BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alfano: Berlusconi pronto a non ricandidarsi per unire il centrodestra

"Per unire il centrodestra Silvio Berlusconi è disponibile a non candidarsi. Occorre un gesto di visione e di generosità negli altri protagonisti del centrodestra italiano per non consegnare il Paese alla sinistra": così il segretario del Pdl Angelino Alfano.

"Per unire il centrodestra Silvio Berlusconi è disponibile a non candidarsi. Occorre un gesto di visione e di generosità negli altri protagonisti del centrodestra italiano per non consegnare il Paese alla sinistra". Così il segretario del Pdl Angelino Alfano arrivando al Tempio di Adriano per la presentazione del libro di Ferdinando Adornato ‘Sos Italia’.

"Spero caro Ferdinando che le nostre strade possano tornare a incrociarsi". ha dichiarato il segretario del Pdl  spiegando che proprio per questo Berlusconi si è detto disponibile "al gesto più generoso".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da La verità fa male

    La vicenda politica di Berlusconi si è chiusa a novembre 2011 con la caduta del suo governo, e lui stesso ne era consapevole. Dopo la sua caduta il centro destra non ha saputo far altro che tirare fuori nomi di personaggi bolliti e inconcludenti come Casini, Fini, Montezemolo. Insieme a Berlusconi è crollata l’Europa solo che euroburocrati e banchieri fingono di non sapere che Grecia, Portogallo e Cipro sono già fallite e fingono di non vedere ciò che avviene in Catalogna. Per quello che mi riguarda, salvo miracoli in questo momento impensabili, penso che nel 2013 voterò per la Lega Nord, unico partito che difende le piccole imprese del Nord dagli assalti di Monti e di Befera

    1. Scritto da De Profundis

      1) La vicenda di berlusconi non si sa se si chiude, potrebbe dire che è stato frainteso, al solito, certamente è chiusa dai sondaggi. Nel frattempo ha detto tutto ed il contrario di tutto, su Monti, europa ecc., dato che non gliene importa un fico secco, non farà nulla senza la garanzia di un suo maggiordomo in posizione chiave. 2) Le piccole imprese dovrebbero prendere la lega e farla correre a calci nel sedere. La lega è corresponsabile di TUTTO, si è occupata di cadreghe e di appaltini del giorno dopo, per cecità, rozzezza e ingordigia ha fatto crollare tutto e son lì a chiedersi “perché”, non ci arrivano. Pur di difendere una cadrega inventano fregnacce da pellle d’oca. Che spariscano.

      1. Scritto da dd

        PERFETTAMENTE D’ACCORDO CON TE. Chi sta ancora qui a difendere la Lega non è altro che Qualcuno che con la LEga ci mangia. Conosco molti elettori leghisti, io ne sono una prova anche se non la voto più da almeno 6 anni, che sono schifati da anni da quello che fà il loro partito.. Maroni, o non Maroni, io spero che ritornino a fare altro nella vita, perchè hanno miseramente fallito e alcuni hanno tradito la fiducia di chi li ha votati. Poi difendeteli pure con alcuni vostri commenti, ma fate ridere.

      2. Scritto da Morgana

        Pienamente d’accordo con De Profundis….. é incredibile che qualcuno possa dimenticarsi così rapidamente delle malefatte della Lega nel periodo in cui andava a braccetto con questo mascalzone. E invece….. 4 slogan e un paio di serate ad agitare le ramazze e c’é chi é pronto a votarli… mi viene da concludere amaramente che ci meritiamo questo disastro……

  2. Scritto da ungiornofra50anni

    Mi immagino un giorno, fra 50 anni, quando i miei nipoti sui libri di storia leggeranno di questi ultimi 30-40 anni sciagurati per il nostro paese, chissa’ cosa penseranno di noi leggendo di come è stata portata alla deriva la nostra nazione dai nani, ballerine e personaggi indegni persino dell’attivitaà circense (molto piu’ rispettabile). E chissa’ cosa diranno delle nostre generazioni… del perche’ abbiamo eletto e come abbiamo fatto a sopportare senza ribellarci la tracotanza e le ruberie infinite di questa classe politica… se solo ci penso alla considerazione che avranno di noi provo profonda vergogna. Mi auguro solo che leggeranno anche di una svolta epocale dei cittadini nel 2013.

  3. Scritto da Orobico

    Se passa il lodo salva Ruby non avrà bisogno di ricandidarsi

  4. Scritto da W Silvio

    Se non c’è Berlusconi, io non vado piú a votare

    1. Scritto da bergamasc

      Se non si candida Monti io non vado a votare.

      1. Scritto da ITALIA

        Grazie ragazzi ! ne gioveremo tutti del vostro non voto !

        1. Scritto da bergamasc

          io sono SEMPRE andato a votare, anche per i referendom…ma ora la (mia) pazienza verso la classe politica (se così si può chiamare) ha raggiunto il limite…prima seguivo sempre i dibattiti in televisione…adesso appena vedo al tg i vari berlusca, bersani, di pietro…alfano…maroni….vendola…eccc..eccc…. cambio canale….

          1. Scritto da Aognunoilsuo

            Guarda che non è colpa nostra se prima hai votato berlusconi e bossi , i protagonisti di questo disastro.

          2. Scritto da bergamasc

            non ho mai votato né berlusconi né bossi….

          3. Scritto da Ada Baloss

            Prima che il gallo canti tu mi rinnegherai …….

          4. Scritto da ITALIA

            Bravo ! hai centrato il concetto … e’ per questo che li ringraziavo.

  5. Scritto da Luca Lazzaretti

    Certo che ci vuole una bella faccia tosta…dopo aver distrutto quel che restava di una certa cultura rispettabile di destra,ora vuol fare il salvatore della destra non ricandidandosi…la verità è che della destra rispettabile(che non è Storace o Minetti)non resta più nulla..forse Monti..ma se fosse il 2001 o il 2008 sarebbe comunista pure quello…il centrodestra italiano non esiste più e questo è un fatto incontestabile.La lega di Maroni? ma lascia perdere và che è meglio…l’avete sentita la battutona? FalliMonti! Ci hanno pensato per un anno per tirarla fuori!! Poveri elettori leghisti in che mani sono….

    1. Scritto da Giuseppe Quarti

      La cultura ” rispettabile ” di destra cui fa riferimento Lei è liberale ( e massonica ) , elitaria . Ha prodotto il risorgimento , poi più nulla. E anche sul risorgimento ci sarebbe molto da dire, anche se questa non è la sede .
      Insomma Le piace una destra destinata a perdere ed a essere ininfluente .

  6. Scritto da mario59

    L’unico vero motivo che può far desistere Belusconi dal ricandidarsi, sono i sondaggi, che lo danno in caduta libera…meglio evitare una pessima figuraccia…altro che gesto generoso.