BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Isabelle Il Capriolo”: il progetto teatrale in biblioteca a Ranica

Il Comune dell'hinterland ha deciso di puntare sulla promozione delle attività teatrali sul proprio territorio attraverso l'accordo con l'associazione “Isabelle Il Capriolo”

L’ex biblioteca di via Simone Elia a Ranica diventerà la nuova sede dello “Spazio Isabelle”, il progetto messo a punto dal Comune dell’hinterland con l’associazione di promozione sociale “Isabelle Il Capriolo”, per diffondere e promuovere sul territorio attività culturali e teatrali. Nata a Burro (frazione di Nese) dall’incontro di Sophìe Hames e Luciano Togni, la compagnia teatrale andrà a occupare parte degli spazi dell’ex biblioteca, accanto ad altre associazioni di volontariato e culturali, tra cui la celebre compagnia folkloristica degli “Zanni”.

L’associazione “Isabelle il Capriolo” è dunque composta da un gruppo eterogeneo di artisti, uniti dalla comune passione e professione nel campo del teatro e della musica, che hanno deciso di dare vita a una vera e propria compagnia teatrale. Recitazione, danza indiana, fisarmonica, tromba, tamburi, studio sulla voce, trampoli, tessuto e burattini: attraverso l’unione di diversi artisti ed esperienze verranno dunque promossi sul territorio, oltre agli spettacoli, anche corsi e laboratori per bambini di tipo culturale e musicale.

E per festeggiare l’insediamento della compagnia teatrale a Ranica, il 5 ottobre, alle 21, in piazza Italia andrà in scena lo spettacolo teatrale dal titolo "Scarpe Rotte", ballata in allegro moderato con tre attori e otto musicisti intorno alla nonchalance dei tempi moderni. Per l’occasione, e per consentire lo svolgimento della manifestazione, il Comune ha predisposto con una delibera ad hoc la chiusura al traffico, dalle 17 alle 23, di tutta via Gavazzeni e il tratto di Piazza Italia compreso fra la stessa via Gavazzeni e via De Capitanio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.