BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Festivalettura: autori e libri nella media pianura

Il Festivalettura a cura del Sistema Bibliotecario dell’Area di Dalmine, prende il via giovedì e offre una serie di appuntamenti dedicati al giornalismo organizzando incontri con autore, cene con delitto, laboratori e letture teatralizzate.

Basta poco per fare la storia di ogni giorno, un articolo di giornale, un servizio in televisione e si lascia una traccia indelebile. Questa scrittura effimera che è il giornalismo diventa più solida dei grandi classici, i modi di dire, le idee, le mode, l’immaginario e le azioni si trasformano nell’inafferrabile confronto fra i media e il loro pubblico.

Chissà cosa succederebbe, per una volta, a fermare le rotative e a guardarci dentro? Ci prova il Festivalettura, evento che per la seconda edizione a cura di Gianluca Iodice, presidente del Sistema Bibliotecario dell’Area di Dalmine, offre una serie di appuntamenti dedicati al giornalismo organizzando incontri con autore, cene con delitto, laboratori e letture teatralizzate.

La presentazione è in  programma per giovedì 11 ottobre alle 20 al Cascinetto di Stezzano, con la cronaca nera nella tv italiana, all’incontro saranno presenti Claudio Bracchino e Valentina Lietti.

Gli appuntamenti di ottobre sono molti, tra cui venerdì 12 alle 20,45 alla biblioteca di Lallio, lo spettacolo teatrale Clissold Parck, che è la storia di un giornalista, inviato a Londra per l’inaugurazione del Dome, monumentale edificio che celebra l’inizio del nuovo millennio, ma che in realtà lasciando da parte il suo incarico svilupperà una cronaca-indagine di eventi quotidiani che s’intreccia costantemente con la vicenda e i sentimenti personali.

Nella stessa serata anche musica dal vivo, e un repertorio prog-rock dei primi anni 80 londinesi, riarrangiato per chitarra e percussioni suonata da Alberto Zanini, Raffaele Russi e Alberto Benigni.

Sabato 13 alle 20,45 Brico-news, giochi di giornalismo combinatorio alla Rocca di Urgnano, si esplorano le strutture della comunicazione, si giocherà sulle testate dei quotidiani, sui titoli, sulle strutture retoriche degli articoli, generando una sorta di agenzia stampa surreale ma possibile

Questi sono solo alcuni dei tanti appuntamenti che vengono offerti da Festivalettura in programma fino a domenica 2 dicembre.

Maggiori informazioni sugli eventi: www.sbi.areadalmine.bg.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.