BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Di Pietro: “Perché non mi candido alle primarie”

Antonio Di Pietro, presidente dell'Italia dei Valori, spiega perché non si candiderà alle primarie del Pd.

Antonio Di Pietro, presidente dell’Italia dei Valori, spiega perché non si candiderà alle primarie del Pd.  

 

Gentilissimi Segretari,

il partito “Italia dei Valori”, che mi onoro di rappresentare, si riconosce nella “Carta di intenti” nella sua versione varata dai partiti Pd – Sel – Psi. Italia dei Valori prende però atto che, secondo quanto previsto dal documento “Modalità per la presentazione delle candidature”, a noi fatto pervenire, risulta quanto segue:

– art. 3: “non possono candidarsi alle primarie …coloro che svolgono attività politica di organizzazione e sostegno ad altri partiti…”;

– art. 4. “Il Collegio dei Garanti per le Primarie si riserva di valutare l’esclusione di quelle candidature ritenute manifestamente non accoglibili in quanto di noti dirigenti e/o ispiratori ovvero di iscritti appartenenti a movimenti politici o partiti non facenti parte della coalizione Italia bene comune”.

Non spetta a noi entrare nel merito di tali scelte che impediscono all’IDV, addirittura con la previsione di una specifica clausola ad excludendum, di partecipare alle primarie, ma ci permettiamo di far rilevare che bisognerà in qualche modo risolvere la dicotomia che esiste fra la “Coalizione Bene Comune”, di cui si fa riferimento nella vostra documentazione, e la “Coalizione di Centrosinistra”, di fatto e di diritto esistente nel panorama politico-istituzionale italiano e di cui fa parte pure il partito “Italia dei Valori”.

In particolare, ricordo che IDV è già presente in molte realtà territoriali in unione ai partiti che rappresentate e, soprattutto, segnalo che (pressoché contestualmente alle elezioni politiche nazionali e probabilmente in un unico “election day”) si voterà per le elezioni provinciali e comunali di molte città (fra cui la città metropolitana di Roma) e per quelle regionali del Lazio, del Friuli Venezia Giulia e della Lombardia, tutte realtà queste ove non solo siamo già in una coalizione comune, ma abbiamo già concordato di ripresentarci insieme.

Ciò premesso e rimarcato, IDV, pur avendo già organizzato in queste ore la raccolta delle 20.000 firme previste per presentare una propria autonoma candidatura, non intende forzare la mano con la presentazione non concordata di tale candidatura e ciò al fine di evitare ulteriori incomprensioni all’interno della “Coalizione di Centrosinistra” di cui tutti noi facciamo parte. Chiediamo, però, formalmente che – nei modi che riterrete più opportuni ma comunque in tempi compatibili con le imminenti scadenze elettorali sopraindicate – vi siano fra noi incontri chiarificatori, onde evitare che divisioni interne al Centrosinistra possano riportare al Governo un Centrodestra berlusconiano che tanti danni ha provocato al Paese ed alla credibilità delle istituzioni.

Chiediamo, altresì, chiarimenti in ordine alla possibilità per IDV di poter partecipare alle Primarie – pur senza esprimere propri candidati – con proprie mozioni di sostegno alla sopraindicata “Carta di Intenti”.

Restiamo in attesa dei chiarimenti richiesti e cogliamo l’occasione per porgere cordiali saluti e “buone primarie”.

Cordialmente

Antonio Di Pietro

Presidente Italia dei Valori

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ambrogio

    Non ti candidi perchè hai paura di fare una figuraccia, facile parlare e sparlare più difficile avere consensi.

  2. Scritto da boss

    ….Ma perchè quelli del PD non vogliono Renzi, figuriamoci se accettano alle primarie Di Pietro

  3. Scritto da egidio

    Ma si tratta di quell’Antonio Di Pietro che giurò al PD e a Veltroni che sarebbe confluito nel PD e nell’immediato post elezioni avrebbe fatto un unico gruppo parlamentare?? E’ ancora quell’Antonio di Pietro che da mesi attacca il PD? E’ sempre quell’Antonio di Pietro che spara a zero sul presidente della repubblica? E’ per finire quell’Antonio Di Pietro che sputtana il PD perchè si assume la responsabilità di sostenere Monti nel suo tentativo di non far naufragare L’italia dei lavoratori? Nell’affermativa ditegli di andare a …. che gli è stato spiegato più volte che non crediamo che basta “fingersi” pentito all’ultimo momento per riacquistare affidabilità. IDV NO GRAZIE

    1. Scritto da taskforce

      Ma si tratta di quell’Antonio di Pietro che è entrato nella Storia per aver salvato l’Italia dalla dittatura dei corrotti?? E’ ancora quell’Antonio di Pietro che non ha mai concesso a nessuno e tanto meno a se stesso, di sgarrare a danno di noi Italiani? E’ sempre quell’Antonio di Pietro che dice pane al pane in faccia a ruoli e Autorità se non stanno all’altezza del ruolo pubblico assunto e degli interessi della Patria? E’ per finire quell’Antonio Di Pietro che unico ha chiaro in testa che c’è un solo modo per governare questa Nazione ed è quello scritto chiaro nella nostra Costituzione che tante vite, tante sofferenze, tanto lavoro è costata? Sì, è lui! Grazie Antonio! Noi ci siamo!

      1. Scritto da roberta

        Sì esatto, taskforce, è proprio quello. Non confonderti con quell’altro, che ha fatto eleggere suo figlio consigliere regionale in Molise.

        1. Scritto da taskforse

          Come ha fatto? Ipnotizzando i Molisani? Distribuendo ai votanti una scarpa destra e la sinistra solo ad elezione avvenuta? Regalando un chilo di pasta a famiglia, come si faceva ne dopoguerra partenopeo? Mettendo botole sotto le urne? Facendo votare per alzata di mano al mercato rionale? Minacciando i familiari dei Presidenti di sezione? Dirottando sulla Majella i furgoni dei verbali di seggio diretti a Campobasso? Occupando la Prefettura, sequestrando la Commissione Elettorale Regionale e sostituendola con un clone fatto da parenti e amici? Hackerando il cervellone centrale del Ministero degli Interni al Vicinale? Dica Roberta! È così bello sapere da chi sa!

  4. Scritto da mario59

    Quando il PD dovrà fare i conti con il risultato delle prossime politiche, molto probabilmente sarà costretto a ingoiare più di qualche rospo….Casini va con il pd ma non vuole il SEL e tanto meno il M5S ..quando PD e UDC assieme arriveranno a malapena al 38% ci sarà chi si dovrà rimangiare quanto dichiarato in precedenza…SEL e M5S ora devono solo aspettare in riva al fiume il corpo del nemico trasportato dalla corrente.

  5. Scritto da roberta

    Redazione, perchè usate nuovamente un titolo falso? Non sono le primarie del PD (quelle si sono svolte nel 2009 e si ripeteranno nel 2013), ma sono le primarie DI COALIZIONE. A parte il fatto che in questo modo insultate SEL e PSI banalizzandoli, ma la cosa più grave è che fornite un’informazione falsa e fuorviante. Sono sicuro che, seri come siete, correggerete quanto prima questo errore.

  6. Scritto da Carlo

    Meglio così. Forse si è reso conto anche lui che c’è bisogno di facce nuove per ridare un po’ di fiducia nella classe politica e la sua è in giro già da un bel po’…. approvo la sua decisione

  7. Scritto da Marco

    grazie Redazione

  8. Scritto da Marco

    In che lingua dobbiamo scriverlo???! Le primarie NON SONO DEL PD. Le primarie sono per scegliere il leader della coalizione di centrosinistra di cui fanno parte SEL (Vendola) e PSI (Nencini). Tutti gli altri leader dei partiti che non fanno parte di questa coalizione pertanto non possono partecipare alle primarie. Per quanto riguarda gli elettori invece basta sottoscrivere che ci si impegna alle politiche per sostenere questa coalizione che si può tranquillamente votare. Chiedo alla redazione di correggere il titolo.

    1. Scritto da nino cortesi

      Da come le hanno messe insieme vi potevano anche dire che “le primarie le facciamo per andare a raccogliere le banane” che vi andava bene lo stesso. Ma vi rendete conto che vi hanno già fulminato prima di iniziare la nuova legislatura?

      1. Scritto da roberta

        Finchè ci saranno persone come te che usano la prima e seconda persona plurale (il “noi” e il “voi”) la politica non smetterà di vivere in un clima da stadio e da tifoseria. “Noi del Milan”, “voi della Juve”, ecc…

  9. Scritto da parsiphal60

    Il perchè non ti candidi??????
    mah !!!! visto il marciume della politica Italiana…………
    Ho scritto Italiana con la “I” maiuscola perchè sono fedele alla mia patria……… ma via tutta questa politica fatta di magna-magna.
    Cambiare, non più politici che sistemano i loro conti…… ma politici che tengono alla loro Italica Nazione !!!!!!!!

  10. Scritto da lostilità

    Scilipoti, Razzi, DiGregorio, Maruccio… non ci siamo…

    1. Scritto da roberta

      Carrara…

  11. Scritto da TONINO, TONINO,

    caro don TONINO,non ti vogliono perchè pure tu, hai messo le mani nella marmellata, o meglio qualcuno dei tuoi. quindi, non sei + credibile x la socetà..

  12. Scritto da Luciano Avogadri

    Di Pietro entrò già in questa legislatura, con l’impegno, se non ricordo male, a costituire un unico Gruppo Parlamentare. Impegno smentito immediatamente dopo le elezioni.
    Di artisti come questo se ne trovano ad ogni angolo di strada.
    Che vada con Grillo e Nino Cortesi.

    1. Scritto da nino cortesi

      Vinceremo in tutti i sensi, da un punto di vista logico, politico, morale, ed anche etico. Ma perchè noi siamo sempre così belli. Indagato Breno quello della Compagnia delle Opere a cui il quotidiano più diffuso a Bergamo aveva dedicato due pagine di interviste……..pompando sulla gran cassa. E voi siete sempre lì.

    2. Scritto da sàngiöliâ

      Luciano, si lavora con la squadra che si ha, non con i supermen della fantasia. Mi pare tu lo sappia benissimo, già dai duri anni ’80, tra la Morletta e la Roggia Brembilla. Anni duri per i problemi da affrontare in vivo e di giorni pesanti perché con partiti sicuri solo di questo: che la sclerosi degli apparati, i piccoli interventi sociali e la chiusura alla rimodellazione urbanistico-amministrativa, fossero la garanzia del futuro. Mi piacerebbe invece vederti nelle prime file dell’orchestra e sentir una bella, nuova musica! Esperienza, onestà, indipendenza sono cresciute. Dài, se non ora, quando?

  13. Scritto da ste

    io vorrei leggere la lettera, ma firefox mi apre “Inefficaci
    le misure attivate
    per contenere i cinghiali”

    ma in effetti se ci penso loro distruggono il territorio in cui pascolano…

    1. Scritto da Carlo

      ahahahahaahah questo è il commento migliore che ho letto a proposito di entrambe le notizie :)

  14. Scritto da nino cortesi

    Bersani non includendo la coppia Di Pietro/Sel ha fatto un peccato che grida vendetta. Tranquillo Di Pietro, quelli che scappano è meglio lasciarli sempre andare. In Parlamento, se gli Italiani non vogliono nuovamente subire altre ingiustizie, farano entrare due solo partiti: Di Pietro e Grillo. Gli unici che hanno intenzioni oneste e democratiche. Gli altri la democrazia, ma anche la ragione, l’hanno ammazzata e ridicolizzata. VOTATE GRILLO, VOTATE DI PIETRO!

    1. Scritto da roberta

      Strano, tu che pendi dalle parole di mamma televisione ti sei perso le immagini del convegno in cui PD, SEL e PSI (con presenti i leader Bersani, Vendola e Nencini) hanno commentato la carta d’intenti e le imminenti primarie di coalizione che vedranno quindi compresa anche SEL, contrariamente alla falsità che hai scritto. Aggiusta l’antenna del TV, forse è storta e non prende bene.

  15. Scritto da Carlo Salvioni

    L’IDV non è stata invitata all’incontro del centrosinistra. Che pietisce Di Pietro?

  16. Scritto da andrea

    non è che dipietro non si candida alle primarie perchè ha ancora un briciolo di dignità per potersi offrire come leader del pd?

  17. Scritto da cip

    cioe’?
    caro centrosinistra,io sto qui buono buono,ma voi fateci il piacere di accettarci nella vs coalizione, altrimenti se metterete lo sbarramento al 4% alle prossime politiche potrebbe pure essere che al prossimo giro, con la storia di Nanni e Maruccio, non riesco a piazzare nessuno in parlamento?

  18. Scritto da el merendeiro

    Non ti candidi perchè il 99% degli elettori PD non ti vuole!

    1. Scritto da Fabrizio Vitali

      E’ cosi’ e spero proprio che il PD non cambi atteggiamento nei confronti di Di Pietro che, in quanto ad opportunismo è a livello della Lega. Non aveva chiesto anche a Grillo di mettersi insieme?