BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Denis, questa volta l’Inter fa sul serio? Sul piatto c’è Silvestre

Il mercato - e tutte le voci che lo circondano - non si spegne mai, nemmeno ad inizio ottobre. L'ultima notizia parla di un Branca sempre più vicino al Tanque. E per convincere Percassi e Marino, i nerazzurri milanesi potrebbero anche offrire l'ex Palermo.

Più informazioni su

Che German Denis sia sul taccuino di Branca da mesi ormai è noto e arcinoto. Ma ora sembra che l’Inter, alla ricerca di un vice-Milito per il mercato di gennaio, voglia fare le cose sul serio, provando per davvero quell’assalto al bomber nerazzurro che in estate era stato sì effettuato, ma in modo troppo timido e indeciso, portando Percassi e Marino verso la riconferma del Tanque.

Il prezzo del cartellino di Denis, visti gli ottimi risultati della scorsa stagione e, soprattutto, i 16 gol realizzati dal bomber di Lomas de Zamora, sarebbe abbastanza alto (si parla di almeno 10 milioni di euro) e l’Inter, che sarebbe intenzionata a non spendere cifre eccessive, potrebbe anche offrire quel Matìas Silvestre che in questo inizio di campionato, con l’avvento della difesa a tre di Stramaccioni, sta trovando sempre meno spazio nella formazione titolare.

La notizia è stata rilanciata giovedì mattina da La Gazzetta dello Sport e, almeno per ora, si tratta solo ed esclusivamente di una voce. I pezzi che dovrebbero essere uniti per comporre il puzzle che porterebbe allo scambio (e all’eventuale conguaglio per i nerazzurri bergamaschi, ovviamente) sono tanti. Uno, ad esempio, è il futuro dell’attacco dell’Atalanta che, privo del Tanque, si troverebbe senza il suo punto di riferimento. De Luca, Parra e Marilungo non garantirebbero la stessa sicurezza di Denis e, qualora davvero l’ex Udinese dovesse partire, Marino sarebbe costretto a tornare sul mercato. E poi c’è Silvestre, arrivato pochissimi mesi fa sotto l’ombra della Madonnina e desideroso di sfruttare fino in fondo la grande chance offertagli dall’Inter e dalla piazza milanese: il potente difensore argentino accetterebbe di spostarsi a Bergamo?

Insomma, anche se gennaio è ancora lontano, le voci di mercato sono già attivissime. Ma i tifosi nerazzurri, ora, al Tanque chiedono solo una cosa: i gol per affondare la Roma.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Doge

    L impressione e’ che Peluso e Schelotto abbiano la “gambina” e non si impegnino più di tanto in attesa del mercato !!!!

  2. Scritto da Flavius

    E perché all’Atalanta dovrebbe interessare un bidone del genere???

  3. Scritto da nino cortesi

    Non avete l’impressione che i 4 argentini che lo scorso anno sono stati la benzina dell’Atalanta quest’anno siano spentucci?

  4. Scritto da Dino

    ….ma allora vogliamo proprio andare in serie B….

  5. Scritto da Francesco

    notizia fondata. l’Atalanta per correre ai ripari e sostituire il bomber argentino avrebbe richiamato a Zingonia Nicola Caccia, Riccardo Zampagna e Fausto Rossini.

    1. Scritto da berghem68

      Forse ha dato la sua disponibilità anche Cantarutti … giù le mani dal Tanque!!

      Silvestre … forse potrebbe andare bene Gatto Silvestro!!!

      Ma x piacere …

  6. Scritto da digeo

    Silvestre non mi pare una contropartita possibile per valore ed ingaggio; e poi l’atalanta, se recupera lo stendardo dello scorso campionato, non ha bisogno di nulla al centro della difesa. Tra l’altro a campionato in corso mi pare impossibile rimpiazzare Denis, a meno che l’Inter compri una punta forte e ce la giri in prestito per 6 mesi.

  7. Scritto da John Locke

    Certo, come no, e noi giochiamo con Parra……