BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Critiche a Sola: “Nessun consigliere percepirà il vitalizio”

Non mancano reazioni all’annuncio delle dimissioni da parte del consigliere regionale dell’Italia dei Valori Gabriele Sola “per non ricevere il vitalizio”. Sia i compagni di opposizione che esponenti della maggioranza hanno richiamato il recente decreto legge del governo.

Non mancano reazioni all’annuncio delle dimissioni da parte del consigliere regionale dell’Italia dei Valori Gabriele Sola “per non ricevere il vitalizio”. Sia i compagni di opposizione che esponenti della maggioranza hanno richiamato il recente decreto legge del governo che ha riformato completamente la norma riguardante i vitalizi. “Nessun consigliere del PD in carica percepirà il vitalizio da Consigliere regionale – si legge nel comunicato stampa inviato dal gruppo regionale -. Il decreto legge stabilità da poco emanato dal Governo Monti stabilisce come criteri per l’accesso al vitalizio la durata in carica di almeno dieci anni e il raggiungimento dei 66 anni d’età. Il PD ha la regola del limite di due legislature, quindi i consiglieri di più lungo corso hanno svolto il loro mandato per sette anni e mezzo, essendo stati eletti la prima volta nel 2005 e la seconda nel 2010. Anche se questi consiglieri venissero eletti nella prossima legislatura le cose non cambierebbero, perché nel frattempo il vitalizio in Regione Lombardia è stato abolito”.

“Il decreto prevede che deve fare dieci anni di legislatura – rincara la dose il bergamasco Roberto Pedretti, Lega Nord -. Lui non becca il vitalizio. E’ inutile che faccia il fenomeno. Nomen omen: a Roma si dice Sola, oi le chiamiamo pinocchiate e i pinocchi prima o poi vengono sbugiardati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giovanna

    Il decreto del Governo Monti, che alcuni lettori citano, dovrà essere convertito in legge, poi dovrà essere recepito nella normativa regionale. Prevedibile che poi si invochino diritti acquisiti che non possono essere messi in discussione, etc etc. Il fatto che Sola abbia dato le dimissioni e dichiarato che non prenderà il vitalizio è un fatto. Non critico chi ha fatto commenti ironici perché è la stampa in generale che non dà notizie esatte. Qualsiasi giornalista “corretto” avrebbe potuto aggiungere queste due righe che scrivo io. Ma me le sono dovute cercare in internet. Francamente apprezzo la scelta di Sola.

    1. Scritto da angelo

      una legge dello stato deve essere recepita nella normativa regionale??

      1. Scritto da roberta

        Sì e no. Chiunque si sia degnato di leggere il decreto (e cioè praticamente nessuno, giornalisti compresi) avrà letto che il decreto stesso rimanda ad un recepimento regionale (entro il 30 ottobre) per quanto riguarda la parte della riduzione delle indennità di carica; per quanto riguarda invece il raggiungimento delle condizioni per l’ottenimento del vitalizio non richiama nessun recepimento regionale.

        1. Scritto da Simona

          Ma cara Roberta vuoi che le Regioni non trovino un cavillo x tenessero sto vitalizio? Su dai….
          Sto Sola non é proprio del partito che ho sempre votato peró é l’unico che sta dimostrando di essere coerente e corretto. Mi piace proprio.
          E alle prox elezioni il mio voto lo avrà di sicuro

        2. Scritto da Simona

          Ma cara Roberta vuoi che le Regioni non trovino un cavillo x tenessero sto vitalizio?
          Sto Sola non é proprio del partito che ho sempre votato sta dimostrando di essere l’unico coerente e corretto. Mi piace proprio.
          E alle prox elezioni il mio voto lo avrà di sicuro

  2. Scritto da Silvio

    In questi casi mi piacerebbe leggere una nota della redazione che spieghi a noi cittadini chi ha ragione:

  3. Scritto da Adriano

    E la Minetti??? Pure lei ci rinuncerebbe???

  4. Scritto da Piero

    …….importante che nella testa dei politici venga cancellata quella mania di potere e soldi e si pensi solo al l’agente e ai suoi necessari bisogni

  5. Scritto da valori o sole

    Il sola rinuncia ad una roba che non aveva…..io allora rinuncio a belen rodriguez

    1. Scritto da taglia corto

      tu belen vorresti averla ma te la sogni. Sola invece i vitalizi li avrebbe. E ci rinuncia

  6. Scritto da Paolo Locatelli

    Ma non era applicabile dal prossimo Consiglio Regionale? È vero che i consiglieri attuali, compresi quelli indagati, lo prenderebbero lo stesso questo maledetto vitalizio? Se così fosse ci stanno tutti, eccetto Sola, pigliando ancora per i fondelli. Non raccontateci palle almeno stavolta e abbiate la decenza di dimettervi comunque

    1. Scritto da bergamasc

      Infatti…anche io avevo capito che la regola valeva dalla prossima legislatura…comunque sembra che stamattina, in regione lombardia, tutti i consiglieri daranno le dimissioni…ne hanno parlato ieri sera a “L’Infedele”….vedremo..

  7. Scritto da polaroid

    il decreto ha validità immediata ma deve essere convertito in legge, altrimenti decade… quindi fino ad allora ha ragione Sola, alla faccia di quello che dicono gli altri

  8. Scritto da roberta

    I casi sono due: o il signor Sola dopo oltre due anni di mandato ancora non conosce le regole e il funzionamento della Regione (e sarebbe grave), oppure sa benissimo che nessuno percepirà il vitalizio ma ne approfitta le stesso per cercare visibilità con una notizia falsa (e sarebbe ancora più grave). Agli elettori tra pochi mesi valutare il merito politico di questo signore.

  9. Scritto da lotty

    signor pedretti, io direi sola perchè è il solo a rinunciare!

  10. Scritto da Stefano

    quindi il Sola parrebbe non conoscere le norme che regolano il funzionamento della regione lombarda? non ci sono parole

  11. Scritto da nino cortesi

    Finalmente una persona per bene fra i politici.

    1. Scritto da piero

      Scusi signor Cortesi,ho letto il suo profilo sul sito dei grillini…ma lei dopo una vita nella dc e nel pd,non è stanco di politica?Io leggendola sempre qua pensavo fosse un novizio….