BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“In volo oltre”, l’amicizia supera ogni difficoltà Anche la malattia

Lunedì 8 ottobre, alle 18 in sala Galmozzi della Biblioteca Caversazzi la presentazione del volume "In volo oltre" di Mario Cornali e Fulvio Scalvenzi.

 "Narciso e Boccadoro", "Due di Due" sono solamente alcuni dei titoli che la letterarura riserva alle belle storie di amicizia. Ora si aggiunge "In volo oltre" il libro scritto a quattro mani da due amici bergamaschi con una solida formazione alle spalle – fatta di valori, sacrifici, scelte – e un futuro che si forgia nel presente. Gli autori sono Mario Cornali, 47 anni, chef di professione e titolare del ristorante "Collina" di Almenno San Bartolomeo e Fulzio Scalvenzi, 46 anni, nato ad Alzano Lombardo, cresciuto a Brembate Sopra e per vent’anni tecnico meccanico in giro per il mondo. Insieme condividono la passione del volo con il parapendio. Scalvenzi è stato campione lombardo e vanta anche un brevetto di pilota per gli ultraleggeri. 

Sarà forse per la passione del volo che hanno imparato ad osservare il mondo da prospettive diverse e con orizzonti più ampi. Cornali, già alla sua quarta pubblicazione (Le cime degli alberi nel 2008;  Orizzonti vicini racconti cucinati nel 2010; e Pensieri canditi del 2011), ritrova l’amico Scalvenzi al ritorno da un suo viaggio lo scorso inverno. Una richiesta: scriviamo insieme un libro. Ma il tempo è tiranno. Fulvio vuole affidargli i suoi ricordi, le sue avventure, le sue speranze. Riscrivere la propria vita attraverso nuovi occhi, gli occhi di un malato che ha sconfitto il cancro, quasi che la scrittura fosse la cura, la migliore delle terapie e la condivisione attraverso il racconto, il naturale approdo di tutte le esperienze.

Dopo una notte insonne, Mario decide di accettare, desideroso di partecipare, attraverso la sua passione per la scrittura, alla vita avventurosa del suo amico. Fulvio racconta, racconta e Mario scrive. Febbrilmente e con empatia, perché il tempo sta per scadere e Fulvio dovrà presto tornare in Messico, dove nel frattempo si è stabilito. Questo libro è la storia della nascita di un libro, quel libro. Ma all’orizzonte c’è una verità inquietante che irrompe tra le righe e che cambierà per sempre il loro rapporto, trasformando il significato stesso della parola vita. Una mattina succede qualcosa che cambierà drasticamente il rapporto tra i due. Di fronte alla richiesta dell’amico di poter visitare il reparto presso il quale Fulvio era stato operato, Mario si accorge però che la verità è un altra ed è ben più crudele: Fulvio, nel più rigido riserbo, è ritornato in Italia per riprendere le cure in seguito alla ricomparsa del tumore. Glioblastoma di terzo livello. La sua prognosi, sei mesi un anno al massimo. Nei primi giorni dopo aver appreso la verità, Mario, sta male, non mangia, non dorme, non riesce a darsi tregua. Ma poco a poco, il desiderio di vedere il libro finito prevale e la realtà quotidiana si alterna a pagine fitte di righe, in susseguirsi di dialoghi intimi che si spingono ai confini di ciò che l’uomo può comprendere, di ciò che può accettare, nella totale condivisione di una condizione, di un pezzo importante di strada e di cielo. Quel cielo sullo sfondo del quale, si stagliano come ombre viste dall’alto i percorsi di entrambi, suggellati dall’amicizia e dall’empatia, tra voli appassionati in parapendio e il ricordo di una donna amata da entrambi.

 

Il volume sarà presentato questa sera, lunedì 8 ottobre alle 18, alla sala Galmozzi di via Torquato Tasso 4. Oltre ai due autori interverranno il vicesindaco di Bergamo, Gianfranco Ceci, la psicologa Maria Elena Carcano, l’editore Massimiliano Geneletti e l’istruttrice di volo Noemi Ghezzi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.