BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lavoratori agricoli in 5000 senza contratto E scatta lo sciopero

Giovedì 18 ottobre si terrà la giornata di mobilitazione nazionale con 8 ore di sciopero dei lavoratori agricoli e della cooperazione interessati al rinnovo dei contratti. A proclamarla sono state le segreterie nazionali di Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil.

Più informazioni su

Giovedì 18 ottobre si terrà la giornata di mobilitazione nazionale con 8 ore di sciopero dei lavoratori agricoli e della cooperazione interessati al rinnovo dei contratti. A proclamarla sono state le segreterie nazionali di Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil.

Obiettivo della mobilitazione è sbloccare il rinnovo contrattuale di 1 milione di lavoratori.

“Si tratta di 95 contratti provinciali scaduti da nove mesi – dichiara Danilo Mazzola, segretario generale della Fai Cisl di Bergamo -, che coinvolgono circa 70 mila lavoratori fissi e circa 900 mila a tempo determinato e stagionali. Il rinnovo ha lo scopo di tutelare il potere di acquisto delle retribuzioni, di regolare la produttività ed organizzare la bilateralità, eppure le Organizzazioni professionali Agricoltori, Coldiretti, Confagricoltura e Cia, si sottraggono al confronto. Anche a Bergamo il negoziato, relativo al rinnovo del contratto provinciale operai agricoli e florovivaisti scaduto il 31 dicembre del 2011, pur non essendo mai stato interrotto (per i 5.000 operai agricoli della nostra provincia) procede con molta difficoltà e lentezza”.

Per giovedì, dunque, si terranno a Brescia assemblea e manifestazione unitaria per i lavoratori del settore agricolo di Lombardia, Liguria, Piemonte e Val d’Aosta, deciso dall’assemblea dei delegati di Fai Cisl, Flai Cgil, Uila-Uil contro i mancati rinnovi dei contratti.

L’iniziativa si svolgerà dalle 10 alle 14 alla Camera di Commercio, e vi parteciperà Stefania Crogi, Segretaria Generale Flai Cgil Nazionale a nome delle Segreterie Nazionali Unitarie.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.