BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Trentenne di Gandosso ucciso a Torino da scarica di corrente

Mirko Gemellaro stava lavorando in trasferta, a Torino, sistemando il pavimento di un capannone quando una scarica di corrente l'ha ucciso.

Stava lavorando in trasferta, a Torino, sistemando il pavimento di un capannone quando una scarica di corrente l’ha ucciso.

E’ successo a un giovane originario di Sarnico ma residente a Gandosso: Mirko Gemellaro, 31 anni, dipendente dell’impresa "Tallarini".

Nel pomeriggio di mercleledì l’operaio insieme a un collega si stava occupando della pavimentazione del capannone ora posto sotto sequestro dai carabinieri di Torino quando una forte scarica da 6.300 volt l’ha colpito lasciandolo immediatamente privo di vita. Ancora da ricostruire l’esatto accadersi degli eventi: Mirko Gemellaro deve aver toccato il cavo di una bobina rimanendo fulminato. Sarà probabilmente l’autopsia a spiegare l’esatto motivo della morte.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.