BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cividini avanti tutta: “Palazzetto e impianti, ci attiveremo subito”

L’ordine del giorno approvato dal Consiglio comunale di Bergamo per chiudere il discorso sullo stadio spalanca la strada alla proposta dell’ingegner Paolo Cividini. "Ora andiamo avanti, apriamo questa nuova pagina e impegniamoci a realizzare qualcosa di bello per la città”.

L’ordine del giorno approvato dal Consiglio comunale di Bergamo per chiudere il discorso sullo stadio spalanca la strada alla proposta dell’ingegner Paolo Cividini. L’ormai celebre cittadella dello sport con lo stadio appartengono al passato, mentre si ritorna a progettare sull’area interessata dall’accademia della Guardia di Finanza.

A dire il vero non c’è ancora un vera e propria progettazione, l’amministrazione si è limitata a lasciare aperta la porta a nuove possibilità. Che guarda caso sembrano studiate ad hoc per Cividini: circa la metà delle aree previste per l’accademia delle Fiamme Gialle sono di sua proprietà e nei giorni scorsi l’ingegnere ha ribadito la volontà di perseguire l’idea della cittadella dello sport anche senza Antonio Percassi e lo stadio dell’Atalanta con cui ormai ha tagliato tutti i ponti.

Spazio quindi a palazzetto dello sport ed altri impianti aperti alla cittadinanza compensati da superfici commerciali. Interventi e cubature sono tutti da pensare e mettere nero su bianco, ma la volontà non manca. “Mi sembra che si stia andando nella direzione giusta – spiega l’ingegner Cividini – finalmente si è capito che il parco dello sport non è solo lo stadio. Quello che avevamo in testa va modificato in base alle nuove decisioni. Riprenderemo in mano il progetto per studiare una soluzione per il vero parco dello sport”. Le aree individuate in precedenza invece torneranno parco agricolo. “Devono essere spazi legati a un discorsi ambientale, io le penso come una sorta di cuscinetto per arrivare al vero e proprio parco agricolo. Dobbiamo pensare a un progetto accattivante. Ci attiveremo subito”. Con Percassi i rapporti sono sempre tesi, nessun segnale di distensione. “Le querele? Certo, andremo avanti. Però non voglio commentare troppo. Ora guardiamo al domani, apriamo questa nuova pagina e impegniamoci a realizzare qualcosa di bello per la città”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da al

    Si ripete l’ errore da parte dell’ Aministrazione Comunale, il prima fu quello di aver cancellato la realizzazione dell’Accademia della Guardia di Finanza, progetto già pronto e firmato da tutte le autorità comunali e ministeriali e della Guardia diFinanza, la cui realizzazione avrebbe permesso anche la sluzione del rondo imperfetto su via Moroni,( utlie anche per il nuovo ospedalòe) e l’ utiizzo degli impianti sportivi inseriti nel progetto da parte dei cittadini,la realizzazione del progetto avrebbe toltoqualsiasi spazio ad uleriori tentazioni di alienare uno spazio verde indispensabile alla città

    1. Scritto da fRANCESCA

      La cancellazione della costruzione dell’accademia della Finanza è dovuta all’edificio già costruito ad Azzano SP e costato nel lontano 1994 ben 50 milioni di euro (100miliardi di lire). Si doveva e si poteva recuperare, non ha senso costruirne un’altro. Inoltre è già stato detto che a causa dell’anticipo della virata in fase di decollo dall’aeroporto di Orio, direzione Ovest, si rischia di dover demolire tutto l’edificio, con un gravissimo spreco di risorse pubbliche. E’ già stato fatto uno studio preliminare per il suo recupero, il cui costo è inferiore rispetto ad un nuovo edificio giustappunto per la nuova accademia della Finanza. A grumello al piano, vogliamo il verde e la tranquillità!

      1. Scritto da luca

        Un gravissimo spreco di soldi per la costruzione del centro servizi della finanza a cui si voleva oggiungere un nuovo spreco di terreno agricolo per costruire altri edifici per l’accademia della finanza. Non è necessario un centro commerciale a Grumello al Piano, vicinissimo troviamo il centro di Curno, oppure il centro Due Torri, oppure ancora il centro di Orio… Dove possiamo trovare un polmone per la città? Il sindaco Tentorio, vuole soltanto soldi subito e nessun vero progetto per il futuro di Bergamo, vuole soldi da spendere e come li spende? Malissimo pensiamo noi. Non è possibile avere un aeroporto a due Km dal centro della città e volere contemporaneamente una Smart City! VERGOGNA!

  2. Scritto da duca

    Non ho notato, o meglio letto, da parte di nessuno, un cenno al fatto che negli ultimi anni “l’affluenza alle urne” dello stadio sia scemata in modo estremamente pesante; questo perché non abbiamo uno stadio adeguato, o forse perché il calcio, con le sue nefandezze ha contribuito a tale scelta ? Se ne deduce quindi, che lo stadio che abbiamo va solo ristrutturato anche a costo di perdere altri posti; mentre una città “civile” dovrebbe munirsi di impianti per sport considerati minori, ma di maggior soddisfazione.

    1. Scritto da L76BG

      duca..mi dispiace ma hai “toppato”, in effetti l’affluenza negli stadi a livello nazionale ha avuto un netto calo (impianti fatiscneti, televisioni e vari scandali) maa BG questo è in controtendenza. Se poi vuoi dare contro al calcio e all’Atalanta ..puoi scrivere qualsiasi cosa. Per l’appunto sarei anche i oper ristrutturare ma purtroppo non si rispetterebbe cmq la normativa Italiana (ed europea di rimando) quindi o si spostano le strade e i palazzi oppure è irrealizzabile x le zone di prefiltraggio tribune. ps..pratico anche sport “minori” ma questo non vuol dire fare gli ultrà degli sport.. fatti con serenità tutti meritano.

  3. Scritto da makio

    Di progettazioni sbagliate a Bergamo ,ne abbiamo viste molte, assolutamente si rimetta a posto sia stadio sia palazzetto dello sport, per Bergamo bastano e avanzano, i posteggi li si creino contattando gli industriali che con questa crisi hanno chiuso le loro aziende e vicino allo stadio ve ne sono molte, al palazzetto si creino posteggi coprendo una volta per tutte quel tratto maleodorante dietro al palazzetto dello spot confinante Questura, realizzando così posteggi a pagamento poi c’è la mitica Caserma Montelungo che attende cure e interventi ?

  4. Scritto da franco

    Basta centri commerciali, ma quanti ne volete far costruire? I centri commerciali uccidono tutte quelle attività a conduzione familiare che permettono a diverse famiglie di vivere dignitosamente. Quali sono le attività a conduzione familiare che possiamo trovare in un centro commerciale? pochissime, gli affitti e le spese sono troppo elevate, e ancora, perchè permettere anche la costruzione di un palazzetto dello sport su un polmone importantissimo per tutta la città, come lo è grumello al piano? Tentorio vuole solo soldi e subito, nell’intenzione di spenderli e anche male. Ma non è possibile non avere un progetto per tutta la città che ci porti nel futuro? Tentorio dimettiti per favore.

    1. Scritto da Davide

      Un piccolo palazzetto dello sport non è utile, “un giardino dello sport” che comprenda il palazzetto, lo stadio, un parco acquatico, un centro commerciale già costruito come lo è quello di Orio,.. questo è un progetto interessante, con tantissimo verde intorno. L’area indicata è ovviamente l’attuale aeroporto di Orio, che dovrebbe essere spostato sulla BRE.Be.Mi., creando lavoro sicuro per parecchi persone oltre a togliere parte del traffico aereo di Linate con indubbio vantaggio per migliaia di cittadini. Il futuro di Bergamo è una Smart City, una città intelligente ed ecosostenibile, come è possibile con un aeroporto nato a tre Km da Porta Nuova in centro BG? Il vantaggio è per tantissimi!

      1. Scritto da Luca

        Immagino che quelli della bassa siano entusiasti della tua idea di spostare l’aeroporto… tra l’altro spostare un’aeroporto costa pochissimo… Ma certe idee le studiate di notte dopo una bella sbronza??

        1. Scritto da ITALIA povera

          sicuramente spostare l’aereoporto costa molto ma molto meno del
          progetto iniziale che aveva PERCASSI

          1. Scritto da L76BG

            mi dispiace “darle contro” ma..evidentemente non ti rendi conto davvero del costo dello spostamento. L’aeroporto basta limitarlo ad un utilizzo CIVILE e nel RISPETTO DELLE REGOLE

          2. Scritto da Franco S. 1966

            Non sei preparato per gli aeroporti, Malpensa è costata 2 miliardi di euro e 3 miliardi per le nuove vie di comunicazione. Ad Orio si dovrà rifare la pista il cui costo si aggira sui 60 milioni. Ma quanto ci costa per la nostra salute avere un aeroporto così vicino al centro della città (soli 3 Km in linea d’aria). Tutti noi dobbiamo cambiare le nostre auto perchè inquinanti, ma gli aerei inquinano molto ma molto di più delle auto, quanto ci costa a tutti noi cambiare le nostre auto? Non è il costo per rifare un aeroporto a norma con il territorio che impedisce di spostarlo, ma solo ed esclusivamente gli azionisti di SACBO ergo Comune di Bergamo, UBI interessati solo al proprio guadagno!

  5. Scritto da L76BG

    PER CHIARIRE..i miei interventi mirano solo a far veder quanta IPOCRISIA ci sia a Bergamo, si è parlato tanto di parco agricolo solo per dar contro ad un progetto stadio (oppure al personaggio Percassi) ora che lo stadio è stato stralciato (e probabilmente si farà altrove) quella che sembrava una zona off-limits è diventata terreno di libera conquista pur con “contropartite” e “servizio” minore per i cittadini. BRAVI BRAVI..

    1. Scritto da Davide

      Non si capisce perchè si debbano costruire ancora altri centri commerciali, che nella realtà tutti noi riconosciamo che producono altro denaro (sotto forma di affitti) soltanto per coloro che sono già ricchi, impoverendo ovviamente tutte quelle attività a conduzione familiare, che si vedono costrette a chiudere. Nei centri commerciali non troviamo prezzi economici, considerato che gli affitti richiesti sono esageratamente alti, troviamo sempre dei supermercati (proprietari dei propri muri), che servono solo per attirare le persone (si sà benissimo che poi ne approfitti per fare anche altri acquisti). Perchè costruirne allora degli altri? lasciate il parco verde e fate soltanto il palazzetto!

  6. Scritto da angilberto

    A perderci è ancora questa città che non riesce a combinare nulla, non riesce a fare squadra, non riesce ad essere compatta e volerli i grandi cambiamenti, non riesce ad evere politici capaci. Si sta parlado di uno stadio nuovo perche tutti possano andarci in tranquillità da almeno 30 anni… che pena. Non parliamo del resto!!!

  7. Scritto da stefano

    Di negozi, centri commerciali e altre spianate di cemento Bergamo ne ha già in abbondanza, quello che manca è il verde e la qualità dell’aria che si respira!

  8. Scritto da Marcus

    “Devono essere spazi legati a un discorsi ambientale, io le penso come una sorta di cuscinetto per arrivare al vero e proprio parco agricolo. Dobbiamo pensare a un progetto accattivante. Ci attiveremo subito”.
    MI A GURO CHE SIA VERO. BERGAMO HA BISOGNO DI VERDE NON DI CEMENTO E ANCOR MENO DI CENTRI COMMERCIALI,.

  9. Scritto da Fausto

    Finalmente non si pensa solo allo Stadio e solo all’Atalanta !!! A Bergamo non esiste solo l’Atalanta, ma anche molti altri sport che devono essere valorizzati !!!!
    Fortunatamente anche Percassi ha trovato qualcuno che gli faccia capire che anche se è presidente dell’Atalanta, non significa che sia padrone di Bergamo !!!!

    1. Scritto da L76BG

      si informi.. già prima era una cittadella (e aggiungerei completa visto ora manca la massima espressione di sport a BG, che raduna migliaia di tifosi ogni domenica cmq). Lo sà che con l ostralcio si sono persi campi per sport “minori” (controlli pure il progetto presentato ad agosto da cividini) e anche ci saranno meno infrastrutture di quanto previste nel progetto originale? ma si..tanto conta solo dar contro all’Atalanta, la parola giusta per definire certi atteggiamenti è barlafuss

      1. Scritto da Fausto

        Sarà la SUA massima espressione di sport. Sport non è solo CALCIO, e Bergamo non significa solo Atalanta !!!!
        Probabilmente sto rispondendo ad un tifoso frustrato, e non contento dai risultati ottenuti fino a qui dalla Dea??? Beh, la soluzione migliore è non sparare a zero, su questioni che non c’entrano proprio nulla.
        Finalmente un alternativa a Percassi, al Calcio e all’Atalanta !!!
        Infine, Barlafuss, se lo tenga per lei !!!!

        1. Scritto da L76BG

          e aggiungo che pur di dare CONTRO, stà apprezzando un progetto che ha tolto spazio a sport minori (campetti aperti calcetto, pallavolo, basket) davvero una bella coerenza. Cmq basterebbe informarsi un pò, leggere gli articoli/interviste, abdar a veder i progetti (non sono top secret).

        2. Scritto da L76BG

          veramente mi pare il frustrato è chi si schiera contro qualcuno..mentre qui io stò parlando per tutti gli sport, nessuno escluso..a differenza sua. Bergamo non è solo calcio e Atalanta ci mancherebbe..ma è cmq il movimento più numeroso di città e provincia. Parla ancora di alternativa, evidentemente non ha capito proprio nulla ma si sà..l’odio spegne la ragione. Saluti

  10. Scritto da Enrico

    Qualcosa di bello, per Bergamo, c’è già: il parco agricolo!

    1. Scritto da L76BG

      AHAH, sono proprio un pirla allora che quando voglio camminare e un pò di natura vado sulle orobie. Almeno siamo obiettivi.

      1. Scritto da Enrico

        Ah, beh, visto che ci sono le orobie, allora asfaltiamo da Petosino a Cremona! Che pirla io a non pensarci prima, mi scusi tanto.

        1. Scritto da L76BG

          non ha capito la battuta (forse dovrebbe stare più sereno) che vuole lasciare il campo incolto OK, ma dirmi che è bello..suvvia :-) ho scritto delle orobie apposta, chissà perchè la ci và gente e nel campo incolto nessuno.. (a parte tossici e prostitute)

  11. Scritto da ITALIA povera

    NO CIVIDINI lei si sta impegnando per qualcosa di bello per le sue TASCHE non per la “CITTA’ ” come ha scritto.

    1. Scritto da angilberto

      Le solite storie, cosa credi che lo faccia per essere ricompensato in cielo?

  12. Scritto da Luca

    Nooooo… e adesso cosa ne sarà mai del povero parco agricolo…. NOOOO dove andranno a stare tutte le pantegane che ci vivono…. Ahhhh ahhhh

    1. Scritto da L76BG

      Naturalmente straciato lo stadio (e quei cattivoni di tifosi) al comitato per il parco agricolo non interessa più nulla..non parlano più di cemento e centro commerciale (che ora si vi ritrovate al posto dei negozi ufficiali di sport, bar, ristoranti). Alla fine si stà partorendo il topolino, incompleto..Bravi :-/

      1. Scritto da tex

        del palazzetto c’è bisogno dello stadio NO ed il palazzetto ha tutt’altro impatto sul territorio rispetto allo stadio. Se poi non vuoi capirlo non m’interessa

        1. Scritto da L76BG

          perchè del palazzetto c’è bisogno (anni 70 quando va bene 3.000 persone) e dello stadio no (anni 20 minimo 15.000) calcolando poi di palazzetti degni in provincia ce ne sono e di stadi no..mi spieghi pure, ma non per gusti o preferenze..cose oggettive che valgano per tutti i cittadini? xchè che non interessi a Lei, a Me o a qualcuno conta poco, conta la collettività!!!!

      2. Scritto da angelo

        E’ forse colpa del comitato se mancano i soldi per lo stadio?

        1. Scritto da poeret

          ehehe..Vi state rendendo conto della cavolata fatta con quel comitato è?!! Ora sotto con la speculazione.. Ppersonalmente istituerei una lista (comitato del NO, politici stile Eynard, ecc) e vieterei nel futuro stadio (xchè, magari fuori BG ma si farà) accesso per chi era contro, anche in occasione di concerti/manifestazioni

        2. Scritto da L76BG

          Per lo stadio i soldi c’erano.. on c’erano per tutto il complesso (il comune voleva fare il bello facendo pagare ad altri) ora il quartiere avrà una mezza cosa, senza le infrastrutture previste per lo stadio ma cmq cemento e c commerciale. Contenti voi.. L’assurdo è che non avete avuto i lcoraggio di dire che era solo per PAURA ..quella paura (infondata) che aleggia dietro al nome stadio/tifosi.

          1. Scritto da Cinzia

            Mi sa che dai troppa importanza agli spettatori del calcio. L’unica paura che c’è, è quella del territorio sempre più devastato dall’uomo.

          2. Scritto da L76BG

            è esattamente il contrario.. se, come dice Lei, quella è l’unica paura dovrebbero opporsi anche ora al palazzetto + commerciale, solo questo il mio ragionamento (che in realtà è solo logica). Vuole scommetere che nessuno si strapperà le vesti come con lo stadio (e i suoi tifosi)