BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gli spirituals dei Mnogaja Leta in Basilica

Venerdì 19 ottobre alle 20.45 in Basilica di Santa Maria Maggiore, “Freedom. Canti di libertà”, concerto dei Mnogaja Leta Quartet.

Più informazioni su

Appuntamento musicale per Molte fedi sotto lo stesso cielo. Venerdì 19 ottobre alle 20.45 nella Basilica di Santa Maria Maggiore in Città Alta si esibiranno i Mnogaja Leta Quartet in un concerto spiritual: “Freedom. Canti di libertà”.

Mnogaja Leta è il titolo di un antico inno augurale bizantino-slavo che significa “Molti anni felici”. La scelta di questo nome documenta la particolare inclinazione e la passione del Quartetto per un tipo di spiritualità, intensa e primitiva, propria di alcuni canti corali che, pur in forme diverse secondo l’origine, è contraddistinta da un’impronta spontanea, nativa, universale.

É proprio con questo spirito che Alberto, Luciano, Maurizio e Nino, dopo le prime interpretazioni di canti popolari e laudi medioevali, accostatisi agli  Spirituals, vi si appassionarono in modo così profondo da dedicarvisi quasi esclusivamente, con impegno e approfondimento tali da rendere il loro gruppo un “unicum” nel mondo musicale italiano.

Le loro voci, guidate da una sensibilità innata, trovano nell’interpretazione corale un affiatamento ed una coesione veramente rari. I negro-spirituals: sono i canti degli schiavi negri d’America formatisi tra il 1700 e il 1800, quando la musica in Europa era quella di Bach, Mozart e Beethoven. Gli spirituals rappresentano, da un punto di vista musicale, la fusione di diverse culture.

L’ingresso al concerto è gratuito previa prenotazione. Sono disponibili ancora alcuni biglietti per accedere alla serata prenotabili sul sito internet www.moltefedisottolostessocielo.it o telefonando allo 035 210284.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.