non penso abbiano soldi costano meno di un utilitaria.per quanto riguarda le case in montagna più del 50% sono di operai che
        “lavoravano”TIMBRAVANO alla DALMINE,SAME,BIANCHI,BASLINI,
        AZIENDE GROSSE E FACEVATO TUTTI O QUASI 2 GIORNATE
        E SONO TUTTI O QUASI BABY PENSIONATI
        SVEGLIA.

        1. Scritto da Eugenio

          Grazie per l’informazione ma non mi riferivo al dacia, quanto alle case in montagna o al mare sono molto sfortunato, tra quelli che conosco io ci sono molti commercianti, negozianti e artigiani ma pochi operai. Ho conoscenze strane.

          1. Scritto da La verità fa male

            E allora faccia l’artigiano o il commerciante visto che sono tutti così ricchi, poi ne riparliamo. Ho conoscenze molto più strane delle sue visto che personalmente non conosco calzolai, barbieri o baristi con il SUV o con il conto alle Cayman o con la villetta al mare e in montagna. In compenso su giornali strani (IL SOLE 24 ORE), notoriamente berlusconiani, ho letto di un ministro banchiere indagato per manovre strane sui fondi esteri e ho letto che lo Stato ha violato 450 volte le leggi fiscali da lui stesso approvate. Ah dimenticavo: nei negozi, bar ecc…. che frequento (pensi un po’ che strano) quasi tutti battono lo scontrino, il che mi fa dubitare delle notizie che leggo

          2. Scritto da Hans

            Vede, è tutta questione di fortuna , lei bazzica il 40% che lo scontrino lo fanno. Quanto ai commercianti ed artigiani c’è chi è ricco, chi è povero, chi evade e chi no. Però vedo tanti suv e tante case al mare ed in montagna , quando guardo le medie delle dichiarazioni dei redditi di gran lunga quello ricco sono io , ohibò , lei cosa mi suggerisce ? Se guardo quei numeri, diventare artigiano o commerciante non mi sembra tanto conveniente , o c’è qualche aspetto che non conosco ? Mi dica, mi dica.

          3. Scritto da La verità fa male

            Il mondo di artigiani e commercianti, esattamente come lei ben descrive, è variegato. Grosso modo lo suddividerei così: un 25-30% formato da piccolissimi esercenti e artigiani che vivono dignitosamente, avendo una clientela fedelissima e ridotta e prezzi bassi; un altro 25-30% che sta affondando nei debiti, un 10% di “dipendenti di fatto” costretti ad aprire partite IVA ma in realtà sfruttati dal loro unico committente, il resto ricchi e spesso anche sfrontati, che esibisce appunto case al mare, in montagna e SUV. A me interessa difendere i “piccoli”, bistrattati da uno Stato che non concede loro le tutele dei dipendenti e li tratta come incalliti evasori

          4. Scritto da Kurt Erdam

            A me invece interessa difendere i lavoratori dipendenti che le tasse le pagano tutte alla fonte(meno quando hanno sopra di loro qualche imprenditore disonesto,pare ce ne siano parecchi,visto che abbiamo il 31% di PIL in nero).E metterei anche le dita negli occhi a chi esige che le leggi siano rispettate se riguardano donne musulmane col capo coperto o disoccupati che rubano una mela per i loro figli ma poi sostengono chi ha depenalizzato il falso in bilancio,condonato abusi edilizi e fiscali,scudato capitali esportati illegalmente e altre nefandezze.Guardi qua http://www.ilgiornale.it/news/economia/evasionenei-paradisi-fiscali-sono-nascosti-21mila-miliardi.html e se ne è capace ci rifletta.

  15. Scritto da gigi

    TOLLERANZA ZERO. la soluzione è semplice gli evasori rubano pertanto che evade è un ladro e un ladro DEVE andare in galera. apro una parentesi, 1- un ladro classico ruba e rischia e si deve ingegnare, gli evasori sono peggio. 2-cosa si può pretendere da un parlamento composo da 130 avvocati + commercialisti + professionisti ? la casta lavora per sà stessa

  16. Scritto da ziobob

    Ma io leggo Bergamonews per avere notizie, cioè avvenimenti nuovi… Cose tipo: controllati 100 commercianti – artigiani – professionisti – imprenditori : tutti in regola! Dare la notizia che il 60% evade, che notizia è?

  17. Scritto da non solo al sud

    che vergogna !!!! 60% di evasori a Bergamo!!!! sono sicuramente quei commercianti che dichiarano al fisco un reddito di 10/12000 euro annui, che ottengono cosi’ esenzioni ticket, agevolazioni nelle rette degli asili e delle scuole…PARASSITI. dovrebbero pubblicare e nomi di questi negozi in modo da boicottarli.

    1. Scritto da gg

      giustissimo. vogli i nomi|

  18. Scritto da Amala21

    Sicuramente il povero statale (assenteista)che fino ad ora ha sempre preso puntualmente lo stipendio (anche quando non lavora,),non ha problemi di evasione…..

    1. Scritto da gigi

      guarda 35 anni di lavoro nel privato e ti posso garantire che colleghi imboscati e lazzaroni e scaricabarile ne ho avuti

    2. Scritto da LADRI

      Beh, sei lei è al corrente denunci. Farà un servizio a tutti. Anche ai colleghi statali che non sono come il tizio che lei indica.
      Ma non cadiamo nel solito giochetto…lo fanno tutti, ma voi di là….Chi evade E’ UN LADRO. Come lo è l’ASSENTEISTA IMBOSCATO e così via.
      Questo qualunquismo è comodo per chi non è in regola e si pulisce così la coscienza

      1. Scritto da Espiazioni

        Amala21 ha trovato nel dipendente pubblico il suo capro da scaraventare giù dalla rupe. Qualcuno dovrà pur espiare i mali della società tutta! E’ terapeutico, forse.

      2. Scritto da il polemico

        dovrebbe denunciarlo eventualmente il loro capo ufficio,altrimenti che ci starebbero a fare??sempre che pure loro non sono imboscati…

        1. Scritto da arriva lui

          E l’utente (cioè ciascuno di noi) che subisce il cattivo servizio NO?
          Le nazioni evolute proprio in QUESTO sono diverse…

          1. Scritto da il polemico

            sono anni che l’utente denuncia od espone fatti sul cattivo funzionamento pubblico senza che nulla o poco sia cambiato….o sbaglio?tu hai mai fatto la tua parte’

          2. Scritto da aldo

            ma che commenti fai ? non ce n’è uno decente o che abbia un significato

  19. Scritto da aldo

    infatti quell’evasore totale alla guida di un’auto da 70.000 potevano prenderlo in ufficio con la web cam !! ma cosa parli a vanvera, il controllo sul territorio è fondamentale, comincia a fermali e scoprire chi li guida e che diritto hanno per essere alla guida.

  20. Scritto da eimiliardidiiva

    benissimo ogni controllo… pero’ l’impressione e’ che stiano cercando di svuotare il mare (dell’evasione) con il il mestolo! nessuna notizia dei miliardi di iva evasi da telecom e fastweb?!? Quelli erano soldi/tasse regolarmente pagate dai cittadini sulle bollette e che hanno fatto “sparire” con operazioni false!! O forse sono in attesadi una leggina ad hoc degli amici in parlamento per cavarsela con due banane (immaginate voi chi le prende….)
    E della megamulta alle evasioni delle societa’ delle slot/videopoker?!? E che dire di quelle che fan tutto in italia ma han sede in irlanda o lussemburgo (a decine tra le maggiori aziende italiane fanno cosi’.. altro che ryanair!!).nessuno ne parla.

  21. Scritto da Che farsa

    Ci dicono che politici ed evasori sono il male dell’ Italia………lo dicono tutti quelli che dicono ai cittadini pagate voi per colpa loro…………lo dicono coloro che se noi non pagassimo le tasse non percepirebbero lo stipendioe……..e via sempre così……. ma quando la casta dei dipendenti statali appoggiati dai giornalisti (anch’essi sovvenzionati da aiuti statali) ci diranno quanto loro ci costano?????

  22. Scritto da gigi

    giusto fermarle e identificare chi c’è alla guida, e a che titolo giuda una macchina del genere. se poi chi guida magari è nullatenente allora si procede ad altri accertamenti. bisogna rovinare la vita a questa gente. idem per chi ha macchina targata tedesca. si fermano, in due minuti si vede se ha qualche multa non pagata. se risultano multe a carico, sequestro immediato del veicolo. cosa credete che facciano in svizzera ??

  23. Scritto da GIANNI

    e’ forse una novita’? avanti su questa strada e la crisi finisce presto! cercare gli evasori ovunque si annidino, equivale a risanare il debito pubblico che e’ si stato creato dai politici di stampo craxiano, cioe’ da 35 anni a questa parte, ma poi e’ stato un susseguirsi di condoni autocondoni dei figliocci di craxi, il nano e il padre del trota assieme al prof. tremonti che hanno distrutto il tessuto sociale ed economico con la loro diabolica moralita’ istigando all’evasione tutti i loro sudditi elettori spero che arrivi la merkel a fare pulizia di queste abituini di far pagare agli altri le proprie tasse! ora inasprire le pene fino alla confisca globale de beni, poi vediamo come rigano!

    1. Scritto da perplesso

      smettere di far pagare agli altri le proprie tasse e i propri debiti,ooooohh,non credi che sia ora che scendi dalle piante?secondo te,chi sta pagando per la sua parte il prestito salvastato della grecia o della spagna?ovviamente l’italia,oggi presta e domani chiede prestito,cosi pure la grecia e la spagna dovranno sobbarcarsi l’onore di aiutarci,oggi diamo noi,domani danno loro,e tutti sti giri di soldi creano interessi mostruosi che solo alcuni ne godranno appieno….chissà chi saranno mai

      1. Scritto da Kurt Erdam

        Il solito intervento poco lucido e sproloquiante al di fuori del tema.Qui si parla di tasse non pagate che sono un furto e uno schiaffo anche a chi ammalato deve pagare le medicine salvavita berlusconi,per anni dal governo ed anche ora non fa altro che invitare a non pagare le tasse in modo più o meno esplicito.E’ giusto che il governo faccia tutto quel che può per stanare gli evasori e castigarli e potrebbe farlo anche più pesantemente.Abbiamo il 31% di PIL in nero,nei paradisi fiscali ci sono 32000 miliardi di dollari in nero che corrispondono all’economia di Stati Uniti e Giappone insieme e lei,vittima dei lavaggi del cervello berlusconiani,ha il coraggio di dissentire dai controlli.

        1. Scritto da il polemico

          come dice l’altro,ecco un altro sulla pianta,si fanno i controlli,si scovano i miliardi presunti o veri evasi,ma poi?i paradisi fiscali esistono e sempre esisteranno,e uno lo possiamo trovare appena dopo il confine di como,e adesso arriva uno che ha lavorato in questo sistema(monti) a dire che farà di tutto per smantellarlo.al sud hanno trovato il 90%di esercizi che non emettevano lo scontrino,dici che si saranno messi in regola?e il berlusca è ormai 1 anno che non è più presidente del consiglio,e tu lo reputi ancora responsabile.ma non è che te lo sogni di notte??prenditi camomilla e dormi più sereno,cosi pure tu scriveresti più rilassato

          1. Scritto da MammaMia!

            Vai da qualche tuo santone , digli “ho 2000 miliardi di debiti ed un sistema indegno, corrotto , che fa acqua da tutte le parti ” , sicuramente lui sistema tutto in un anno. Ma sì , quei santoni che hai votato per 20 anni di pdl e lega.

          2. Scritto da il polemico

            se vado dal santone con 2000 miliardi di debiti,e questo dopo un anno di promesse e di ghe pensi mi,me li porta a 2100,di sicuro non posso dirgli bravo,come invece fai tu,ok essere di parte,ma nemmeno nascondersi dall’evidenza mi sembra da stolto

          3. Scritto da Gerry

            Quello che dici tu ha impedito che adesso tu fossi in giro con le pezze al c…. che ti avrebbero procurato i tuoi amici

          4. Scritto da il polemico

            e come ce lo avrebbe impedito?facendoci crollare il pil,i consumi e l’occupazione,?si dice che la disoccupazione in questo primo anno di monti,aumenterà del 2%.c’è qualcosa che non quadra con la tua osservazione

          5. Scritto da Kurt Erdam

            Per sistemare i danni che ha fatto berlusconi ci vorranno delle generazioni ad andare bene,la prova vivente sono quelli come lei capaci di contestare chi ruba evadendo e costringe chi è malato a pagare le medicine.I paradisi fiscali esistono perché ci sono ladri che portano là i loro soldi rubati (evadendo).Perché c’è un sistema che lo consente e perché ci sono i cretini che anche senza guadagnarci niente (forse) appoggiano ladroni e mafiosi nel depredare i cittadini onesti.Il governo dovrebbe portare via tutto a chi evade,lasciarli senza niente (neppure la casa)e via da ogni carica pubblica e diritto civile (voto compreso così si evita che vadano al governo i loro rappresentanti farabutti).

          6. Scritto da il polemico

            sarà come dici,ma l’italia non ha mai avuto un arretramento su tutto come in questo ultimo anno,tu lo neghi,ma i dati parlano chiaro.e non abbiamo nemmeno toccato il fondo.non serve prendere a 5,portarlo a 2 e dopo farlo risalire a 4 dicendo di avere avuto successo…e si,ne sono convinto,tu sogni il berlusca di notte.buon per te

          7. Scritto da Kurt Erdam

            Eh si ha ragione e se berlusca stava al governo ancora un po’ eravamo ancora messi un po peggio.Speriamo che scompaia purtroppo i danni che ha fatto richiederanno ancora un sacco di tempo

          8. Scritto da e so de la pianta

            + che polemico sei sterile, tante ciance ma alla sostanza zero. bla bla bla tipico politichese, prendi un pò di stimolanti celebrali che magari cominci a ragionare

          9. Scritto da il polemico

            certo che se la persona che chiede sacrifici e disagi,è un pensionato che dichiara 1,5 milioni all’anno e in più uno stipendio da senatore a vita giusto per arrotondare,fortuna che si sono persone come questo e so de la pianta che lo sosterranno sempre.in youtube cè un video dove una giornalista danese chiede a monti se non è stanco di prendere in giro gli italiani sull’uscita dal tunnel e la ripresa imminente…spettacolare l’espressione di smarrimento e incredulità alla domanda da parte di monti che ha risposto cosi confusamente che non credo nemmeno lui abbia capito cosa diceva….vabbe,teniamocelo va!

          10. Scritto da Junior

            “polemico” mi sorprendi , il problema non è che uno possa avere un reddito molto alto e che sia ricco, il problema è come li ha fatti i soldi e se paga le tasse. Se quel reddito ce l’ha una delle massime autorità mondiali in campo economico non mi scandalizzo. Ti sto dicendo una cosa rivoluzionaria ? O trovi più giustificato quello che era lo stipendio del trota o di qualche altro tuo amico ?

          11. Scritto da il polemico

            mio collega di lavoro,semplice operaio,nel 2000 si è comperato una auto da 65 milioni di lire,più 4 milioni all’anno tra assicurazione e bollo.diceva che non aveva altri interessi a parte l’auto.se fosse stato controllato,gli avrebbero dato dell’evasore?e per ennesima volta,voglio ricordasrti che il sig monti si è comperato una villa sul lago di garda da 6 milioni di euro,però l’ha intestata alla banca americana,presso cui lo stesso monti ha lavorato.perchè la finanza non comincia da lui a fare accertamenti?lo stipendio del trota lo prendevano atri 80 persone,che tu giustamente eludi dall’elencare,ti limiti ai soliti

          12. Scritto da Kurt Erdam

            Ma non sono mica tutti come il trota dai,qualcun altro tipo lui ci sarà anche però non sono mica tutti così va bene che dal trota alla minetti al fiorito voi ne votate tanti così però qualcuno migliore ci sarà anche no.

  24. Scritto da stefano b.

    ma va là!!!!!!
    non ci avrei mai creduto che questi bergamaschi baciapile e gran lavoratori facessero gli evasori fiscali.
    E poi magari si lamenta che la sanità o i servizi pubblici sono scadenti e che è colpa di Roma ladrona.
    Mmmmm… tutto mondo è paese, E dove ci sono più soldi c’è ancora più malaffare. Speriamo che adesso vadano a vedere i loro conti in Svizzera. Ma mi sembra che il Monti nicchi un po’ su questo argomento.

  25. Scritto da Francostars

    Cosa aspetta la Guardia di Finanza a far rispettare in maniera vasta e prorompente i dettami dell’articolo 36 comma 34bis della Legge 248/2006 a riguardo della prostituzione tassata come indicato nella Sentenza della Cassazione n. 10578/2011. In effetti, grazie alla suddetta normativa, tutte le meretrici, dalla stradale alla escort, in Italia devono pagare le tasse con tanto di relativa partita IVA aperta. Questo sarebbe la salvezza delle casse erariali dello Stato.

    1. Scritto da già

      E magari, chissà, spingerebbe qualche “mererice” a cambiare attività lavorativa, a chi continua ridarebbe un pò di dignità e i “papponi” uscirebbero allo scoperto.

  26. Scritto da il polemico

    il controllo sulle strade di macchine di lusso lo trovo una pagliacciata unica e cara al nostro presidente del consiglio che su questi controlli spettacolarizzati ci sguazza propinandoci che finalmente la lotta all’evasione è iniziata e che stiamo uscendo dal tunnel della crisi.non costerebbe meno tempo e meno benzina per le auto che girano sulle strade consultare il pra,visto che sia le auto che i proprietari sono regolarmente trascritti?però è vero che se non controllano sulla strada,la notizia passerebbe inosservata….ma va laaaaa

    1. Scritto da il NON polemico

      Caro “polemico”, il controllo su strada serve per scoprire chi le auto le usa effettivamente, non a chi sono intestate !!!
      Per esempio il nullatenente che va in giro con la ferrari intestata alla nonna di 90 anni …
      Spero di esserti stato d’aiuto a capire, “polemico”.

      1. Scritto da il polemico

        se è intestato alla nonna di 90 anni ,fanno l’accertamento,sempre che la nonna non sia una facoltosa,se è intestata ad un industriale che lha regalata al figlio nullafacente,deve essere messo in galera?ma tu quando fai delucidazioni,ci pensi prima di scrivere?anche tu puoi guidare una ferrari che ti presta un’altro,dove starebbe il problema?

        1. Scritto da il NON polemico

          Speravo (anzi, mi illudevo) di averti chiarito un dubbio. Ci riprovo: hai detto che basta fare una visura al pra, senza bisogno di fare controlli su strada, ti ho spiegato che non è così, perché è importante individuare chi ha in uso il bene di lusso, non chi ne è intestatario. Poi se questa persona è in grado di dimostrare che è tutto regolare, ben venga. Ma per chi è perennemente POLEMICO, non va mai bene niente, se i controlli non si fanno non va bene, se si fanno non va bene lo stesso. MA VA LA, MA VA LA (Ghedini docet ,,,,)

          1. Scritto da il polemico

            se mi fermano con il suv non intestato a me,sono automaticamente l’individuo che ne ha l’uso esclusivo?in base a cosa possono affermare ciò?i controlli si fanno sul proprietario che ha acquistato il veicolo,non su chi lo utilizza,saltuariamente o in modo continuativo.se ho 10mila euro da buttare,lo potrei noleggiare pure io un suv per diverse settimane,e cosa dovrei dimostrare se mi fermano?se ho 100 euro per la benzina?non ci vuole un grande avvocato per smontare eventuali accuse basate su ipotesi,per quello che poi sono sempre in giro.

        2. Scritto da Luca

          Naturalmente scrivi senza nemmeno informarti. E spiegarti sarebbe inutile.

    2. Scritto da m va la

      pagliacciata o no, è un’azione che da risultati. Ma va la?? Chi è a posto non ha nulla da nascondere. Gli inviti a evadere del premier precedente non ce li siamo sognati, ma va la

      1. Scritto da il polemico

        io ho solo detto che è sufficiente andare al pra e controllare le immatricolazioni delle macchine di lusso e i loro proprietari,avendo questo,si confronta con le loro denunce dei redditi,e se ci sono gabole saltano fuori,qui invece si spendono soldi in benzina e uomini,per fermare sulle strade le macchinone,con tutta la spettacolarizzazione del caso.ho forse detto che fanno male a fare i controlli?ho solo detto di usare più il buon senso,cosa che vedo ad alcuni manca…

        1. Scritto da Luca

          Il buon senso che a te manca visto che fai il sapientone. Chiediti perchè le macchine vengono fermate il sabato o la domenica. Chiediti perchè a Cortina hanno fermato le macchine a Capodanno. Le macchine aziendali (per fare un esempio) usufruiscono di vantaggi tributari ed è il SUO UTILIZZO la linea di demarcazione. Se usi un SUV come macchina aziendale la notte di Capodanno devi dare spiegazioni. Ma poi che te lo spiego a fare. Sei tu il sapientone.

          1. Scritto da il polemico

            non sarà che forse chi ha il suv,durante la settimana è occupato al lavoro e di conseguenza forse gira di più nel week end?non sarà che a capodanno a cortina ci sia più possibilità di trovarci gente danarosa che è li per le feste?non credo che vanno a cortina a sciare in agosto,anche se per te è possibile vedo.per le macchine so che ci sono limitazioni di circolazione per quelle immatricolate come autocarro,per quelle aziendali non mi risultano che ci siano restrizioni al suo utilizzo,però forse mi sbaglio,visto che il tuo sapere indica l’esatto opposto

        2. Scritto da MalleoloTriturato

          In questi giorni (è sui giornali) hanno trovato un tizio che ne ha intestate 2000, decine di migliaia di macchine sono intestate a soc. di leasing , altre a soc. in perenne perdita …….

          1. Scritto da il polemico

            e in questo caso se la prendono con il guidatore o con il proprietario?

          2. Scritto da Downfromthetree

            Secondo te se la devono prendere con la soc. di leasing (magari in austria ) ????? polemico , tutto ha un limite , anche le prese in giro

          3. Scritto da il polemico

            se le prese in giro sono regolarizzate da leggi dell’unione europea,mi spiace,ma la finanza si attacca,sempre che non si voglia uscire dall’unione europea,se io sono solo un utilizzatore con la macchina in leasing,che mi fanno?mi sequestrano l’auto che non è mia?’facciano pure.anche tu se sei appassionato di grosse auto,puoi noleggiarti tranquillamente una supercar ,poi ti annovero tra gli evasori?

    3. Scritto da daniela

      Diciamo che fatto così, sulla strada, diventa anche un gesto educativo, no?

    4. Scritto da Kurt Erdam

      Chi disapprova l’operato del governo nel cercare di fare pagare le tasse ai ladri evasori e’ automaticamente d’accordo nel far pagare le medicine salvavita anche agli ammalati che le tasse le hanno sempre pagate.E’ deprimente constatare il lavaggio del cervello che avete subito da craxi in poi.Siete cosi’ indietro da non sapere che nei paradisi fiscali ci sono 32000 miliardi di dollari di soldi evasi.

      1. Scritto da perplesso

        chi è daccordo con l’attuale governo che ha in organico un ministro che a capo di una banca ha truffato migliaia di poveri risparmiatori,deve essere considerato automaticamente favorevole ai truffatori??

        1. Scritto da Kurt Erdam

          Sempre meno di ha sostenuto e continua a sostenere un governo che ha sempre fatto l’occhiolino a chi le tasse non le pagava promuovendo condoni edilizi,fiscali e tombali,scudi fiscali,depenalizzazioni del falso in bilancio ecc,,,altre nefandezze. Oggi a cause di questo governo criminale che per 8 degli ultimi 10 anni ci ha messo nel cestino dei rifiuti chi ha un familiare con problemi di epilessia deve pagare 50€ a scatola intanto che guardi qua http://www.ilgiornale.it/news/economia/evasionenei-paradisi-fiscali-sono-nascosti-21mila-miliardi.html Meno male che adesso c’è un governo che per lo meno comincia a cercare di far rispettare le regole civili necessarie,speriamo vada avanti così.