BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Anziano investito e ucciso da un’auto in folle L’incredibile dinamica fotogallery

L'incidente stradale nella mattina di sabato 6 ottobre in via Frigerio, erano da poco le 10 e un quarto quando un'auto ha investito l'uomo. Inutili i soccorsi, Alberto Pressiani è spirato dopo pochi minuti, era appena uscito da un negozio di alimentari.

Più informazioni su

E’ uscito dal negozio di alimentari con la spesa e una volta in strada è stato investito da una BMW familiare. Una dinamica assurda per l’incidente stradale che ha ucciso Alberto Pressiani, 83 anni di Villa d’Adda.

L’auto che lo ha travolto e ucciso era parcheggiata davanti al tabaccaio vicino alla chiesa, probabilmente il freno a mano ha ceduto e la BMW è scesa in retro e ha preso velocità. Una folle e lunga corsa, circa 400 metri, tanto che l’auto ha attraversato il provinciale e ha imboccato via Frigerio dove in quel momento stava uscendo da un negozio di alimentari Pressiani. Il pensionato 83enne non si è accorto di nulla, è stato travolto dall’auto che silenziosa ha continuato la sua corsa. L’83enne è morto dopo pochi minuti dall’investimento, inutili i soccorsi della Croce Bianca di Calusco e di Merate.

"Aveva appena fatto la spesa ed è uscito, abbiamo sentito il colpo e siamo usciti in strada – racconta Andreino Paggi, il titolare del negozio di alimentari di via Frigerio dove l’83enne aveva appena fatto la spesa – Non riuscivamo a credere ai nostri occhi, una dinamica dell’incidente incredibile".

La BMW appartiene ad un uomo che aveva parcheggiato davanti al tabaccaio per una piccola commissione, sull’auto c’era anche il figlio di sei anni che fortunatamente è uscito illeso dallo scontro. Sul posto la polizia stradale e gli agenti della polizia locale di Villa d’Adda. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.