BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Estendere il blocco delle auto inquinanti? Raimondi chiede a Facebook

Bloccare le auto inquinanti anche nell’aree densamente abitate? L’assessore regionale all’Ambiente lo chiede ai suoi contatti Facebook attraverso un sondaggio pubblicato sulla sua pagina. Il blocco attualmente è in vigore 6 mesi l’anno.

Bloccare le auto inquinanti anche nell’aree densamente abitate? L’assessore regionale all’Ambiente lo chiede ai suoi contatti Facebook attraverso un sondaggio pubblicato sulla sua pagina. Il blocco attualmente è in vigore 6 mesi l’anno (dal 15 ottobre al 15 aprile), 12 ore al giorno (dalle 7.30 alle 19.30 da lunedì al venerdì) per gli autoveicoli euro 0 benzina, diesel 0, euro 1 e euro 2. Il totale dei veicoli regionali interessati dall’estensione del blocco sarà di oltre 220 mila auto che verrebbero così tolte dalle strade. Per ora 75 persone sono favorevoli, 35 invece contrarie. I Comuni interessati sono Albino, Ambivere, Arzago d’Adda, Bagnatica, Barzana, Bariano, Barzana, Bolgare Bonate Sopra, Bonate Sotto, Bottanuco, Brembate di Sopra, Brignano Gera d’Adda, Calcinate, Calcio, Calusco d’Adda, Calvenzano, Capriate, San Gervasio, Caprino bergamasco, Caravaggio, Carvico, Casirate d’Adda, Castel Rozzone, Castelli Calepio, Cavernago, Cenate Sopra, Cenate Sotto, Chignolo d’Isola, Chiuduno Cisano bergamasco, Cividate al Piano, Cologno al Serio, Comun Nuovo, Cortenova, Costa di Mezzate, Covo, Fara Gera d`Adda, Fara Olivana con Sola, Fornovo San Giovanni, Ghisalba, Gorlago, Grumello del Monte, Isso, Levate, Lurano, Madone, Mapello, Martinengo, Medolago, Misano Gera d’Adda Morengo, Mornico al Serio, Mozzanica, Pagazzano, Paladina, Palazzago, Palosco, Pognano, Pontida, Pradalunga, Presezzo, Romano di Lombardia, Solza, Sorisole, Sotto il Monte Giovanni XXIII, Spirano, Suisio, Telgate, Terno d’Isola, Trescore balneario, Urgnano, Valbrembo, Verdello, Villa d’Adda, Zanica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Carlo

    Io manco ce l’ho l’auto di proprietà, ho solo quella dell’azienda. Che approvino delle leggi per facilitare il noleggio a lungo termine delle auto anche per i privati che per adesso è limitato agli imprenditori e a chi possiede la partita iva: http://www.carplanning.com/noleggio-a-lungo-termine.cfm, poi la gente inizierà ad usare l’auto solo quando gli serve davvero e non serviranno più questi assurdi blocchi.

  2. Scritto da Carlo Pezzotta

    Sembriamo tutti d’accordo che sia truffa continua, sopratutto verso chi, i soldi x cambiare l’auto non ce li ha. Bene, ma mi risulta che proprio in Lombardia gli attuali amministratori siano stati eletti da ormai 20 anni, dalla maggiorparte di quelli che ora si lamentano. Se fossero stati eletti da chi i soldi x cambiare l’auto li ha e tanti, i loro voti non sarebbero bastati a mantenere, chiamiamoli, “questi qui”

  3. Scritto da mah

    BASTEREBBE CHE LE CONCESSIONARIE D’AUTO NON RIVENDESSERO LE AUTO “INQUINANTI” CHE SI DANNO IN DEMOLIZIONE INVECE IL GIORNO DOPO HO VISTO IN GIRO LA MIA AUTO DATA AL CONCESSIONARIO PER LA DEMOLIZIONE E LA SI VEDE PER STRADA E I 90% LE COMPERANO GLI EXTRACOMUNITARI COME SE LA USANO LORO NON INQUINANO PIU’???
    MAH MISTERO DELLA SPECULAZIONE.

    SE SI PERCEPISCE L’INCENTIVO PER LA DEMOLIZIONE L’AUTOMOBILE VA DEMOLITA.

  4. Scritto da luigi

    Cosa serve una mano a vendere più auto?
    Mi sembra poi il periodo economico e congiunturale migliore vero?
    Raimondi va a parlare con uno che fa cassa integrazione e digli se vuol cambiare l’Euro 3. Certo che si basta che i soldi li dà Formigoni.
    Poi di grazia vedo in giro bus e autoveicoli commerciali Euro -1 non 3, chi li ferma quelli? Io ho un Euro 4 tra un po’ fermiamo anche quelle?
    Vedete di darvi una regolata e di non farei gioppini per favore.

  5. Scritto da calore

    Oh ragazzi piano ehhhhh se no chiamo l’Umberto -no cioè scusate il Bobo- (l’Umberto non c’è più); Raimondi è stato eletto dal popolo, Romanò (ass. ambiente della Prov di BG) anche lui dal popolo.
    Il Formigoni anche lui dal popolo
    Che cosa volete adesso se il popolo decide decide
    W la Giopinia

  6. Scritto da Osvaldo

    Adesso sappiamo con certezza che delle 110 persone che sono intervenute su facebook almeno 75 non hanno la più pallida idea di cosa voglia dire doversi alzare al mattino per andare a lavorare con una macchina che non ti puoi permettere di cambiare. Spero non abbiano tutti l’autoblù

  7. Scritto da Omiacapìt

    Riempiono la Bassa di centri logistici , con migliaia di camion e poi sono io che inquino ! E dovrei cambiare la macchina anche se non ho i soldi ? Ma questo in che mondo vive ? Mi fa da autista con la sua auto per andare al lavoro ? Non è che ne ha una di quelle blu da prestarmi ?

  8. Scritto da cua de paja

    Avete rotto con questi blocchi delle auto !!! Tutti questi paesi hanno fortemente urbanizzato. Quando si doteranno di una rete di trasporti pubblici e piste ciclabili decenti? Quando verrà istituito un piano dei voli con limitazioni di numero e tipo di aeromobili? Quando si prenderanno decisioni sulle efficenze energetiche per il riscaldanento delle abitazioni? Quando si dismetteranno le centrali termiche più inquinanti? Quando ci sarà il blocco sull’ incenerimento dei rifiuti nei “termovalorizzatori”? Sembra che la colpa dei PM10 sia solo singolo e la cosa subdola è l’orario di blocco, 2 viaggi al giorno per i fortunati che ancora hanno un lavoro.

  9. Scritto da tex

    già 6 anni fa cambiai presi una euro 4 per vedermi bloccato cmq due mesi dopo, da allora me ne frego, ho acq un’auto per il figlio euro 1 e non ho intenzione di lavorare per dar da mangiare all’industri automobilistica. PS ma io ho una falciatrice 2 tempi che quando la uso causa cortina fumogena e puzzo incredibile, dove posso fare il bollino blu ?

    1. Scritto da Giovanni 61

      Fai attenzione nel dare possibili idee, non vorrei che tra poco mi danno la multa perchè mi puzza il fiato…

  10. Scritto da NON CAMBIO LA MACCHINA !!

    Non ho intenzione di cambiare l’auto. MOCHILA FO! Sta propaganda che l’auto è la maggiore responsabile del PM10 deve finire. Questi primi 10 giorni di Ottobre con scuole aperte, tutto aperto e tutti in giro non ci sono PM10. Scommettiamo che adesso che accendiamo i riscaldamenti rispuntano le polveri sottili già a fine ottobre ?? le scommesse sono aperte !! Io andrò in giro in CIttà e maltrove con la mia Punto de 2002 perchè non mi fate cambiare auto ogni 5 anni capito !!! Andate piuttosto a verificare caldaie private ed insustriali, uffici a 23/24 gradi ecc ecc

    1. Scritto da mirko

      Stai attento all’assicurazione. Se c’è il blocco per la tua auto e hai un sinistro l’assicurazione paga i danni , ma poi fa rivalsa contro di te. Sono tutti d’accordo!

      1. Scritto da Antonietta

        L’informazione è giusta ma non integrale: l’assicurazione non paga se l’incidente avviene in fascia oraria in cui non si può usare l’autovettura! Mentre se l’incidente avviene quando l’auto può essere usata: l’assicuraizone paga! (P.S. l’auto si può utilizzare se si è in tre a bordo)

  11. Scritto da Giovanni 61

    sondaggio del cavolo, privo di criterio, il vero scopo è quello di farci cambiare automobili, non rompeteci più le p….le per favore
    fate proposte di sviluppo familiare e umanistico non commerciale !!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  12. Scritto da ettore fabietti

    Se un’auto è vecchia è perchè il proprietario l’ha presa per utilizzarla facendo pochi chilometri ogni anno.
    Quindi la smettano di fare gli ecologisti quando il controinteressato è Marchionne.
    Anche se l’auto è più inquinante inquina poco perchè è sempre parcheggiata.
    Mettere fuori gioco le auto vecchie è una scelta arrogante e non rispettosa di chi eticamente sceglie di usare l’auto per il minimo indispensabile

  13. Scritto da marco

    Quanto si inquina per produrre un’auto nuova?
    Per migliorare l’ambiente dobbiamo avere limiti da rispettare, invece di sigle sul libretto di circolazione. Dobbiamo fare i conti se un’auto vecchia che percorre 10.000 Km all’anno produrrà mai per differenza l’inquinamento necessario per la nuova.
    I dati sulle emissioni reali dei veicoli sono notevolmente superiori ai valori dichiarati dopo il test di prova del veicolo nuovo.
    Quindi dobbiamo misurare ed avere la possibilità di intervenire sui veicoli reali, non sui dati di immatricolazione.
    Poi potremo dire se sono inquinanti, ed agire di conseguenza.

  14. Scritto da Daniele

    Si può fare benissimo purché vengano fornite valide alternative: servizio pubblico migliore per collegare fra loro i comuni della provincia (in città non funziona tanto male) e più piste ciclopedonali per consentire a chi vuol recarsi al lavoro in bici -come il sottoscritto- di farlo in sicurezza.

    1. Scritto da Inzomma

      Andare in bici nell’hinterland milanese è un pò meno facile . In inverno soprattutto. Comunque se qualcuno mi copra l’auto nuova non ho problemi, diversamente accetto suggerimenti.

  15. Scritto da monica

    che controllino prima il grande traffico, camion grossi e piccoli, caldaie non a norma, o ditte che buttano fuori qualsiasi tipo di fumo! Io sono per l’eliminazione delle auto, ma in compenso ci vuole un aumento dei mezzi pubblici, un servizio piu’ efficiente per il prezzo che si fanno pagare!

  16. Scritto da L76BG

    ok, se si dà una regola vanno fatti i controlli.. ma, che regola è? nn prendiamoci ingiro, l’inquinamento delle auto “vecchie” è irrilevante paragonato a quello di caldaie (accese magari più del dovuto) con manutenzioni inesistenti e normalmente datate (e parliamo di ben più di 10 anni) oppure al cherosene lasciato cadere dagli aerei (e ne decollano/atterrano centinaia al giorno) o delle varie industrie (meno in bergamo ma nei paesi della fascia dei 30). Provvedimento (anche l’attuale) DEMAGOGO e utile solo a chi le auto le vende, senza rispetto per le famiglie. Tra l’altro a BG c’è il più alto numero di auto E5 (articolo dell’altro gg).

  17. Scritto da SEMPERCHEICHIPAGA

    cioè io dovrei rottamare un auto che non ha 100 mila km e meno di 10 anni per il bene di chi?e con che soldi????dai tiris insema!!
    NON VEDO QUESTA SOLERZIA NEL PRETENDERE RICAMBI FILTRI SU FONDERIE ETCETCETC BASTAAAAAAAAAAAAAA!!!NON CI SONO PIU SOLDIIIIIIIIII!!!

  18. Scritto da Andrea

    Bloccare le auto potrebbe essere una soluzione se avessimo dei servizi pubblici funzionanti come si deve… non ho mai capito perche’ se un’auto passa la revisione (obbligatoria ogni 2 anni) e a suo tempo era in regola col bollino blu non poteva circolare… o l’auto era in regola o non lo era… la questione del blocco del traffico è relativa…se blocco un’euro 0 o 1 o 2 ma lascio le euro 4 o 5 in coda per un’ora cosa cambia?? forse prima di proporre blocchi del traffico e auto fuorilegge sarebbe il caso di rivedere l’organizzazione dei trasporti pubblici e migliorare le vie di comunicazione.. a no ma è vero… ci sono ancora tante concessioni edilizie da dare senza strada prima…

  19. Scritto da Roberto

    si certo, possiamo bloccare tutte le macchine ,visto che oggi sono a norma e fra 7/8 anni verranno riconsiderate auto altamente inquinanti, solo per la scusa di farcela cambiare!
    …poi i soldi per una macchina nuova per andare al lavoro ce la facciamo comprare dall’assessore.
    continuate a mettere regole su regole e finiremo col restare chiusi in casa per sempre.

  20. Scritto da ugo

    Cè forse un intesa con i venditori di auto?visto che al momento sono in difficoltà con le vendite, non mi meraviglia piu niente in questa italia. poi ti dicono che è per la salute del cittadino,ma ai politici della salute del cittadino non gliene frega niente,lo stanno dimostrando proprio quelli del Pdl.

  21. Scritto da matteo

    Bisognafare i controlli! E’ inutile vietare sulla carta quando poi non si controlla. Un esempio su tutti. I furgoni dei venditori ambulanti del mercato di Bergamo alla Malpensata sono pratitachemte tutti fuori legge. Aveve mai provato ad averne uno davanti in macchina? Non serve l’esame dei gas di scarico per capire… poi in generale molte auto che sulla carta sono Euro 1, 2, 3 in realtà non rispettano più le normative causa scarsa manutenzione od eccessiva usura. Una euro 2 in ordine può inquinare meno di una euro 4 “cotta”.

  22. Scritto da Mauro

    E i veicoli commerciali che inquinano come locomotive a carbone? quelli mai?

  23. Scritto da gigi

    personalmente sono per il blocco totale o niente, inoltre non capisco queste trovate del rispondere ad un sondaggio su facebook. è limitativo e fuorviante, mio padre e mia madre non hanno voce in capitolo perchè non usano o non gli interessa usare facebook ? idem tutti gli altri ? internet lo uso ma facebook è una cosa che io aborro ! come diceva mughini

  24. Scritto da w colognola

    ma perche’ non si bloccano gli aerei forse vanno ad acqua ?

  25. Scritto da il polemico

    220 mila autovetture da fermare e togliere dalla strada,e agli interessati cosa si darebbe in alternativa?bus stracolmi e con costo biglietto aumentato?stiamo parlando pure di autovetture con meno di 10 anni,e molti centrisono piccoli comuni in mezzo ai campi,tanto vale bloccarle in tutto il territorio allora

  26. Scritto da gianni

    ma che il divieto ci sia veramente con controlli e telecamere
    se no tanto fumo ma niente sanzione come si vede anche in centro bergamo ci sono parecchie auto inquinanti
    molti se ne infischiano delle normative finchè non gli blocchi l auto