BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Abbandonati in aeroporto tutta la notte al freddo, denunciamo Ryanair”

Notte da incubo per 170 passeggeri, tra cui molti bergamaschi, del volo Ryanair in partenza mercoledì sera alle 22.30 dall’aeroporto di Parigi Beauvais e diretto ad Orio al Serio. "Denunceremo la compagnia aerea all’Enac per il trattamento ricevuto".

Notte da incubo per 170 passeggeri, tra cui molti bergamaschi, del volo Ryanair in partenza mercoledì sera alle 22.30 dall’aeroporto di Parigi Beauvais e diretto ad Orio al Serio. A causa di un problema tecnico l’aereo si è fermato sulla pista e il pilota è stato costretto a tornare nella zona di imbarco. I passeggeri sono stati fatti scendere dal velivolo con la garanzia di un aggiornamento in tempi brevi da parte del personale. Solo alle 23.20 è stata comunicata la cancellazione del volo, con partenza spostata alle 10 del giorno successivo. I problemi iniziano qui: “Ci è stato dato un foglio in cui sono spiegati i nostri diritti – spiega il portavoce dei 170 passeggeri abbandonati -: pasti e bevande congrue in relazione alla durata dell’attesa, due chiamate telefoniche, sistemazione in albergo con relativo spostamento. Non abbiamo avuto nulla di tutto ciò, assolutamente nulla. Siamo stati dodici ore in aeroporto al freddo. Sono stati distribuiti una ventina di materassini da palestra e una ventina di coperte nonostante fossimo in 170. Si può solo immaginare la situazione di famiglie con bambini piccoli”.

Molti hanno dovuto coprirsi con giornali e dormire per terra senza alcun genere di conforto. “La mattina alcuni di noi, circa una decina, sono stati fatti salire sul primo volo, altri su quello delle dieci con la scusa che il primo era pieno. Ma non era così, era mezzo vuoto: quindi oltre al danno anche la beffa”. I passeggeri hanno deciso di denunciare la compagnia aerea. “Abbiamo raccolto le firme con tanto di dichiarazione carta d’identità, denunceremo Ryanair all’Enac per il trattamento ricevuto. Non è possibile che facciano quello che vogliono. I problemi tecnici ci possono stare, non il trattamento che ci è stato riservato. Esiste un regolamento e se non viene rispettato pagheranno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gabriele

    A me è successo con la Ryanair un anno fa a Santander. Guasto tecnico, aereo rimandato di un giorno.Sono andato in un albergo a passare la notte, mi sono ripresentato all’orario che mi hanno detto. Al mio ritorno ho scritto alla compagnia e dopo 15 giorni mi hanno recapitato un assegno di pari importo alle ricevute dell’albergo. Il costo del mio biglietto era di 45 euro A/R. PS non avevo assicurazione.

  2. Scritto da andrea

    io sono stata una dei fortunati all’aeroporto di beauvais…certo che preferivo dormire nel mio letto quella notte ma la situazione non era così tragica come ho letto qui e su l’eco di bergamo… innanzitutto il fatto che ci fossero una ventina (o una trentina come dice l’eco) di materassini è una gran bufala perchè eravamo in 170 e tutti quelli che ho visto l’avevano…magari qualcuno mi è sfuggito ma di sicuro non erano 140 persone senza… a me è dispiaciuto solo per le persone anziane o la signora con la bimba ma per il resto non concepisco come si fa a definirla odissea o disgrazia…dai ci sono le persone che dormono in condizioni peggiori ma tutti i giorni

    1. Scritto da Francesco

      Bravo Andrea, sei stato gentile a riferire come sono andate realmente le cose. E come presumevo non è stata la tragedia che sia qui che su l’eco hanno descritto. Come al solito la verità sta nel mezzo e chi ha denunciato l’accaduto ha calcato un pò la mano pensando che i lettori siano talmente stolti da non capire poi come siano andate le cose in verità. Come ripeto è capitato anche a me qualche anno fa e parafrasando non è morto nessuno! grazie ancora Andrea, perchè qui facevano uscire che è capitata una tragedia! probabilmente sono dei novellini che con Ryanair non hanno mai viaggiato. chi ha volato un pò con la compagnia irlandese sa bene che sono cose che possono capitare.

      1. Scritto da andrea

        si però che faceva freddo era vero…e come ripeto io mi sono accontentata perchè cmq sono giovane e dormire sul pavimento mi è capitato ancora ma per le persone anziane è stato sicuramente meno piacevole…e non è giusto. è vero che abbiamo pagato poco l’aereo ma qui non c’entra la compagnia, è l’areoporto che è mal organizzato…prima ci hanno detto che ci avrebbero trovato una sistemazione in aeroporto e dopo essere scesi dall’aereo e rientrati nell’aeroporto c’erano già le coperte pronte quindi sapevano già che avremmo dormito lì…

  3. Scritto da movimento consumatori

    Dallala Carta dei diritti del passeggero, al punto 2.3:”In caso di ritardo prolungato del volo (almeno 2 ore per voli inferiori o pari a 1500 Km) il passeggero ha diritto a: pasti e bevande in relazione alla durata dell’attesa – adeguata sistemazione in albergo nel caso siano necessari uno o èpiù pernottamenti – trasferimento dall’aeroporto al luogo di sistemazione e viceversa – 2 chiamate telefoniche, fax o email. E’ possibile chedere un risarcimento danni a Ryan air.

    1. Scritto da Passeggero

      E’ quello che dicevo prima. Questi sono obblighi di legge (Art.9, Regulation 261/2004/EC of the European Parliament and of the Council of 11 February 2004). Se i passeggeri fossero andati in albergo a spese proprie Ryanair avrebbe poi dovuto rimborsarli.

  4. Scritto da Francesco

    Scusate se non ho potuto scrivere prima. Eppure ci sono stato 2 volte all’aeroporto di Beauvais, e non mi risulta che sia disastrato come l’avete descritto!! Una situazione simile mi è capitata qualche hanno fa all’aeroporto di Barcellona / Girona. Guasto tecnico e attesa di 6 / 7 ore prima di ripartire verso Orio. Ryanair non ci ha comunicato niente se non 10 minuti prima di imbarcarci sul nuovo volo. Avevo pagato 15 euro il volo, non mi ero assicurato e non mi sono sognato di fare reclamo visto che non era un mio diritto godere di qualsiasi rimborso o genere di conforto dato che non avevo stipultato l’assicurazione! Imparate a leggere i contratti! Ryanair su ste cose ci marcia

  5. Scritto da WonderShoe

    D’accordo con francesco…con 40 euri fra gasolio ed autostrada non si fa neanche la bergamo-torino andata e ritorno….ma c’è chi vuole andare e tornare da parigi senza intoppi.Non volete problemi?Andate a visitare in macchina mantova o verona,centri storici spettacolari,c’e gente che è stata 10 volte a londra e 0 a verona…
    i

  6. Scritto da Gian

    Caro Francesco, sono uno dei poco fortunati viaggiatori che hanno passato la notte a Beauvais. Credo che la faccia tosta più grande sia la tua, quando dispensi saggezza dalla tua comoda poltrona, che visto il fatto che spendi 700 euro per andare e tornare da Parigi immagino sia di vera pelle e non di plastica; il problema più grande non è stato il guasto tecnico (che anche ad Alitalia succede di avere) quanto il trattamento da terzo mondo che abbiamo ricevuto nell’aeroporto. Passa una notte anche tu sdraiato sul nastro dei bagagli al freddo e poi potrai tornare a dirmi di non lamentarmi! Buon volo in business class.

    1. Scritto da Francesco

      Caro Gian, non sono proprio il tipo da business class. anzi, sono fresco di una traversata oceanica in economy!!! quindi so cosa vuol dire essere trattato in un certo modo. Quello che volevo sottolineare è che Ryanair ci marcia su queste piccolezze. E se vi ha riportato a casa con un aereo ed un volo di pari caratteristiche non vi deve neanche un euro. questa purtroppo è la realtà. Bisogna informarsi dei rischi che si corrono prima di partire, nessuno legge le condizioni dei contratti prima di acquistare i voli, io compreso!

  7. Scritto da Passeggero

    Se i passeggeri fossero andati in un albergo Ryanir avrebbe avuto l’obbligo di rimborsare le relative spese (legge europea).

    1. Scritto da Francesco

      Bravo! ed avevano pure diritto ad un rimborso! ma essendosi imbarcati con i voli successivi disponibili Ryanair ha assolto ai suoi doveri!

      1. Scritto da Passeggero

        Non propriamente. Gli obblighi di legge restano, nonostante i voli successivi abbiano riportato a casa i passeggeri. Quello che non ho capito è: 1) i passeggeri hanno ricevuto da bere e mangiare gratis?
        2) qualcuno è andato a spese proprie in albergo?

  8. Scritto da Sergio

    Caro Francesco, da come scrivi si capisce chi sei !!!
    Auguri !

    1. Scritto da Francesco

      Hai ragione! sono O’Leary in persona!!! :)

  9. Scritto da Eugenio

    Francesco ha purtroppo còlto nel segno. E’ un tiro a segno. Anche perché davvero nessuno si assicura, per risparmiare, e per risparmiare si finisce con lo smenarci. Ecco perché personalmente cerco di evitare questa compagnia. Se vi si aggiungono i costi di assicurazione, prelazione posto e poco altro si raggiunge in fretta il costo di una compagnia media qualsiasi.
    Mi dispiace per loro, ma ho anche idea che un punto di vista contrattuale al momento dell’acquisto del biglietto questa situazione sia presente.

  10. Scritto da carlo bianco

    x Francesco,

    sai xè il mondo va a rotoli? xè c’è gente che ragiona come te, il volo a prezzo scontato non giustifica le tirannerie!!!

  11. Scritto da Ale

    Caro Francesco,
    siamo tornati ai tempi del Titanic?
    chi è in seconda classe vien trattato da bestia e privato di diritti, mentre chi è in prima si salva?
    un ritardo di un paio d’ore ci sta…ma la notte al freddo (ha mai provato un freddo tale da doversi coprire con dei giornali?), senza cibo né acqua (dopo un po’ le macchinette automatiche si svuotano…), senza luce, senza assistenza…questo mi sembra eccessivo! sia che il volo sia stato pagato 40 euro sia che sia stato pagato 150 (ebbene sì, anche ryanair non sempre è low cost)!

  12. Scritto da w colognola

    molto bene meno voli e piu’ di qualita’ chi meno spende piu’ spende e usiamo il treno

  13. Scritto da Pieri

    Solo una domanda. Se il fatto è successo a Parigi, cosa c’entra l’ENAC? Occorrerebbe denunciare il fatto a Parigi.
    Sempre che si voglia veramente avere giustizia e non qualcos’altro.

  14. Scritto da Francesco

    Non capisco come la gente possa prenotare un volo a 40 euro andata e ritorno, senza stipulare nessun tipo di assicurazione per risparmiare il più possibile e poi avere la faccia tosta di lamentarsi di situazioni come queste. Viaggiare con Ryanair è un terno al lotto. Lo sanno anche i muri! Se va tutto bene si risparmia e si viaggia anche in orario ma spesso possono capitare questi imprevisti ed è inutile lamentarsi più di tanto.

    1. Scritto da Francesco

      E aggiungo anche: La prossima volta andate a Parigi con Alitalia, pagate 700 euro e state tranquilli che vi offrono anche un bicchiere di vino durante il volo.

      1. Scritto da greatguy

        francesco fammi un piacere: va a ca a et se ta set a ca.