BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ditta di Bergamo ristruttura la villa di Berlusconi a Lampedusa

E' affidata a una ditta di Bergamo, precisamente la Costruzioni Edili Bergamelli Spa di Nembro, la ristrutturazione della villa di Lampedusa acquistata dall'ex premier Silvio Berlusconi che fu al centro di applausi e polemiche.

E’ affidata a una ditta di Bergamo, precisamente la Costruzioni Edili Bergamelli Spa di Nembro, la ristrutturazione della villa di Lampedusa acquistata dall’ex premier Silvio Berlusconi che fu al centro di applausi e polemiche.

Il fondatore del Popolo delle libertà l’acquistò nel giugno dell’anno scorso dopo averla vista, pare su consiglio di Alfano, qualche mese prima durante la sua visita a Lampedusa, alle prese in quel periodo con una massiccia emergenza profughi.

Villa due Palme, magione in stile anni Settanta di dieci vani con spiaggia personale, situata in località Cala Francese, attendeva da tempo che partissero i lavori di ristrutturazione: la salsedine del mare, infatti, dopo aver eroso il cancello in legno, era passata ad attaccare i muri. Ora l’ex premier, come riportano alcuni blog e siti locali lampedusani, avrebbe deciso di darle una sistemata affidando i lavori alla ditta specializzata di Nembro.

Dopo aver ottenuto l’autorizzazione la Costruzioni Edili Bergamelli, a Lampedusa già da qualche settimana, ha dato il via i lavori di ristrutturazione: una ristrutturazione "medio-piccola" che, in collaborazione con Giardini d’Italia, darà nuovo splendore sia alla villa che al giardino che la circonda.

Per il momento i lavori sono concentrati sul tetto, poi si passerà all’ampliamento e all’adeguamento  dei locali interni. Un intervento particolare sarà poi effettuato sui tetti in cannucciato, tipici delle abitazioni della zona. I lavori, che dureranno dai tre ai sei mesi, saranno sì svolti dall’azienda bergamasca ma esclusivamente con materiali lampedusani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da SIMONE

    Può essere ricco quanto vuole , lo stimo come Politico, ma quando viene a Lampedusa si gode gli applausi ,ti dice e ti promette fino a quando poi ce la mette, e poi appena va via con il suo Aereo personale 200 metri lungo , tutto per lui, e pensare che ce gente che non ha soldi per partire da Lampedusa per malattia,ci ha promesso mari e monti mavafffffffffffffffffffffffffff.

  2. Scritto da mah

    MOLTI DI QUESTI CHE COMMENTANO SAREBBERO DISPOSTI A PRENDERE IL SUO POSTO,L’INVIDIA E’ UNA BRUTTA BESTIA.
    GRAZIE GRANDE SILVIO.

  3. Scritto da davide

    non c’era bisogno che venisse una ditta da bergamo
    se vogliamo aiutare i lampedusani , di quali materiali lampedusani parlano se sull’isola non vi sono neanche gli inerti.
    grazie cavaliere

    1. Scritto da lettrice

      si dà il caso che i muratori più SPECIALIZZATI e BRAVI sono bergamaschi e non è una novità, per i materiali per quello che servirà a loro ci sono anche a Lampedusa.

  4. Scritto da sepp

    celo chiuderei agli arresti domiciliari…

  5. Scritto da mario59

    Speriamo che la prossima la comperi ad Hamammed

    1. Scritto da franz

      Primo Hammamed si scrive Hammamet, secondo: in Tunisia ad Hammamet ci dovrebbero andare in pellegrinaggio gli italiani come Mario59, vedrebbero come i tunisini hanno onorato Bettino Craxi. Noi non riusciamo nemmeno a dedicargli una piccola via a Milano… siamo dei poveri puffetti, per giunta irriconoscenti e ignoriamo la storia, quella vera.

      1. Scritto da stefano

        Beh, io ho visto di persona come i tunisini trattavano Craxi, specialmente quando ancorava il suo yacht davanti alla spiaggia di Hammamet ed era ospite degli albergatori del posto.
        I fatti e le sentenze (in contumacia) sono di pubblico dominio. Altre verità sulla sua storia non mi è dato modo conoscerle.
        Ah, dimenticavo,per quale motivo dovrei essergli riconoscente?

      2. Scritto da mario59

        Per quanto riguarda la dedica di una via a Craxi …non vorrei che dopo ci fossero altre richieste ..tipo il bandito Giuliano…e magari un giorno… perchè no…anche Totò Riina….ce ne sono molti di personaggi “conosciuti”…forse non al livello del ghino di tacco …però non tutti possono essere il “migliore”

      3. Scritto da mario59

        Chiedo scusa ai lettori per l’ errore che ho commesso scrivendo Hammamed invece di Hammamet. mi rincuora il fatto che si sia capito lo stesso.
        Dopo di che… ci credo che i Tunisini onoravano Craxi, con tutti i quattrini (fregati ai contribuenti Italiani) che ha fatto girare ad Hammamet, penso proprio che sarebbero strafelici, se anche il suo degno amico Berluscconi si trasferisse in via definitiva nella città Tunisina….e lo sarebbero anche moltissimi Italiani…tra i quali il sottoscritto…anche se sarei più soddisfatto vederlo come illustre ospite, di una casa circondariale…vabbè… a volte bisogna anche sapersi accontentare…pertanto Hammamet sarebbe un buon compromesso.

      4. Scritto da H7-24

        Infatti noi viviamo sotto il giogo di un regime totalitario, che sono 50 anni ci opprime, mentre i tunisini vivono nella democrazia, nell’agiatezza ed hanno tutti i diritti civili rispettati ….., vero?
        Franz, ma va a ciapà i racc…..
        Il giorno che mettono in piedi una targa ricordo di craxi la prendo a badilate !!!

  6. Scritto da giobatta

    così silvio, volgendo il guardo agli interminati
    spazi marini, rimembrerà ancor il suo amico d’affrica e il bel tempo della sua vita mortale.

    1. Scritto da Alberto

      Affrica… Si proprio così!

  7. Scritto da Luca

    Io invece pensavo di posare da solo il parquet a casa… interessa a qualcuno?

  8. Scritto da Vittorio

    Sarà allestita anche una stanza per il BUNGA-BUNGA?

    1. Scritto da sepp

      per me allestisce una voliera piena di alberi esotici e pappagalli colorati, poi mette una dozzina di fanciulle sui rami vestite di soli fiori, all’entrata della voliera delle finte pelli di capra e corna per travestirsi da satiro. un distributore di viagra e il gioco è fatto.
      peccato, però, che non abbia la cultura adeguata per tutto ciò… si limiterà a qualche prostitutella vestita da velina nel grigiore di ardore…

    2. Scritto da :-D

      ahhahahaha

    3. Scritto da Giacomo

      Credo non siano fatti che ci riguardino………..

      1. Scritto da L76BG

        ..non mi riguardano finchè le partecipanti al BUNGA-BUNGA non me le ritrovo nei consigli regionali (pagate da me) o ancor peggi onei ministri (sempre pagate da me).

      2. Scritto da stefano

        mi interessa eccome dal momento in cui ha (o aveva) responsabilità politica e morale di mandare avanti il paese dove vivo, e questo vale per tutti, indistintamente…e scusa se è poco.

      3. Scritto da elettore

        per chi sbandiera i valori della famiglia,ed essendo uomo pubblico ,credo che il -bunga bunga _ interessi agli elettori,non crede.

      4. Scritto da sepp

        una domanda: cosa credi che direbbero gli americani se Obama allestisse una stanza del bunga-bunga alla casa bianca?
        “credo non siano fatti che ci riguardano”
        siamo proprio un paesello…

        1. Scritto da elettore

          vedo, che capire il senso di una frase,è un’impresa ardua ,per cui rinuncio, dare spiegazioni che sarebbero inutili.

          1. Scritto da sepp

            A proposito di non capire… la mia era una risposta a GIACOMO