BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gli amanti perduti della “Bohème” al Donizetti

Anche le recite della "Bohème", venerdì 19 e domenica 21 ottobre sempre al teatro Donizetti di Bergamo, saranno accompagnate da una serie di appuntamenti a partire da giovedì 18 ottobre.

A una settimana dalle rappresentazioni di "Maria Stuarda", titolo con cui si è conclusa la parte strettamente donizettiana del cartellone del Bergamo Musica Festival 2012, la manifestazione prosegue con un titolo tratto dal grande repertorio: "La Bohème" di Giacomo Puccini, in una nuova produzione, che vede il Festival insieme al Teatro Sociale di Rovigo, al Teatro Comunale di Padova e al Teatro dell’Opera Giocosa di Savona.

La Bohème. Quattro quadri di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica con musica di Giacomo Puccini.

“In una notte nebbiosa di dicembre, la vigilia di Natale… sotto i tetti di Parigi vivono alcuni giovani infreddoliti. Non sono ricchi, anzi non sanno nemmeno come pagare l’affitto, ma che importa, sono giovani, sono artisti, o almeno pensano di esserlo. È la Parigi dei bassifondi. Gli innamorati stretti nei loro lisi soprabiti, non hanno bisogno d’essere ricchi o ben vestiti. Sono belli ed eleganti nella loro essenza. Come in una leggenda immortale”.

Ed è proprio in questo nebbioso clima che sarà ambientata Bohème negli anni in cui gli artisti e gli intellettuali si rifugiavano ancora a Parigi cercando persone con cui condividere il loro entusiasmo.

Le recite della "Bohème" saranno accompagnate da una serie di appuntamenti volti all’approfondimento del titolo.

Condensati nella giornata di giovedì 18 ottobre, sia il tradizionale Caffè del Teatro alle 18 nel salone Ricciardi del teatro, condotto da Paolo Fabbri, direttore scientifico della Fondazione Donizetti, con la partecipazione del musicologo Giovanni Gavazzeni, sia la Guida all’ascolto "Raccontare lo spettacolo", alle 20.30 alla biblioteca Tiraboschi, che vedrà Federico Fornoni della Fondazione Donizetti insieme a Virgilio Bernardoni musicologo, docente e prorettore dell’Università degli Studi di Bergamo.

Sabato 20 ottobre, tra le due recite di Bohème, alla Casa natale di Gaetano Donizetti alle 14.30 Il Festival in video propone la proiezione del film-opera La Bohème per la regia di Robert Dornhelm e alle 17.30, per la kermesse concertistica Giovani talenti, si esibirà la violinista Germana Porcu, impegnata in un programma di grande virtuosismo. Per le recite della "Bohème" al Teatro Donizetti di venerdì 19 ottobre ore 20.30 e domenica 21 ottobre ore 15.30 i biglietti sono in vendita alla biglietteria del Teatro, aperta fino a sabato dalle 13 alle 20; domenica dalle 14 alle 15.30.

Ingresso libero agli appuntamenti collaterali del Festival fino ad esaurimento dei posti disponibili.

http://www.bergamomusicafestival.it/

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.