BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fiore a Bergamo Rifondazione Comunista: “Intervenga il Prefetto”

Alberto Scanzi, portavoce della Federazione della Sinistra Bergamo chiede al Prefetto di Bergamo di intervenire per garantire l'ordine durante l'incontro di Forza Nuova in calendario per sabato 6 ottobre a Colognola.

Più informazioni su

Pubblichiamo la dichiarazione di Alberto Scanzi, portavoce della Federazione della Sinistra – Bergamo (Rifondazione Comunista – Comunisti Italiani – Socialismo 2000).

 

"Apprendo che il Sindaco di Bergamo ha concesso a Forza Nuova la sala pubblica dell’Auditorium di San Sisto a Colognola per un convegno. Forza Nuova è un gruppo politico esplicitamente xenofobo e razzista, che si richiama esplicitamente al fascismo e al nazismo.

Ricordo che a Bergamo già nel febbraio 2009 Forza Nuova si è fatta conoscere dai bergamaschi inaugurando una propria sede in Via Bonomelli con un corteo paramilitare di nazifascisti muniti di spranghe e bastoni e che il suo fondatore, Roberto Fiore, atteso a Bergamo proprio per il convegno del 6 ottobre, è implicato nella strage di Bologna.

Da tempo denunciamo il rifiorire di rigurgiti fascisti che, come in Grecia, approfittano della crisi per ricercare nuovo consenso. Il Sindaco di Bergamo dovrebbe sapere che la Costituzione della Repubblica italiana parla chiaro, là dove – alla XII Disposizione transitoria e definitiva – fa esplicito divieto di apologia di fascismo e che con essa esistono la Legge Scelba n. 645 del 1952 e la Legge Mancino n. 205 del 1993 che puniscono severamente il richiamo a qualsiasi forma di apologia di fascismo e nazismo. Il Sindaco revochi pertanto l’uso della sala a una forza che non si riconosce nella Carta costituzionale e che scrive sui suoi giornali che “il cancro dell’Italia è la democrazia” .

Mi rivolgo anche a Prefetto e Questura affinché intervengano – non per motivi di ordine pubblico – ma per garantire il rispetto dei principi costituzionali, svolgendo il ruolo che loro spetta in un paese democratico a difesa della democrazia. Sono sicuro che, ad ogni modo, i cittadini bergamaschi, memori di quello che è stata la dittatura fascista con i suoi lutti – la violenza, le leggi razziali le persecuzioni degli ebrei e degli antifascisti – sapranno isolare questi “nostalgici” e giudicare la decisione del Sindaco".

Alberto Scanzi, portavoce della Federazione della Sinistra

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da OTTAVIANO

    BRAVISSIMO ALBERTO SCANZI !!!

  2. Scritto da sandro

    Ma se la posizione è della federazione della Sinistra perché nel titolo si parla di Rifondazione Comunista?

  3. Scritto da Federazione de che?

    Federazione del nulla, la sinistra non esiste……

  4. Scritto da Fabri

    Che tristezza, non e’ che essere antifascisti significhi solo essere comunisti. Tutti i democratici dovrebbero esserlo. Cosa avete davanti agli occhi? Questi fascisti (per ammissione loro), si sono gia’ affacciati alla storia, sono cresciuti e andati al potere, proprio in un periodo di crisi nera che colpiva tutti, come quella attuale. Volete un’altra guerra? Fate pure crescere questi nazionalisti/fascisti in tutti i paesi e l’avrete, poi faremo altre giornate della memoria? La storia non vi insegna niente? Sveglia e ricacciamoli nelle fogne, loro e i loro doppiopetti che nascondono mazze chiodate.

    1. Scritto da Simone

      Volete il pareggio di bilancio senza avere la pressione fiscale più alta del mondo? Se si, forse i “cattivissimi fascisti” non avevano proprio sbagliato tutto

  5. Scritto da Roberto

    ma democrazia non è poter esprimere le proprie idee anche se diverse dalle proprie?
    non capisco tutto questo accanimento…
    se non volete vederli fate altro, proprio voi che siete paladina della democrazia (democrazia utilizzata in vari modi a seconda della questione)

    1. Scritto da mario59

      La questione e’ che la nostra costituzione vieta ogni tentativo di rinascita di partiti o movimenti che facciano riferimento al fascismo… Anche perché se dovessero tornare al potere… la prima cosa che farebbero, sarebbe quella di vietare qualsiasi altra politica che non sia la loro… Lo hanno già fatto in passato… Basta e avanza.

    2. Scritto da Daniele

      La questione è molto semplice: in nome della libertà d’opinione e di parola si vorrebbe lasciar spazio a uomini che predicano razzismo ed omofobia, e che praticano la violenza più odiosa, quella commessa in gruppo contro individui inermi. Per quel che mi riguarda a forza nuova non darei voce e spazio nemmeno se indicessero un convegno a tema florovivaistico.

      1. Scritto da Sergio

        Elencami le aggressioni riconducibili a forza nuova Bergamo degli ultimi 5 anni e le relative condanne.
        Fatti, non parole.
        Altrimenti è solo un’altra forma di violenza odiosa: la calunnia.

        1. Scritto da Daniele

          Nel 2004 e 2005 vi furono una serie inquietante di episodi di violenza politica, il cs pacì paciana venne incendiato ben due volte, due militanti di sinistra vennero aggrediti in gruppo ed accoltellati all’addome in due occasioni distinte, a capriate e brembate, etc. etc.. denunciandone i crimini sto forse calunniando l’estrema destra di cui forza nuova è portabandiera? Non prendiamoci in giro via… La tua domanda è posta in modo fuorviante. E’ ovvio che forza nuova non emette in carta bollata ordini di pestaggio e accoltellamento. Lasciar spazio a questo movimento tuttavia significa acconsentire tacitamente alla creazione di nuove leve del fascismo militante, squadrismo di vecchia data.

          1. Scritto da Simone

            Complimenti… hai elencato una serie di episodi in cui la vittima era uno di “sinistra” mi puoi elencare le conseguenti condanne a carico di un “pericoloso fascista”? Oppure mi potresti elencare anche gli episodi in cui inermi Italiani sono state vittime del buonismo in materia di immigrazione (clandestina o meno).

  6. Scritto da Max

    Comunisti ipocriti e vera rovina della società! Nullafacenti che vivono sulle spalle dei cittadini…..
    preferite che facciano il convegno al Pacì Paciana???? Magari si divertirebbero a spazzare quegli invertebrati che lo frequentano….
    Mi fate pena…

    1. Scritto da Simon

      Qualcuno che capisce qualcosa…. Comunisti che tanto commentate forse non avete mai provato il vero comunismo…. Andate a vivere un po’ in un regime comunista poi ne riparliamo…..il Paci pacciana e da abbattere crollerà prima o poi visto come e conciato!

    2. Scritto da mario59

      A te faranno pena i comunisti, pero’ la costituzione e’ una legge dello stato che vieta in modo chiaro qualsiasi gesto frase o azione che faccia riferimento al fascismo… Pertanto si tratta solo di applicare la legge… il comunismo che ti piaccia o no, e’ un ideologia che la costituzione Italiana non condanna.. L’et capida ades.

  7. Scritto da W V.E.R.D.I.

    Ah Conte!E svejate!Sono passati 60 anni!La dittatura,lutti,la guerra in Abissinia,l’alleanza con Hitler,le leggi razziali..Non mi sembra che qualcuno le stia nominando se non voi!Nemmeno forza nuova stessa le sta tirando in ballo.Si parla di autonomia monetaria,proposite di rilancio economico e del lavoro,sono fasciste pure quelle?

    1. Scritto da mario59

      Werdi hai mai sentito dire che il lupo perde il pelo ma non il vizio ? Ecco per me e’ un motivo più che sufficiente per non lasciare rialzare la testa al lupo nero.

  8. Scritto da WKA

    Che ribelli duri e puri questi comunisti, fra appelli al prefetto, piagnistei alla digos per una targa e presidi col PD a Trescore, grandi! Avanti così!

    1. Scritto da mario59

      Si avanti così..e pretendere che la legalità venga rispettata…il fascismo in Italia è fuori legge…e la legge condanna chiunque cerchi di riabilitarlo… il resto sono tutte chiacchiere inutili.

  9. Scritto da Il Conte

    “Sono sicuro che, ad ogni modo, i cittadini bergamaschi, memori di quello che è stata la dittatura fascista con i suoi lutti – la violenza, le leggi razziali le persecuzioni degli ebrei e degli antifascisti – sapranno isolare questi “nostalgici” e giudicare la decisione del Sindaco”. Parole sante. Adesso mi aspetto una condanna altrettanto decisa delle varie dittature comuniste da Stalin a Pol Pot fino al più grande genocida della storia cioè Mao Tse Tung, il cui faccione campeggiò in città qualche anno addietro.
    I Miei ossequi
    Il Conte

    1. Scritto da W V.E.R.D.I.

      Ovviamente la mia risposta precedente è ironica.Tanto discutere con chi blatera a caso non serve..