BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lo speed check “nascosto” fa infuriare gli automobilisti

Ben nascosto e quasi impossibile da vedere per chi non conosce la strada, lo speed check di Valbembo (posizionato sulla via che collega il paese con Ponte San Pietro) ha sicuramente fatto moltissime vittime.

Sono l‘incubo degli automobilisti che amano calcare il piede sull’acceleratore, l’oro nascosto delle casse dei Comuni. Gli speed check, considerati illegali se non utilizzati dai vigili con dei normali posti di blocco, continuano a far discutere. E a finire sotto la lente d’ingrandimento, questa volta, è un rilevatore di Valbrembo che, forse per un curioso caso o forse con l’intenzione di portare nelle “rete” qualche multa in più, è stato posizionato proprio dietro ad una pianta.

Ben nascosto e quasi impossibile da vedere per chi non conosce la strada, lo speed check di Valbembo (posizionato sulla via che collega il paese con Ponte San Pietro) avrà sicuramente fatto moltissime vittime. Quante di preciso non ci è dato saperlo, di certo, però, la sua “invisibilità” non ha aiutato chi di passaggio non ha potuto constatare la sua presenza al lato della strada.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Matteo

    Per la maggiore sono vuoti , mettono i misuratori ogni tanto , ad ogni modo trovo giusto usarli come paliativo , meno nasconderli cosi , ad ogni modo se si rispettassero i limiti quelle macchinette non servirebbero a nulla….. quindi non lamentiamoci delle multe , ma pensiamo prima al motivo per cui abbiamo preso la multa.

  2. Scritto da Fra

    Quanti soldi buttati via…ma sapete quanto sono costati???

  3. Scritto da matalb

    Ma, allora se questi strumenti si possono utilizzare solo in presenza di vigili, perché i comuni continuano a spendere x installarli e soprattutto la prefettura che dovrebbe eventualmente rilasciare l’autorizzazione per l’installazione solo per strade extraurbane o urbane di grande scorrimento (per cui nessuno dei paesi che hanno installato gli apparecchi rientra in questa casistica) non prende una posizione chiara e diffida i comuni dal continuare questo malcostume?

  4. Scritto da Kurt Erdam

    In Italia siamo sempre misteriosi se si rispettano i limiti di velocità e la segnaletica in genere è difficile sapere se lo si fa per non prendere la multa (spendere soldi inutilmente) o perché andando troppo forte e non rispettando le regole si rischia la vita propria e di qualcun altro.Specularmente non si sa se l’autorità mette in pratica i controlli del rispetto delle regole di circolazione per salvaguardare la salute dei cittadini o per fare soldi alle loro spalle(alla fine è come pagare tasse in più).Io mi ricordo gruppetti di vigili nottetempo a multare auto parcheggiate irregolarmente e incidenti (diversi) di giorno in incroci pericolosi senza mai vedere la presenza di un vigile.

    1. Scritto da sara

      diciamo che con un unica azione si ottengono più risultati…sicurezza e più soldi a disposizione per la comunità. solo due precisazioni: è vero che la legge è legge, ma per non attuare un comportamento che tutti percepiamo come ingiusto, bisogna usare un pò di testa nella sua applicazione, come sanzionare solo gli automobilisti che superano sensibilmente il limite rendendo pericolosa la circolazione, non quelli che magari vanno a 60 all’ora dove il limite è 50. In secondo luogo credo che ce la prenderemmo meno se l’uso che il Comune se ne fa dei proventi andasse a vantaggio del cittadino e si limitassero gli sprechi. …

  5. Scritto da Bella trovata

    Scommetto che a Valbrembo non hanno mai incassato un euro di multa da quei bussolotti.
    È stata l’ennesima demenziale trovata della amministrazione leghista. Spendere soldi per delle lamiere vuote, e mai riempire una degli strumenti necessari: troppo costosi, e poi lasciare i vigili a monitorare il funzionamento con le mani in tasca costa troppo.
    Un’altra brillante idea del sindaco leghista Ferrini

  6. Scritto da febbraio

    I limiti devono essere rispettati a prescindere da ciò che c’è sulla strada !!!!! Basta fare i furbi ! qui si deve cambiare mentalità.
    Poi ci lamentiamo dei politici.

  7. Scritto da calma

    provo a fare ordine … noi (x chi ci crede) votiamo dei signori o dei partiti per rappresentarci … questi signori fanno delle leggi che nascono dalle esigenze di organizzare la convivenza civile … tra queste norme esiste anche il codice della strada con articoli che prevedono precetti e sanzioni per chi non rispetta … ergo o si cambia il codice o rispettiamo quanto in esso è scritto … come facciamo quando andiamo negli altri paesi … o solo gli “altri” devono rispettare le norme eheheh dai ridiamoci su …

  8. Scritto da burro

    non funziona, non scriviamo articoli tanto per riempire pagine! controllare le informazioni…ad ognuno il proprio mestiere! ps sono mesi e mesi che sfreccio -nn che me ne vanti- a 70/80 km/h senza aver mai ricevuto nulla, e settimana scorsa era stato anche divelto

    1. Scritto da margarina

      non vuol dir niente fuonziona o no, è il principio e i soldi (nostri ) spesi inoltre, se non ti interessano certi articoli, evita di leggerli e commentarli, se il titolo non ti interessa saltalo, evita di fare il sapientone

      1. Scritto da poeri

        mi dispiace che tu non sia in grado di comprendere il problema che comporta una notizia riportata in modo errato, ma non preoccuparti, è pieno di persone con questo problema! è un deterrente, punto. puoi discutere sul fatto che possa causare tamponamenti, ma non puoi parlare di chissà quante multe sono già state prese se non funziona! prendi appunti che fai più bella figura

  9. Scritto da vergogna

    questi sono i bancomat dei comuni !!!!

  10. Scritto da Carlo

    Fa più vittime un’informazione approssimativa come la vostra; più passa il tempo più Bergamonews sembra la copia sbiadita di un giornaletto scandalistico.

    1. Scritto da Preost

      ….uhm…Carlo….forse è più rigorosa la (non) informazione dell’ amministrazione di Valbrembo? Ne sai qualcosa o parli xchè sei amico/parente e non sai un cavolo di niente? Chiedi al sindaco quanto ha speso per questi bidoni e chiedigli anche se ha chiesto diversi preventi prima di decidere o è andato a colpo sicuro perchè li sono andate tutte le amministrazioni leghiste che hanno messo i baracchini

    2. Scritto da gigi

      ma non capisco questi lettori che sbirciano con occhio critico e polemico bg new, se sono abituati a leggere ny time, financial time, sole 24 ore ecc ecc, lasciate perdere di sbirciare bg new ……

  11. Scritto da Rosa Allendale

    Ammesso che funzioni, forse è MENO pericoloso di tutti gli altri in giro per la provincia. Con quei cosi è più il tempo che si passa a controllare il tachimetro di quello usato per guardare la strada e gli attraversamenti pedonali. Almeno questo non lo vedi e non ci presti attenzione.

  12. Scritto da bruno

    chi è del posto mandi una raccomandata al sindaco in cui lo avvisa che se a causa dello speed che è fuori norma, sia come posizionamento che come apparecchio, dovreste essere coinvolti in incidenti (tipo qualcuno che frena all’improvviso davanti a voi ecc ecc..) lo riterrete responsabile in solido assieme all’amministrazione comunale, vedrete che come per magia lo spostano

  13. Scritto da BOB

    a mio avviso:
    1) la corrente non ci arriva neppure all’apparecchio
    2) è impossibile con la mancanza di visibilità rilevare la velocità

    pertanto penso sia l’ennesimo scatolone non funzionante….
    ovviamente per non sapere nè leggere nè scrivere suggerirei il rispeto dei limiti….

    1. Scritto da gigi

      può anche essere ma ricalca il modo di essere veramante infidi e infami dei politici, il tutto senza andare a roma,

  14. Scritto da Loi

    Non funzionano. E i residenti lo sanno, tanto che piu di una volta sono stato superato (mentre andavo alla velocita segnalata dai cartelli – ma questo mi succede su tutte le strade) proprio mentre passo davanti ad uno dei baracchini.

    1. Scritto da mitiar1

      non funzionano, fino a quando non vengono riempiti.
      cioè in quelli piatti e lunghi viene messa una macchinetta tipo l’autovelox tradizionale che opera attraverso le finestrelle (che pertanto vengono aperte).
      quando non sono in funzione invece sono scatole vuote, per evitare danneggiamenti e furti inutili :)
      detto questo, avendo letto anche alcuni degli altri commenti:
      giusto punire le infrazioni. ma spesso i vigili fanno i furbi più degli automobilisti. non solo nascondendo l’autovelox dietro la pianta o piazzandolo in una discesa ripida ma addirittura abbassando i limiti in concomitanza con l’arrivo degli stessi: al Polaveno una settimana c’erano col limite a 90. la settimana dopo a 70

  15. Scritto da Andrea

    Ma…scusate per gli speed check non è obbligatoria la constatazione immediata dell’infrazione?

    1. Scritto da Mario Maffi

      per legge si, ma loro (i vigili) prima te la spediscono poi stà a Te contestare, spender soldi e denaro..in pratica se hai superato di poco il limite la multa costa come la constatazione quindi.. la gente paga, un circolo vizioso assurdo tanto più che avviato da chi dovrebbe pensare alla sicurezza!! Ma ormai si sà..il corpo delle polizie locali è votato al businnes!! Settimana scorsa preso multa x adesivo su targa scooter (non copriva nulla)..loro fanno cassa e girano con auto da 50.000€

  16. Scritto da Mauro

    Rispettare i limiti è l’ultima delle opzioni?

    1. Scritto da angelo

      E se le AMMINISTRAZIONI imparassero a rispettare le leggi?

    2. Scritto da poeret

      E’ la prima opzione ma..spero converrà è assurdo i vigili agoscano così.. ormai però è la prassi, sono i primi a NON RISPETTARE LA LEGGE

  17. Scritto da susanna

    basta dar fuoco alla pianta ed il problema è risolto!

    1. Scritto da Panna

      compreso il bussolotto che non serve a niente, naturalmente

  18. Scritto da susanna

    basta dar fuoco alla pianta ed il problema è risolto!

  19. Scritto da guido piano

    A Valbrembo ci sono 4 rilevatori. I primi due sono a norma perché segnalati da apposito cartello. Poi c’è l’incrocio con Corso Europa e altri due speedcheck, che non sono a norma perché non segnalati da un altro cartello posto dopo l’incrocio… ma bisognerebbe avere soldi e avvocati per far causa al comune…

    1. Scritto da Per carità

      Noooooo, per caritá, il comune di Valbrembo ha altre inchieste in corso: guardia di finanza, procura della Repubblica. Ci mancherebbe un’altra causa per i bussolotti arrugginiti e nascost

    2. Scritto da roberta

      Questa cosa dell’ “essere a norma” la ereditiamo dalla nostra cultura di artigiani orobici. In realtà non è vero niente di ciò che dici: la legge vieta espressamente la rilevazione A DISTANZA (cioè in assenza di agenti) lungo le strade urbane. Punto. Stop. Smettiamola di essere un popolo ignorante e bue.

  20. Scritto da Eligio

    L’unico problema è che gli automobilisti non devono rispettare il limite di velocità solo dove ci sono gli speed check e non è giusto che vengano avvisati, rallentino e poi via a canna. Chi non rispetta i limiti va punito, speed check nascosto o con i vigili presenti. E’ una questione di cultura e di educazione e rispetto per gli altri!

  21. Scritto da Fabrizio

    “avrà sicuramente fatto moltissime vittime”… siete sicuri?? per me non è attivo. Come può vedere l’arrivo di una vettura se è dietro una pianta?
    e quello messo 200 metri più a valle? è addirittura ruotato di 90gradi ed appoggiato ad un muro!!!
    L’unico che potrebbe essere veramente funzionante è il terzo ed ultimo della serie….
    che spreco di soldi per acquistare questi 3 baracchini!!!

  22. Scritto da lupo

    Ma siamo sicuri che funzionano?
    Tutti quelli che ho visto fin ora sono scatole vuote con funzione di detterente, e se non c’è la pattuglia………..

  23. Scritto da roberta

    Nell’articolo scrivete che gli speed check sono “considerati illegali”. La legge non è questione di opinioni o punti di vista; il codice della strada afferma testualmente l’obbligo della presenza degli agenti durante la rilevazione e l’impossibilità di rilevazione a distanza sulle strade di tipo E ed F (le urbane, per intenderci). Evitate almeno voi di contribuire al clima di confusione.

    1. Scritto da poeret

      xò la multa arriva!! Poi tocca far ricorso e spender tempo e denaro.. i prim iche dovrbebero “difendere e far rispettare la legge” sono i primi a “farne uso e consumo” per riempire le casse comunali. E io pago!!!

      1. Scritto da roberta

        Pubblica una scansione di una “multa” che sarebbe arrivata. Altrimenti la tua è un affermazione gratuita.

        1. Scritto da poeret

          http://bergamo.corriere.it/bergamo/notizie/cronaca/12_giugno_7/speed-ceck-velocita-autovelox-comune-bergamo-201499831533.shtml

          anche dall’articolo si evince che i sindaci non sapevano della “limitazione” e le multe partivano cmq. saluti

        2. Scritto da poeret

          dovrei metter qui i miei dati? facciamo che mi da la mail e la spedisco..nessun problema presa il 29 luglio (non a valbrembo ma i lconcetto è uguale) andavo a 9km orari sopra il limite.. (un vero pericolo) l’ho pagata xchè avrei dovuto versare 50€ x fare ricorso (non rimborsati nemmeno in caso di ragione) ci aggiunga il tempo,le carte e il rischio che mi dessero pure torto (xchè sappiamo come và in italia) ho pagato 57..o 58 €on ricordo di preciso (guarda caso più o meno quanto costa il ricorso)

    2. Scritto da Luciano Avogadri

      Grazie per il suo chiarimento.

    3. Scritto da claudio

      allora va cambiata la legge; se non si rispettano i limiti , con o senza pattuglia, commetti un’infrazione.