BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A scuola senza libri? “Appalto regolare ma ci sono stati intoppi”

La Direzione Servizi Sociali ed Educativi del Comune di Bergamo risponde alla lettera di genitori ed insegnanti che denunciavano il mancato acquisto dei volumi di testo da parte del Comune di Bergamo.

La Direzione Servizi Sociali ed Educativi del Comune di Bergamo risponde alla lettera di genitori ed insegnanti che denunciavano il mancato acquisto dei volumi di testo da parte del Comune di Bergamo che, senza disponibilità finanziarie, aveva ritardato l’assegnazione dell’appalto.

Spett. Redazione, in merito alla lettera da voi pubblicato dal titolo ”A scuola senza libri”, con la presente si fa presente che l’appalto è stato regolarmente bandito a giugno e conseguentemente aggiudicato a luglio alla ditta vincitrice, la quale ha il compito di effettuare la distribuzione dei libri secondo le regole dell’appalto stesso.

La scelta di appaltare, tramite bando pubblico, la fornitura dei libri testo delle scuole primarie è stata fatta nell’ottica del contenimento della spesa e del processo di spending review a noi tutti noto; l’idea di contenere la spesa ed avere un risparmio su una determinata attività (nella fattispecie della fornitura dei testi scolastici, in riferimento all’Appalto di cui si parla, il risparmio è stato netto di € 14.500,00) può creare respiro per un’altra attività altrimenti destinata alla contrazione, si pensi ad esempio ai contributi per progetti educativi annuali riconosciuti e finanziati dal Comune.

La scelta di esternalizzare la fornitura ad un unico soggetto, fatta per effettuare delle economie di scala, non avrebbe dovuto assolutamente influire sulla qualità del servizio, anzi aveva la comodità di portare direttamente a scuola i libri. Risulta chiaro a tutti che in questa prima esperienza si sono verificati intoppi, precisando che i motivi dei disguidi saranno analizzati per evitare il ripetersi di una tale situazione.

Il Servizio Educativo del Comune resta in ogni caso a completa disposizione dei genitori e delle scuole al fine di fornire ulteriori dettagli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giobbe

    Qui si trattava solo di comprare dei libri ….. quando si ha a che fare con cose più difficili che accade ?