BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Visite senologiche gratuite alle cliniche di Ponte e Zingonia

Il Policlinico San Pietro di Ponte San Pietro e San Marco di Zingonia scendono in campo contro il tumore al seno, aderendo anche quest’anno alla campagna “Nastro Rosa” della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) per tutto il mese di ottobre.

Gli Istituti Ospedalieri Bergamaschi (Policlinico San Pietro di Ponte San Pietro e San Marco di Zingonia) scendono in campo contro il tumore al seno.

Per tutto il mese di ottobre prosegue la campagna “Nastro Rosa”, ormai arrivata alla diciannovesima edizione, è dedicata alla prevenzione del tumore al seno, promossa e organizzata dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT).

Il tumore al seno resta il killer numero uno per le donne, con un’incidenza in costante crescita complici l’allungamento dell’età media della popolazione femminile e l’aumento dei fattori di rischio. Ogni anno in Italia sono 40 mila le donne che si ammalano, il 30% delle quali sono sotto i 50 anni, cioè fuori quindi dall’età prevista dai programmi di screening mammografico.

Un ulteriore motivo per sensibilizzare tutte le donne alla cultura della prevenzione e renderle sempre più protagoniste della tutela della propria salute. La diagnosi precoce è infatti l’arma più efficace che abbiamo a disposizione per sconfiggere questo tumore che, se individuato in fase iniziale, ha probabilità di guarigione che superano il 90% .

Il dottor Stefano Olmi, responsabile dell’Unità di Chirurgia del Policlinico San Marco, e la sua equipe saranno a disposizione delle donne che vorranno sottoporsi a un consulto senologico gratuito per tutto il mese di ottobre.

Mentre al Policlinico San Pietro, sarà il dottor Bruno Cirelli, chirurgo e senologo, lo specialista di riferimento per l’iniziativa.

Per prenotare una visita è necessario rivolgersi esclusivamente alla Sezione LILT di Bergamo telefonando al n. 035 242117 da lunedì a venerdì dalle 9 alle 11.30.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Alessandra

    Questo numero non funziona!!! E’ dal primo ottobre che provo a chiamare ogni giorno!!! l’iniziativa è bella, ma cerchiamola di farla funzionare per aiutare davvero le giovani donne a prevenire!!! Grazie

  2. Scritto da laura

    Ho chiamato il numero telefonico indicato, risponde una segreteria telefonica che è talmente piena che non permette di registrare altri messaggi :(

    1. Scritto da Alessandra

      E’ dal primo ottobre che ci provo, dalle 9.00 alle 11.30. Mi spiace dirlo perchè a volte se ne ha davvero bisogno, ma per non è vero il numero altrimenti rimedierebbero in qualche modo al problema della segreteria sempre piena!!!