BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pari opportunità Un premio alle aziende “family friendly”

Un premio per valorizzare i comportamenti “family friendly” delle imprese bergamasche nei confronti dei propri dipendenti e diffondere le azioni di pari opportunità e di conciliazione vita - famiglia - lavoro.

Un premio per valorizzare i comportamenti “family friendly” delle imprese bergamasche nei confronti dei propri dipendenti: è quanto ha pensato la Camera di Commercio di Bergamo per tutte le imprese private con sede nella nostra provincia che stiano realizzando esperienze o iniziative a favore dei propri dipendenti in tema di pari opportunità nella gestione/organizzazione del lavoro interno o di welfare aziendale/interaziendale che ne faciliti la conciliazione vita – famiglia – lavoro.

La Camera di Commercio di Bergamo, in collaborazione con la propria azienda speciale “Bergamo Sviluppo”, il Comitato per la Promozione dell’Imprenditorialità Femminile, la Consulta delle Politiche Familiari del Comune di Bergamo, la Provincia di Bergamo -Settore Istruzione, Formazione, Lavoro, Sicurezza e Pari Opportunità-, la Consigliera di Parità della Provincia di Bergamo e l’Asl di Bergamo, hanno istituito il Premio "Aziende family friendly – Valorizzare e diffondere le azioni di pari opportunità e di conciliazione vita – famiglia – lavoro, svolte dalle imprese bergamasche a favore dei propri dipendenti".

Negli ultimi anni il tema della conciliazione è stato oggetto di numerosi interventi a livello nazionale e regionale ma è risaputo che sono tante le aziende che mettono in atto politiche interne a favore della famiglia, ossia adottano interventi, extra contrattazione obbligatoria, per agevolare l’armonizzazione dei tempi e delle esigenze quotidiane dei propri lavoratori e lavoratrici, siano esse di tipo personale/familiare o di tipo lavorativo, in modo comunque da non trascurare le esigenze dell’impresa.

L’istituzione del Premio mira a far emergere le buone prassi realizzate dalle imprese locali negli ambiti definiti dall’iniziativa, in modo che anche altre aziende ne possano, per così dire, essere “contaminate”, e che permetterebbe di creare, nell’ambito lavorativo, ambienti sempre più “family friendly”, dove la flessibilità del contesto e dell’organizzazione del lavoro riescono più facilmente a tenere in considerazione le esigenze dei dipendenti in quanto parti di nuclei famigliari.

Al Premio, che ha scadenza 31 ottobre prossimo, possono partecipare tutte le imprese private, con sede in provincia di Bergamo, che stiano realizzando esperienze/iniziative a favore dei propri dipendenti in tema di pari opportunità nella gestione/organizzazione del lavoro interno o di welfare aziendale/interaziendale che ne faciliti la conciliazione vita – famiglia – lavoro.

Il Premio prevede 6 categorie:

– strategie per promuovere la valorizzazione del personale interno e i temi della parità tra i generi e della conciliazione vita- famiglia – lavoro;

– flessibilità lavorativa e organizzazione del lavoro condivisa; – strategie organizzative e/o benefit per conciliare lavoro-famiglia-genitorialità;

– strumenti e benefit per agevolare/sostenere la gestione domestica;

– servizi/iniziative integrative per accrescere la qualità della vita dei dipendenti e/o dei loro familiari;

– partnership con il territorio locale (imprese e istituzioni) per sviluppare servizi comuni o nuovi, fruibili anche dai dipendenti.

Le informazioni sull’iniziativa si trovano sul sito di Bergamo Sviluppo.

Per informazioni sull’iniziativa e invio delle domande partecipazione: BergamoSviluppo tel 035/3888011

Referente iniziativa: Silvia Campana; email: campana@bg.camcom.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.