BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Scuole devastate a Seriate Un genitore: Cosa abbiamo sbagliato con i ragazzi? fotogallery

Pubblichiamo la lettera di un genitore di un alunno che frequenta le scuole di Seriate devastate dai vandali nella notte tra domenica e lunedì. E’ uno sfogo, ma anche uno spunto di riflessione per tutti i genitori.

Pubblichiamo la lettera di un genitore di un alunno che frequenta le scuole di Seriate devastate dai vandali nella notte tra domenica e lunedì. E’ uno sfogo, ma anche uno spunto di riflessione per tutti i genitori.

 

Quando si entra in una scuola e se ne devastano le infrastrutture, si creano danni ingenti al patrimonio comune (la scuola è di tutti, pagata da tutti…), con un atto premeditato ed organizzato per agire in più plessi contemporaneamente, è difficile trovare un perché, un movente, una attenuante al gesto insensato e violento. La sola linea che possiamo seguire è quella della perdita della ragione, una perdita collettiva di più persone che, in preda ad un delirio di onnipotenza e nella convinzione di impunità scagliano la loro rabbia nella maniera sbagliata e nella direzione sbagliata. Prendersela con la scuola è come prendersela con i bambini ed i ragazzi che tutti i giorni vi si recano, per imparare, per giocare e per condividere la bellezza e la consapevolezza della necessita di crescere. Non solo anagraficamente. Capacità di crescere che queste persone, sforziamoci di non affibbiare attributi diversi, hanno perso nel tempo e, stando così le cose, difficilmente potranno recuperare. Pensando da genitori verrebbe da pensare: “ma cosa abbiamo sbagliato con ‘sti ragazzi?”.

Un genitore della Carozzi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da bruna

    il problema di questi piccoli “delinquenti” è che nella loro vita non hanno interessi il loro interesse è solo bere, fumare e magari farsi qualche spinello. Bisognerebbe cercare di indirizzare i giovani verso lo sport.

  2. Scritto da mina g.

    I ragazzi non diventano capaci di fare certe cose… così per caso. Dietro ci sono genitori assenti ciechi e sordi, sono mille i segnali di disagio che ci mandano, ma noi non ce ne accorgiamo. E quando li scusiamo, se li scusiamo, assolviamo noi stessi. I ragazzi urlano il loro disagio, prima di passare a questi fatti così estremi. La colpa è solo nostra, di noi genitori, non della scuola, non della società, non della tv, e spero che almeno sul piano pecuniario, pagheremo. Sul piano personale saremo segnati per tutta la vita.

    1. Scritto da auguri

      Cara Mina G. auguro ogni bene a te ai tuoi figli, ma non sono assolutamente d’accordo sul fatto che oggi nel 2012 avere dei genitori presenti, con vista ed udito sia sufficiente per fare crescere dei cittadini modello.
      Quello che tu hai detto è la base di partenza a cui devono seguire altri fattori positivi. Amici, educatori, Hobby sono elementi che possono aiutare a completare il lavoro che certamente inizia dai genitori. Conosco ragazzi con storie devastanti alle spalle che già dall’adolescenza erano su un’altro pianeta (molto più maturi) rispetto a ragazzi con situazioni decisamente positive… Purtroppo o per fortuna, l’educazione non è la matematica dove 2+2 fa sempre 4…

  3. Scritto da doge

    Mi permetto di rispondere ad ” Eli” : Un modo per farsi capire/ sentire potrebbe essere quello di studiare, elaborare un pensiero di senso compiuto, e cercare di affermarlo con i mezzi legali che esistono….(per esempio lettere ai giornali, internet, associazioni ecc… ) .
    Devastare scuole non mi sembra che serva a comunicare molto…….
    Infine , un buon lavoro per i colpevoli servirebbe a ripagare i danni e come lezione ( fabbrica, miniera, spaccalegna, campagna….) .
    Visto che sto srivendo e sono un ” nostalgico” , anche un po di Naja non guasterebbe…………….per i nostri giovani

  4. Scritto da omar

    il furbo danneggia gli altri traendone vantaggio, l’ idiota danneggia e stop, e’ meglio precisare prima che questi eroi si gonfino il petto per le loro imprese

  5. Scritto da masochista

    Dai commenti intuisco che pochi hanno dei figli…. altrimenti saprebbero bene se non benissimo che il passaggio
    Genitori bravi e presenti = figli educati non è per niente matematico ! Magari fosse solo questo. CI sono una serie di variabili e di condizioni scatenanti che nemmeno di sogniamo. Ci sono figli dalla doppia personalità che in presenza dei genitori o di conoscenti hanno un atteggiamento e poi in gruppo o fuori dalla cerchia degli adulti, ne hanno uno totalmente diverso. Non è necessario sentirsi falliti, ma è obbligatorio porsi tutti delle domande e pensare se tutti ciascuno di noi nei propri ruoli (genitore, conoscente, cittadino) fa sempre del proprio meglio per dare l’esempio

  6. Scritto da mattew

    vedrai che sarà stato il classico figlio viziato che la madre pur davanti all’evidenza nega l’accaduto e quando diventa indifendibile riduce il tutto ad una ragazzata di dodicenni!

  7. Scritto da mario59

    La nostra società è sempre più priva di valori, non solo i ragazzi, anche gli adulti..ormai da anni c’è in atto una forma di imbarbarimento..stiamo diventando una società di “furbi” che alla fine si fregano l’un l’altro.
    Capita sempre più spesso che i genitori difendano i loro figli, quando invece andrebbero corretti, quando ero un bambino, qualche marachella l’ho fatta pure io, però mio padre non me la mai fatta passare liscia..se a scuola prendevo uno scapellotto..(allora li davano ancora) l’ultima cosa che facevo, era quella di andare a casa a raccontarlo, perchè probabilmente ne avrei presi degli altri. Oggi per fortuna non si usano più le botte..anche se a volte, andrebbero ripristinate

    1. Scritto da Damiano

      Sono d’accordo!

    2. Scritto da vic

      Mario, non sono quasi mai d’accordo con Lei, questa volta invece concordo al 101%. Ragazzi deresponsabilizzati e per i quali si trova sempre una giustificazione, anzichè metterli davanti alle proprie colpe.

  8. Scritto da Pietro

    ah ok… andiamo sul difficile per spiegare un concetto molto semplice e confondere le acque… e poi perchè dovrei essermi scaldato? ho solo fatto delle innocue domande a lei, che a mio avviso vede una necessità di giustificazioni ed un atteggiamento protettivo in una lettera che a mio avviso vuole essere semplicemente uno spunto di riflessione distaccato ed importante per tutti i genitori…… :D e si fidi, sono la persona più lontana da un figlio dei fiori… ho usato quella citazione per distendere l’aria, visto che reputavo il suo attacco completamente fuori luogo… in sostanza è semplicemente una questione di punti di vista… niente altro…

    1. Scritto da 081

      Appunto punti di vista, Le chiedo scusa per prima allora.Saluti

  9. Scritto da rocco

    E’ successa una cosa brutta che succedeva ogni anno quando ero ragazzo alla scuola media che frequentavo praticamente ogni anno qualcuno entrava da una finestra sempre rotta e mai riparata dall’istituto (si si entrava senza scassinare niente cosi era aperto) e oramai saran passati 30 anni e mi ricordo mio padre che mi diceva la stessa cosa…quindi questo va a screditare tutti quelli che dicono che sono i genitori di oggi che è la società di oggi che causa questo ..mettetevi il cuore in pace E’ SEMPRE STATO COSI E SARA’ SEMPRE COSI…perchè i ragazzi sono ragazzi appunto e non sono ancora maturi da capire le cavolate che fanno non per niente ci vuole una certa l’età per maturare IMHO

    1. Scritto da poeret

      rocco..30anni fà quando eravamo ragazzini se vedevi persone più grandi abbassavi la testa e portavi rispetto, altrimenti beccavi lo scapellotto.. oranon mi dire che le cose sono ancora così, non rispettano neinte e nessuno..basta farsi vedere e fare i gradassi, se poi dai lo scapellotto passi pure dalla parte del torto. Che poi i giovani facciano cavolate è semprestato cosi ma ci sono cavolate e cavolate.

  10. Scritto da caligola

    ..mi chiedo se avremmo tutti la stessa reazione se poi si scoprisse che magari i responsabili di tale gesto non sono italiani o addirittura siano delle ragazze? educare i figli al giorno d’oggi è davvero molto difficile e purtroppo la società ( intesa come istituzioni, mass media, etc) non aiuta più come una volta a far capire ai nostri figli quali siano i valori fondamentali di un essere umano..

  11. Scritto da gigi

    basta parole ( compreso me…), rintracciare i colpevoli e pagare, pagare, non solo le spese vive per il ripristino ma maggiorate per disagi vari. mi auguro che i genitori di questi eroi siano benestanti e che i loro figli facciano parte della schiera dei ricchi e annoiati…pagare pagare pagare, la tassa imu per i colpevoli sara’ un piacevole ricordo…

  12. Scritto da poeret

    cosa abbiamo sbagliato? presto detto..tra poco (pare) usciranno i nomi dei responsabili quindi si vedrà la “punizione” ..ecco l’errore (mi porto avanti è..eheh) vedra che loro la passeranno relativamente liscia. Una volta invece eri punito doppio dalla società (o cuola) e poi a casa.. ora una per garantismo farà poco e l’altra per troppo amore (ma in realtà nasconde incapacità) ancora meno..

  13. Scritto da eli

    Genitori permissivi su tutto. Sempre a difendere i figli e far apparire tutti gli altri dei poveri idioti. Tanti, troppi di questo stampo intorno a noi.
    I ragazzi insoddisfatti gridano la loro insofferenza come possono.
    Un modo per farsi sentire. Capire.

  14. Scritto da Mamma di adolescenti

    Io penso che se fossi il genitore di uno di quei tre (a quanto pare) ragazzi/e mi sentirei una fallita.

  15. Scritto da H7-24

    L’eccesso di garantismo che permea la nostra società produce questo tipo di situazioni ..
    L’avere avuto, poi, per un ventennio un capo di governo, votato dagli italiani, che ha strizzato l’occhiolino ai furbi e che la sera si “ritirava” con delle minorenni ha prodotto i suoi effetti di una certa portata ..
    Bisogna reintrodurre il cilicio per legge !!

  16. Scritto da Alberto

    Cerco di fare un piccolo elenco di cose che mi vengono in mente:
    – I figli sono viziati
    – I figli hanno ideali sbagliati (perché anche i genitori li hanno)
    – I figli non hanno “paura” di nessuno, tanto la mamma e il papà li proteggono da tutto e da tutti
    – I figli sono ignoranti (colpa non solo dei genitori ma anche della scuola, della tv, di internet)
    Non è difficile dire cosa si sbaglia con i propri figli, bisogna solo avere il coraggio di farlo.

  17. Scritto da bergamasc

    le piante lasciate crescere da sole e senza controllo crescono male e tutte storte….poi il branco fa il resto…

  18. Scritto da 081

    Gentile genitore della Carozzi, ho più volte letto il Suo sfogo e riesco a cogliere (e credo sia un mio limite) solo una sorta di giustificazione del gesto (oltre che insano dal punto di vista della ragione, delinquenziale) compiuto da questi giovinastri. Non una riga di scuse. Essere genitore è difficilissimo, ma Le saremo grati in molti se non gliela facesse passare liscia a Suo figlio.

    1. Scritto da Daniele

      Mi pare di aver capito che non è suo figlio responsabile del gesto.

    2. Scritto da Pietro

      forse è solo un genitore arrabbiato? e che ne sa Lei che il figlio di chi ha scritto è coinvolto nel fattaccio? se nel mondo esistono le conclusioni affrettate e le sparate a zero senza motivo è grazie a persone come lei… peace & love

      1. Scritto da 081

        …ah figlio dei fiori :-) per “relationem” (con questa espressione si intende la comunicazione dell’elemento formale da un atto ad un altro, al quale possa dirsi in una qualche misura collegato) ho inteso fosse il genitore di uno di quei vandali.Non capisco perchè si scalda così tanto, anche il mio è un commento da cittadino “arrabbiato”.Pietro prenda meglio la mira la prossima volta!!!

        1. Scritto da masochista

          Capita di capire male 081.
          Però visto il tono della risposta che ha dato ( che ci poteva stare. pensando di essere di fronte al genitore di un vandalo) , potrebbe almeno chiedere scusa al genitore “qualsiasi”…

          1. Scritto da 081

            Capita anche di scrivere male uno sfogo, come nel caso del genitore “qualsiasi”.Quando quest’ultimo interverrà chiarendo la sua posizione di genitore, appunto, qualsiasi, io gli presenterò le mie scuse…altrimenti no caro masochista.A maggior ragione se l’intervento lo chiede Lei in veste di improbabile causidico. Cordialità!