BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nuova Ztl ad Albino Passaggi limitati nelle vie del centro

L’amministrazione comunale di Albino ha apportato alcune modifiche alla Zona a Traffico Limitato, entrate in vigore a partire da lunedì 1 ottobre: un cambiamento che sostanzialmente consiste nello spostamento dal mattino al pomeriggio dell’orario di chiusura della zona.

Più informazioni su

L’amministrazione comunale di Albino ha apportato alcune modifiche alla Zona a Traffico Limitato, entrate in vigore a partire da lunedì 1 ottobre: un cambiamento che sostanzialmente consiste nello spostamento dal mattino al pomeriggio dell’orario di chiusura della zona. Da lunedì a venerdì la Ztl sarà in vigore da mezzanotte alle 6 e dalle 14 alle 18; il sabato, la domenica e nei giorni festivi, sempre da mezzanotte alle 6 e dalle 12 alle 20.

Un provvedimento che interessa le vie principali del centro storico, regolamentando l’accesso alle vie Mazzini, Sant’Anna, Vittorio Veneto, via Gasparini e piazza della Libertà. È possibile che vengano coinvolte anche via Ricovero e piazza San Giuliano, ma questo è un punto ancora in fase di discussione.

Il provvedimento prevede l’installazione di un sistema riconoscimento targhe per il controllo degli accessi nelle Ztl, costituito da due telecamere poste all’inizio delle via Mazzini e Sant’Anna integrate da un pannello informativo riportante la dicitura “varco attivo/non attivo”. Le diciture sono state espressamente specificate nell’autorizzazione rilasciata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti: se il pannello riporta la dicitura “varco attivo” significa che il passaggio è consentito solamente ai veicoli autorizzati mentre in caso di “varco non attivo” l’accesso è consentito a tutti. Per maggiore chiarezza l’amministrazione comunale di Albino ha deciso di integrare il pannello con un cartello raffigurante un “no” di colore rosso quando non è consentito l’accesso e un “sì” verde quando invece non è prevista nessuna limitazione. Sul cartello sarà indicata anche l’ora, un ulteriore ausilio per gli automobilisti più indecisi.

Prima dell’effettiva messa in funzione ci sarà un periodo di prova di trenta giorni, come imposto dal Ministero, in cui la Polizia Locale rileverà il passaggio delle vetture e comunicherà eventuali passaggi irregolari ai cittadini: nessun verbale, nessuna sanzione, solo un semplice avviso.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da albinese incazzato

    per la redazione di bergamo news, scusate ma dove diavolo avete visto il cartello del varco attivo e non ad albino? non sono stati installati, x cui non corrisponde alla realtà!!!!!!!! toglietele la fotografia e se volete essere considerati giornali onesti cominciate a dire le cose x come sono.

    1. Scritto da tex

      ma l’articolo è corretto, cosa devono fare venire a fare la foto al VOSTRO cartello ? sprecare tempo, soldi e aumentare il traffico per una foto ??? sarai si inc***** ma anche fò de cò ! allarga il tuo orizzonte

  2. Scritto da gigi

    i comuni piangono sempre ma hanno soldi in annondanza per l’intallazione e la manutenzione ( forse ) di sistemi “intelligenti” ( forse per compensare ) e se al loro posto facessero lavorare la casta dei vigili ? sono sempre rintanati nei loro uffici a spese dei cittadini ?? tirateli fuori dalle tane !!!

    1. Scritto da albinese

      per quanto riguarda albino, caro gigi, ti posso assicurare che sono fuori dalle tane.

      1. Scritto da gigi

        ……….e dentro ai bar

        1. Scritto da albinese

          Evidentemente hai il dente avvelenato contro tutti i vigili del mondo, visti i tuoi commenti sull’articolo dei bus della Locatelli, e forse (sottolineo forse) avrai le tue ragioni.
          Io però, che abito, vivo e lavoro ad Albino i vigili li vedo svolgere i loro compiti….anche nei bar, per cercare il proprietario dell’auto lasciata con le quattro frecce accese in mezzo alla strada.

          1. Scritto da gigi

            forse ha ragione io vivo a bergamo e di 180 viglili non c’è l’ombra