BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Crocifissi al Pirellone, affissi i primi otto: spesi 272 euro

Dopo la legge con la quale nel novembre 2011 sono stati stanziati 2500 euro per finanziarne l'acquisto sia per la Giunta che per il Consiglio, in questi giorni i primi 8 crocifissi sono stati acquistati e affissi.

Al Pirellone ecco i primi crocifissi. Dopo la legge con la quale nel novembre 2011 sono stati stanziati 2500 euro per finanziarne l’acquisto sia per la Giunta che per il Consiglio, in questi giorni i primi 8 crocifissi sono stati acquistati e affissi: uno nell’Aula del Consiglio Regionale, uno in ciascuna delle quattro sale commissioni, uno nella sala riunioni dell’ufficio di presidenza e uno in ciascuno dei due principali ingressi del grattacielo, quello di via Filzi e quello di Piazza Duca d’Aosta. La spesa per i primi 8 crocifissi acquistati è stata di 272 euro. La proposta era stata lanciata anche dal Trota Renzo Bossi nel febbraio 2011, con l’obbiettivo di “evidenziare come, in un momento in cui l’identità dei popoli è minacciata da integralismi e globalizzazione, il crocifisso rappresenti un simbolo tradizionale europeo, andando al di là del semplice valore religioso”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da lotty

    un padre onnipotente che obbliga suo figlio che è anche suo padre a morire sulla croce perchè gli uomini hanno peccato che poi si confessano e possono peccare ancora che poi dio li perdona che poi vanno in paradiso che poi che poi che poi…un”povero cristo” uomo non manda a morire il proprio figlio, basta con queste favole…

  2. Scritto da Tiberio Cron

    Una consolidata tradizione è quella del manifesto di playboy,o delle pagine migliori del calendario Pirelli,nelle officine e negli spogliatoi maschili delle fabbriche.Non è da escludersi che nella ricerca di consensi elettorali venga proposta la promulgazione di una legge che imponga l’esposizione delle migliori ragazze.Sarà un problema per i gay che dovranno adattarsi alle esigenze visive degli altri mentre non sono in grado di sapere la situazione per quanto riguarda le signore (anche se qualcuno mi ha detto che ci sono spogliatoi femminili dove vengono appesi manifesti tratti da riviste di culturismo,ovviamente maschile).Cosa non si fa per raccattare qualche voto disperso……penoso.

  3. Scritto da La verità fa male

    Non credo ai commenti che leggo, ditemi che non è vero. Da una totale bazzecola (l’acquisto di otto crocifissi per 272 €) mi tocca leggere commenti che tirano in ballo lo Stato laico, l’identità cattolica, la simonìa, i cristiani che bruciavano le donne, il bunga bunga, il Family Day ecc… se invece con quei 272 € acquistavano due candelabri o cinque posacenere non interessava niente a nessuno. Diamo importanza a ciò che è veramente importante. Per esempio rimanendo in Regione Lombardia ci sarebbe da discutere a lungo degli scandali che hanno coinvolto diversi consiglieri regionali e diversi funzionari pubblici, del Penati rinviato a giudizio, del Formigoni indagato ecc….

    1. Scritto da Geppo

      Sù, “la verità” , non sia timido , quando fa degli esempi li scriva pure tutti gli indagati del PDL , ah , c’è un problema di spazio insufficiente ? Non ci avevo pensato , ritiro ……..

    2. Scritto da sveglia verita'!

      Ma riesci a capire che i commenti a questo articolo si riferiscono all’opportunita’ o meno di esporre icone religiose in luoghi pubblici ? I lettori stanno commentando questo fatto e non i 272 euro spesi. Dai che ce la fai !

      1. Scritto da La verità fa male

        Sono anni che se ne discute. Secondo me il vero attentato allo Stato laico non sono otto crocifissi acquistati dalla Regione Lombardia per essere esposti “in luoghi pubblici”, ma è piuttosto la passività e la sottomissione con cui troppi politici nazionali e locali, di destra e di sinistra, accettano e subiscono le continue intromissioni e interferenze della Chiesa nella formazione delle leggi e dei governi. Poi non sono nato ieri in molti commenti c’è solo voglia di fare polemica e cogliere l’occasione di sparare a zero contro i politici, e questo lo sai benissimo anche tu

        1. Scritto da Kurt Erdam

          Dietro eventi apparentemente insignificanti di questo tipo si celano gli incommensurabili problemi che affliggono l’Italia.Lei dice che per 272€ si esagera nell’indignarsi,lo stesso ragionamento lo fa chi riesce a farsi dare una pensione non avendone i titoli o chi riesce a fare una bella cena con amici a base di ostriche e champagne pagata con denaro pubblico.Cosa vuole che siano 3/4cento euro con tutto quello che si spende? e via così nevica?compriamo il SUV e via.Il secondo aspetto negativo è l’affermazione del potere sugli altri comuni cittadini.”Io sono quello che comanda e decido di mettere il crocefisso perché comando io.Non importa poi se sono un puttaniere e pratico il bunga-bunga

  4. Scritto da Luciano Avogadri

    Non so se mi fa più pena questi farisei da quattro soldi o i Cattolici che si vedono presi per i fondelli.
    Diventeremo mai adulti in questa cavolo di Nazione?

  5. Scritto da abramo

    con un chiodo appendo i crocefissi al muro con un altro affondano i gommoni di profughi in mare!
    se su quelle croci non c’è gesù è perche lui ha preferito annegare in mare piuttosto che vedere certi farisei in quelle aule!

    1. Scritto da Riccardo

      e con un altro, bucano le ruote dell’auto di un disabile…

  6. Scritto da Disma

    Se la foto in articolo documenta i ” Crocifissi a Pirellone” allora i commentatori dell’articolo sono scadenti di vista o di nozioni d’iconografia cristiana o di Storia, o di Storia dell’Arte, o dell’insieme! Ma dov’è il Cristo crocifisso in questa foto? Io vedo una croce latina di metallo argentato. Quella del Golgotha era di legno! All’intersezione delle due travi c’è un cerchio con un agnello. I Romani non hanno barbaramente ucciso un agnello rizzato in croce, ma un uomo, Gesù di Nazareth. Queste croci bizantino-longobarde arianeggianti sono rivisitazioni d’arredo d’iconoclastia. Cristo crocifisso, per noi il Figlio di Dio, al Pirellone, questi non lo vogliono proprio vedere!

    1. Scritto da Norberto

      Mai sentito parlare del termine “ironia” ? Che pis

      1. Scritto da Disma

        In fatto di “pīs” prova a caricarti sulle spalle una trave di mezzo quintale a tua scelta, da portare, a piedi nudi, su un colle di Gerusalemme a tua scelta e intanto dei soldati ti randellano a loro scelta. Finché giunto in cima, ti inchiodano alla trave, per i polsi, poi ti rizzan su al patibolo, ti inchiodano per i piedi al palo e, tra spasmi e ironie, resti in agonia un pomeriggio. Al tramonto, ti spaccano il cuore. Fine dello spettacolo! Sarà venuta al termine prima la loro o la tua, d’ironia?
        pis/p.s. ironia- dal greco -iròn- “colui che interroga, fingendo di non sapere”. Mi pare che adesso se si vuol parlarne, se ne sa di più, almeno etimologicamente. Absit iniuria verbi.

        1. Scritto da Kepalle

          Oltre un certo limite di saccenza è più che sufficiente il nick name . Absit iniuria verbis anche per me , ovviamente. Non si offenda se scrivo “verbis”

          1. Scritto da Disma

            Si offende se scrivo “Verbum caro factum est.” ?

        2. Scritto da Desmet

          e cosa mi dici di donne torturate con macchine diaboliche e poi arse vive perche’ colpevoli secondo il vostro credo di adorare il demonio ? Quanta ironia si e’ spesa nei secoli grazie alla chiesa ? Facci una bella descrizione anche di queste torture !

          1. Scritto da Disma

            Io credo in Dio, Padre onnipotente, creatore del cielo e della terra
            e in Gesù Cristo, Suo unico Figlio, nostro Signore, il quale fu concepito di Spirito Santo, nacque da Maria Vergine, patì sotto Ponzio Pilato, fu crocifisso, morì e fu sepolto; discese agli inferi; il terzo giorno risuscitò da morte, salì al cielo, siede alla destra di Dio, Padre onnipotente; di là verrà a giudicare i vivi e i morti. Credo nello Spirito Santo, la santa Chiesa cattolica, la comunione dei santi, la remissione dei peccati, la risurrezione della carne,
            la vita eterna. Amen.”
            Questo è il nostro Credo. Ci legge di torturare donne, arderle vive e il resto? E rileggere E. Fromm, Alice Miller, Gandhi, che dice?

          2. Scritto da T.DeTorquemada

            Posso esserle utile ?

          3. Scritto da Disma

            Grazie della profferta ma per Torquemada, seppur nascosto in saio e croce, non ci sono che le parole che Quasimodo dirà all’Uomo del mio tempo: ” T’ho visto: eri tu,
            con la tua scienza esatta persuasa allo sterminio,
            senza amore, senza Cristo.”
            Nello stesso tempo non posso non pensare altri uomini e per chi si sono mossi ad agire: Francesco di Bernardone, Pietro da Lione, Caterina Benincasa, Bernardino degli Albizzeschi, Bartolomé de Las Casas, Henry Dunant, David Livingstone, Tsunesaburo Makiguchi, Dietrich Bonhoeffer, Albert Schweitzer, Mohandas Gandhi, Martin Luther King, Anjeza Gonxha Bojaxhiu, Nelson Mandela e tanti, tante altre…. Mi è stato utile, Torqy! Ci crede?

          4. Scritto da Torqy

            Il doppio binario è quello che ha fatto campare la chiesa per 2000 anni . Dei due binari lei ne prende in considerazione solo uno , troppo poco spazio per i nomi e, mi consenta, le infamie dell’altro ? Se ci fa un pensierino vedrà che le sarà utile anche quello ! In ogni caso vedo he ha fatto ricorso anche a qualche oriundo ……. (protestanti e simili) . Comunque il tutto c’entra un bel nulla col tema dell’articolo .

          5. Scritto da Disma

            Ho scritto di pertinenza iconografica dei “crocifissi” acquistati. I contro commenti “non c’entrano un bel nulla con l’articolo”. Lei adesso scrive del “doppio binario” della Chiesa. Troppo facile rispondere con le 4 rotaie del doppio binario. Di proposito ho detto “dei tanti e tante” che hanno agito positivamente per l’umanità. A lei importa più l’opera o il il credo, la confessione di Pasteur, Koch, Darwin, Sabin, Jenner,…. Il neanderthaliano/i che lasciava fiori nella sepoltura d’un vecchio è “chiesabile”? Lei dice che ho dato poco spazio per nomi e infamie dell’altro..binario. Già parlare di binari, di treni carichi mi rattrista. Vedo reticolati, sento urla e del fumo salire…

          6. Scritto da Desmet

            Non ci leggo assolutamente di torture … Sappi pero’ che nel corso della storia la gente che professa il tuo credo e si nascondeva dietro a parole come quelle che hai scritto tu ha torturato donne e uomini facendole soffrire come e piu’ di gesu’ . Se riesci per un attimo a guardare oltre alle preghiere scoprirai tanti dati di fatto storicamente documentati che dovrebbero farti riflettere.

          7. Scritto da Disma

            Oh, finalmente una progressione: ” ..gente che professa il tuo credo e si nascondeva dietro a parole come quelle che hai scritto tu ha torturato donne e uomini…”. Questo è il problema: si nascondeva, si nascondeva dietro la religione, si nasconde dietro ogni religione, dietro ogni ateismo, ogni ideologia, ogni qualunquismo, opportunismo, adattamento, convenienza, psicosi. E non li premiavano a santini ma a sterminii, saccheggi, schiavi, medaglie, promozioni, monumenti, viali, città, feudi, dinastie. Finora, eccettuato l’Antartide, non c’è una terra che non sia stata imbevuta di sangue fraterno. Quale speranza allora per l’Umanità? Su ciò, il pensiero di Blaise Pascal è anche il mio.

        3. Scritto da lotty

          quanti hanno avuto lo stesso trattamento di cristo? Lei lo sa sicuramente…

          1. Scritto da Disma

            Che lei non lo sa? Se lo sa, è pleonastica la domanda. Se non lo sa, come potrebbe verificare la sicurezza della mia risposta? Lotty, è un numero al lotto porre domande quantitative sui comportamenti dell’intera Umanità nell’intera Storia in una stenta mezza riga e finire con puntini di sospensione. Matematicamente è affermabile che quanti hanno subito un omicidio simile a quello dato a Gesù di Nazareth, simile dico perché ogni morte per omicidio è drammaticamente unica, l’hanno ricevuto da altrettanti uomini, carnefici esecutori. Questo senza puntini di sospensione.

          2. Scritto da lotty

            lei fa tanti giri di parole perchè sa benissimo che tutti quelli che sono morti nello stesso modo di cristo avrebbero potuto passare alla storia come altrettanti veri figli di un dio la cui esistenza non è dimostrabile. Ora non mi risponda che gli atei non possono dimostrarne l’nesistenza, la prova tocca a chi afferma che esiste, una cosa che non c’è non ha bisogno di dimostrazione.

          3. Scritto da Disma

            Questione di metodo Lotty! Lei dice che io so benissimo che…ecc! Chiaroveggenza la sua? Io proprio non so nulla benissimo, si figuri delle congetture della Storia. Che gli atei, possano o meno dimostrare la dimostrabilità dell’inesistenza di Dio, non è gran questione per me e come vede non Le posso rispondere. Tocca a me a dimostrare l’esistenza di Dio? Ma Le pare, se non lo fa Lui….a ognuno la sua libertà! A me piace gustare i miei giorni e pensare alla azzurra Terra, stupenda d’azzurro nello spazio. Good Night.

          4. Scritto da lotty

            ma allora lei crede o non crede in dio? Se sta ancora aspettando che lui glielo dimostri vuol dire che non ci crede del tutto e questo è un buon segno.

          5. Scritto da Disma

            Il metodo Lotty! Prima chiedeva di dimostrarle l’esistenza di Dio e ora vuol sapere se io credo in Dio. E’ un’illazione attribuirmi che io stia aspettando che Dio mi si dimostri. Chi sono io per pretendere ciò? Che prove mi dovrebbe dare? Il suo Δna? Una Carta di Deità? Come basta il mare al pesce, così a me basta il vivere in un Universo di Vita. Lei ritiene che io non creda del tutto. Neppure sono mai sazio di cibo, del tutto, né di musica, né di bellezza, né di stare con le persone che amo sono mai stanco del tutto. Questo per me è il buon segno. Auguro anche a lei di né credere né di non credere mai del tutto. Avere ancora sete, questo fa buona l’Acqua e bello il cercarla.

          6. Scritto da lotty

            grazie per l’augurio ma io credo solo in quello che la scienza dimostra e sono alla ricerca continua di verità umane,non ho bisogno del soprannaturale per vivere bene. La mia non è presunzione ma consapevolezza della mia finitezza , l’educazione religiosa mi parlava di un altro mondo funzionale alla chiesa per sopravvivere, poi ho capito l’inganno. Naturalmente lei è libero di pensare come vuole, certo disma il buon ladrone in dio credeva del tutto.

          7. Scritto da Disma

            Metodo Lotty, metodo! La scienza, la chiesa, il soprannaturale, l’educazione religiosa ecc… lei li fa parlare, li antropizza. Sono concetti, non persone. Credere solo nella scienza, falsificabile per definizione, data la vastità, complessità, procedure, esperienze, interpretazioni, limiti, aree inesplorate? Chi ha tali conoscenze globali e istantanea capacità critica? Ciò mi pare fuori portata di qualunque persona. Strano ma è invece proprio la fede che regge la quotidianità. Corre in laboratorio ogni volta che vuol bere al rubinetto, mangiare le lasagne, respirare? Fa collaudare ogni nuova scala che sale? Testare ogni autista di bus? Suvvia, non prendiamoci troppo sul serio!

          8. Scritto da lotty

            la scienza è falsificabile per definizione? La scienza non ha mai certezze perchè sempre alla ricerca di conquiste nuove, la religione invece ricorre addirittura ai dogmi per affermare “verità fantastiche” che propaganda come certezze. Non prendiamoci troppo sul serio e salutiamoci qui, buona notte.

          9. Scritto da Cosma

            Che il carattere proprio delle scienze sia la falsificabilità, è farina del sacco di sir Karl Raimund Popper, certamente non mia,……salvo falsificazione. Riguardo ai dogmi invece, mi pare che neppure lei scherzi! Cinque in due righe e mezza…..mai, sempre, invece, addirittura, come!

          10. Scritto da Megafono

            Disma al telefono !

          11. Scritto da Disma

            Telephonò? Mais Megaphonò, non si sente un pò retrò. Da tempo noi ci si parla al cielolare, con il “Me & you”, un’opzione divina! Vista la di lei laconicità, son sicuro non mi metterà in croce, dicendolo in giro. Mi raccomando! Bye.

  7. Scritto da il polemico

    272 euro,sicuramente sarà costato di più a quell’italiano convertito all’islam che anni fa aveva intentato una causa per farli togliere,perchè si sentiva turbato dalla loro vista.e la cosa più assurda era stato il giudice che aveva accolto le sue richieste,infischiandosi se poi con questa operazione si turbavano gli animi di altri italiani.io sono d’accordo per lasciarli esposti indipendentemente se uno è credente o meno,ma anche per dare un segnale a chi viene da altri stati,a non comandare e avere pretese che soddisfino solo i loro ideali…ospitali a casa nostra,ma pur sempre padroni

    1. Scritto da Kurt Erdam

      A me danno grandissimo fastidio le cose che servono solo per fare scena acchiappare consensi dalla povera gente che ci casca.Se chi vuole il crocefisso si sente un vero cristiano cominci a non rubare,lasci stare le minorenni(si parla di bunga.bunga), e se è divorziato separato,concubino & lasci stare di partecipare al Family day.Altrimenti quelli come lei che parlano di difendere e continuare le nostra tradizioni vogliono solo che si continuino a dire certe cose e farne certe altre e se le cose stanno così io delle sue tradizioni non voglio saperne niente e preferisco avere a che fare con gli immigrati,se sono più seri,sinceri e onesti.piuttosto che con chi ruba e si fa il segno della croce.

  8. Scritto da mario59

    Se esistesse un gesù cristo, come lo descrivono i preti, 272 euro, vorrebbe vederli spesi per aiutare i bisognosi..altro che crocifissi.

  9. Scritto da nino cortesi

    Prima……..poi si ritirano in convento.

  10. Scritto da piero

    scelte discutibili, al pari certi sindaci della provincia che accolgono i nuovi parroci con la fascia tricolore, dimenticando che sono anche sindaci di chi non crede o segue altre confessioni.

  11. Scritto da mario59

    Non credo in nessuna religione…e personalmente non sono d’accordo con i simboli religiosi nei luoghi pubblici, ma i credenti, dovrebbero essere a loro volta scontenti, di questa ennesima farsa…messa in atto dai falsi profeti.

  12. Scritto da fracatz

    bene l’idea del bossi, ma avrei gradito un maggiore sforzo economico
    2.500 euri neanche 2 giorni di lavoro di un trota qualsiasi
    272:8=34 euri l’uno, che miseria
    un crocifisso deve essere magari placcato in oro, ma perlomeno tutto temmpestato di diamanti

  13. Scritto da Francesco R.

    Il Crocifisso serve ad innalzare lo sguardo. Serve a ricordare che Dio ha condiviso la nostra umanità proprio fino in fondo e che per amor nostro è morto nella maniera più ignominiosa ed è risorto nella gloria. Serve a lodare Dio, a riconoscerci tutti peccatori e ciò nonostante a infonderci speranza. Se c’è qualcuno che si scandalizza per un Dio morto in croce, ebbene, non sarà il primo né l’ultimo. Si scandalizzi pure. Offenda, invochi la democrazia, la costituzione, la rivoluzione francese, gli dei dell’egitto. Farà male solo a sé stesso. Gesù è la Verità, la Vita e la Via (altro che identità culturale, altro che fratellanza universale!): giusto monito a chi svolge funzioni pubbliche.

    1. Scritto da 035

      giusto monito? infatti: Formigoni,Trota, Minetti e compagnia sono una fulgida dimostrazione di quanto ‘alzare lo sguardo’ sia efficace!

    2. Scritto da Ruggero

      Non le chiedo di spiegarmi perchè dovrei essere obbligato a pensarla come lei , l’ha detto chiaramente : non gliene importa niente, l’importante è che io sia obbligato a fare ciò che dice Francesco R.

  14. Scritto da Sergio

    per identità culturale? che bestemmia; si fanno appendere i crocifissi con la violenza di una legge antidemocratica per pura ideologia destroide..per vendetta islamica, per razzismo, per sbattere in faccia a tutti la differenza culturale con gli islamici e gli atei, per cattiveria, per stupidità; praticamente, per tutto l’ignobile possibile, meno che il senso più nobile e autentico del cristianesimo, che è la fratellanza universale e la pace tra gli uomini tutti fratelli…era più coerente imporre in ogni luogo pubblico la faccia di belusconi accanto a ruby o minetti, o magari anche quella anche di bossi e la sua trota, che sono la vera identità culturale di quest maggioranza simoniaca..

  15. Scritto da La verità fa male

    Questa notte non dormirò pensando all’incredibile spreco del Trota (otto crocefissi, spesa folle di 272 €) che mette addirittura in pericolo la laicità dello Stato. Pur rimanendo in fervida e impaziente attesa di sapere se nell’ultimo anno la Regione Lombardia ha acquistato candelabri, e quanto sono costati, il Giornale on-line segnala (a beneficio di quelli che stanno facendo le pulci al bilancio della Lombardia) che la Regione Sicilia, quella per la quale abbiamo appena scucito un po’ di milioni di euro per salvarla dal default, paga 40 “palafrenieri” al costo di 2,2 milioni di euro, per accudire asini e cavalli

    1. Scritto da Eberhard

      “La verità” , siamo alle solite, si gira la frittata per cambiare argomento . Lei ha letto di qualcuno nel forum che parla di spreco ? Evidentemente no, questo significa che il tema è un altro , si chiama ipocrisia strumentale e presa in giro . Ci siamo ?

      1. Scritto da La verità fa male

        Lei parla di “ipocrisia strumentale” e “presa in giro”, altri parlano di “identità culturale cattolica”. Paroloni sprecati per una vicenda che non è niente altro che una insignificante bazzecola. Ma la vogliamo smettere di sparare a zero almeno su queste vicende che contano meno del due di picche?

  16. Scritto da roberta

    Fantastico. Adesso sì che ho deciso di votarvi.

  17. Scritto da pino

    La solita storia … tanta immagine e poca sostanza! Se ci fosse una vera giustizia divina questi figuri verrebbero fulminati tutte le volte che ci passan sotto.

    1. Scritto da Damiano

      Sono d’accordo!

  18. Scritto da Giggi

    Ma perchè appendono tutti quegli omini sul deltaplano?

    1. Scritto da greatguy

      se avessi fatto la stessa battutaccia ai tuoi amici islamici probabilmente avrebbero bruciato mezza città e invece ti è andata bene…noi non siamo come loro…

      1. Scritto da rello76

        siete un gradino sopra… ma neanche tanto lontani.

        1. Scritto da mario59

          Dipende dai punti di vista..per certi aspetti, molti cattolici sono anche peggio.

        2. Scritto da lotty

          appunto, visto che avete fatto le crociate!

  19. Scritto da gianluca

    mi par di capire dai commenti che la l’inziativa non sia piaciuta……

    1. Scritto da mario59

      Allora…devi capire che lo scopo vero dei crocifissi nei luoghi pubblici, è quello di contrastare il rispetto della laicità dello stato, oltretutto prevista dalla costituzione… ma siccome che nornalmente chi non vuole crocifissi nei luoghi pubblici, sono persone di sinistra..è chiaro che chi di destra fa di tutto per fare il contrario…anche se molti di loro, sono dei miscredenti.
      Inoltre c’è la lega, che strumentalizza il crocifisso, per far credere ai suoi elettori che è contro gli islamici..poi fa niente se quando erano al governo, ne sono entrati di più che con altri governi…del resto ci vuol poco a capire…ai loro amici, serve manodopera a basso costo da poter sfruttare in nero.

  20. Scritto da 035

    Mi auguro che per i dipendenti non cattolici sia prevista l’obiezione di coscienza.

    A volte spero che il loro Dio esista, e li getti tutti nella Geenna (Mt, 5,30)

  21. Scritto da Laura

    Poi si chiedono perchè la gente va a sbattezzarsi…

    1. Scritto da poeraITALIA

      èh??ah scusa non avevo capito mettiamo il corano in libreria allora

      1. Scritto da mario59

        allora é proprio un baco che persevera i cervelli dei razzisti xenofobi…che hanno una paura terribile dell’islam. Nei luoghi pubblici nessun simbolo religioso, di nessuna cultura..punto e basta, poi in chiesa, negli oratori, nelle moschee o sinagoghe, oppure a casa propria, ognuno farà quello che gli pare, non mi sembra che ci voglia molto a capirlo.

  22. Scritto da Esuberanza

    L’iconografia tradizionale prevede che accanto al crocifisso vengano raffigurati i due ladroni . Solo due però ! Non vorrei vi foste fatti prendere dall’entusiasmo

    1. Scritto da Lorenzo

      con nicole maddalena minetti direi che l’iconografia è perfettamente rispettata…

  23. Scritto da Treviglio Ovet

    Dovrebbero essere appesi in tutti i luoghi pubblici, treni e stazioni comprese, a testimonianza della nostra identità culturale.

    1. Scritto da mario59

      Identità culturale….? dove vivi…? salta giù dalla pianta, che gli austriaci sono andati via un secolo fa.

    2. Scritto da carlo

      Ma quale identità culturale?
      Provi il conto di quanta gente non mette piede in una chiesa se non quando si sposa o muore un parente!
      Faccia il conto di quanti divorziati ci sono in Italia.

      Il 90% degli italiani è passibile di scomunica per le interpretazioni che da della religione cattolica, ma si professa cattolico per il semplice fatto che NON SA che le cose che sta dicendo e che considera “ragionevoli, ai giorni d’oggi” violano dei dogmi di fede, che ignora.

      Se dobbiamo parlare di identità culturale, allora bisogna appendere un pallone da calcio, non certo un simbolo religioso!

    3. Scritto da Carlo Pezzotta

      La nostra costituzione dice che lo stato italiano è uno stato laico (sic), ma la presenza del vaticano ha fatto si che di fatto non lo sia mai stato. Solo i cattolici ipocriti fanno certi discorsi, caro Treviglio Ovest e giusto come tanti scrivono, ” accanto al crocefisso andrebbero appesi anche i ladroni cattolici” ma basterebbero le pareti? Comunque leggiti gli art. 2, 7, 8, 19, e 20 della nostra costituzione, sempre se ti riconosci come persona democratica non integralista, altrimenti lascia perdere.

    4. Scritto da Assorèta

      Perchè non il rosario appeso allo specchietto in macchina ? Ovviamente con multa ai trasgressori .

    5. Scritto da massimiliano bavo

      Della SUA identità culturale.

  24. Scritto da ct

    Fossero questi gli sprechi..
    è probabile che siano stati spesi soldi anche per gli attaccapanni, i posacenere e la carta igienica nei bagni.

    1. Scritto da rello76

      …ma gli attaccapanni, i posacenere e la carta igienica nei bagni SERVONO A QUALCOSA … il crocefisso NO !

    2. Scritto da Zuzzerellone

      Per gli uffici del presidente anche qualcosina in più ……. 127.000 per l’arredo, un eliporto ….. (dicono i giornali) attaccapanni compresi , per carità !

  25. Scritto da alessandro

    Il lato positivo e’ che potranno fare le foto ricordo mettendosi a sinistra e a destra del Crocifisso..

    1. Scritto da mario59

      Bravo Alessandro….questa è proprio azzeccata. bella e su misura….però non rido, perchè purtroppo c’è solo da piangere.

    2. Scritto da Pulitzer

      La migliore del giorno !

  26. Scritto da il buon ladrone

    Ma moriranno mai questi? Che schifo la lega, che schifo. Ci dovreste andare voi in croce…

  27. Scritto da vic

    Qual’è la notizia?

  28. Scritto da Paolo

    Per noi elettori e cittadini il pirellone è una via crucis. Adesso lo stanno certificando.

    1. Scritto da poeraITALIA

      beh per voi elettori
      per noi elettori di Milano è oggi con PISAPIA
      AD OGNUNO LA SUA VIA.

      1. Scritto da mario59

        Non direi proprio, visto che è la maggioranza dei Milanesi che lo ha eletto.

  29. Scritto da cip

    7. NON RUBARE
    I crocefissi li avete, ora, per l’amore del cielo Martina, Sola, Raimondi,Frosio ,insomma i “bergamaschi”, pubblicate le buste paga, le richieste di rimborso,i versamenti ai gruppi e tutte le dichiarazioni a supporto delle spese. Non sarebbe per lor signori difficile,dato che sono abilissimi nell’uso della rete, c’e’ gente che scrive(va) tutti i giorni. Ma no, meglio ancora mantenere un sobrio silenzio come stanno facendo ora. no?

  30. Scritto da FòDiStrass

    Al pirellone noi le nostre croci (crus) le avevamo già. Il signore con gli occhiali neri conferma ?