BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nuovo distretto sanitario per l’alta valle Seriana: firmato accordo in Regione

La nuova sede sarà ospitata in una porzione dell'ex ospedale S. Biagio di Clusone, di proprietà del Comune. L'impegno finanziario di Regione Lombardia sarà di 1,8 milioni di euro, somma che coprirà l'intero costo dell'operazione.

Gli assessori regionali Daniele Belotti (Territorio e Urbanistica) e Luciano Bresciani (Sanità) hanno firmato l’Accordo di programma per la nuova sede del distretto socio-sanitario della Valle Seriana Superiore e della Valle di Scalve, che sarà ospitata in una porzione dell’ex ospedale S. Biagio di Clusone, di proprietà del Comune di Clusone.

L’Accordo di programma è stato sottoscritto, oltre che da Regione Lombardia, da Paolo Olini, sindaco del Comune di Clusone, Mara Azzi, direttore Asl di Bergamo, e da Oscar Bianchi, presidente Avis provinciale di Bergamo. L’attuale sede del Distretto, così come segnalato a suo tempo dai firmatari dell’accordo oltre che dal sindaco di Clusone, Olini, non è più adeguata né per gli spazi né per l’accessibilità. "Un segno di attenzione per il territorio – ha detto il sindaco -, perché ora possiamo contare su un punto decentrato per la raccolta di plasmaferesi, a servizio della nostra comunità. Un’idea nata per dare un servizio al Distretto e ai nostri Servizi sociali del Comune. Siamo molto soddisfatti, anche perché l’accordo è nato ed è stato raggiunto velocemente, in un solo anno".

Nella nuova struttura, oltre al distretto Asl, troveranno collocazione anche gli uffici dei Servizi sociali del Comune di Clusone e la sede dell’Avis. Si verrà così a creare una ‘cittadella sanitaria’, che rappresenterà un punto di riferimento univoco per tutti i cittadini dell’Alta Val Seriana. "Per realizzare questo intervento – spiega l’assessore Bresciani – l’impegno finanziario di Regione Lombardia sarà di 1,8 milioni di euro, somma che coprirà l’intero costo dell’operazione. Era un impegno già preso mesi fa che abbiamo rispettato".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da MAURIZIO

    Per gente come voi la sanità altro non è che stipendi per i dirigenti, personale da assumere secondo criteri clientealri, ristrutturazioni di locali e traslochi. Tutto con i soldi pubblici. Per voi la sanità è un magazzino merci da gestire. Qualità, scienza e cura sono parole a voi sconosciute. Le delegate ai garzoni che avete assunto con il compito di servirvi